Connessione e installazione

Schema di collegamento per avviatore magnetico e relè termico

Lo starter magnetico è chiamato installazione speciale, con l’aiuto del quale viene eseguito l’avvio remoto e il controllo del funzionamento di un motore elettrico asincrono. Questo dispositivo è caratterizzato dalla semplicità del design, che consente al master di connettersi senza l’esperienza corrispondente..

Lavori preparatori ↑

Prima di collegare un relè termico e una sezione magnetica, è necessario ricordare che si sta lavorando con un dispositivo elettrico. Ecco perché, al fine di proteggersi dalle scosse elettriche, è necessario diseccitare il sito e controllarlo. A tale scopo, molto spesso, viene utilizzato un cacciavite indicatore speciale..

Schema di collegamento per avviatore magnetico e relè termico

La fase successiva del lavoro preparatorio è determinare l’entità della tensione operativa della bobina. A seconda del produttore del dispositivo, è possibile vedere gli indicatori sul corpo o sulla bobina stessa.

Importante! L’ampiezza della tensione operativa della bobina può essere di 220 o 380 volt. Se hai il primo indicatore, devi sapere che fase e zero sono forniti ai suoi contatti. Nel secondo caso, ciò indica la presenza di due fasi opposte.

Schema di collegamento per avviatore magnetico e relè termico

Lo stadio del corretto rilevamento della bobina è abbastanza importante quando si collega un avviatore magnetico. Altrimenti, potrebbe bruciarsi durante il funzionamento..

Per collegare questa apparecchiatura, è necessario utilizzare due pulsanti:

  • inizio;
  • Stop.

Il primo può essere nero o verde. Questo pulsante è caratterizzato da contatti permanentemente aperti. Il secondo pulsante è rosso e contatti permanentemente chiusi.

Quando si collega un relè termico, è necessario ricordare che utilizzando i contatti di potenza, le fasi vengono accese e spente. Gli zeri che vanno e vengono, così come i conduttori a terra, devono essere collegati tra loro nell’area della morsettiera. In questo caso, a colpo sicuro, l’antipasto deve andare. La commutazione di questi dispositivi non viene eseguita..

Per collegare una bobina con una tensione di funzionamento di 220 volt, è necessario prendere zero dalla morsettiera e collegarlo al circuito, che è destinato all’avviatore.

Caratteristiche del collegamento di avviatori magnetici ↑

Il circuito di avviamento magnetico è caratterizzato dalla presenza di:

  • tre coppie di contatti con i quali viene fornita energia alle apparecchiature elettriche;
  • Il circuito di controllo, che include una bobina, contatti e pulsanti aggiuntivi. Con l’aiuto di contatti aggiuntivi, è possibile supportare il funzionamento della bobina, nonché bloccare inclusioni errate.
Attenzione. Molto spesso usano un circuito che richiede l’uso di un singolo avviatore. Ciò è spiegato dalla sua semplicità, che consente anche a un maestro inesperto di affrontarlo..

L’assemblaggio di un dispositivo di avviamento magnetico richiede l’uso di un cavo a tre conduttori, collegato ai pulsanti, nonché di una coppia di contatti ben aperti.

Schema di collegamento per avviatore magnetico e relè termico

Quando si utilizza una bobina da 220 volt, è necessario collegare fili rossi o neri. Quando si utilizza una bobina da 380 volt, viene utilizzata la fase opposta. La quarta coppia libera in questo circuito viene utilizzata come blocco di contatti. Sono incluse tre coppie di contatti di potenza insieme a questa coppia libera. Tutti i conduttori sono posizionati in alto. Nel caso in cui ci siano due conduttori aggiuntivi, vengono posizionati sul lato.

Schema di collegamento per avviatore magnetico e relè termico

I contatti di potenza dell’avviatore sono caratterizzati dalla presenza di tre fasi. Per accenderli mentre si preme il pulsante Start, è necessario fornire tensione alla bobina. Ciò consentirà la chiusura del circuito. Per aprire il circuito, è necessario scollegare la bobina. La fase verde è direttamente collegata alla bobina per assemblare il circuito di controllo..

Importante. In questo caso, è necessario collegare il filo proveniente dal contatto della bobina al pulsante Start. Da esso viene anche creato un ponticello, che va al contatto chiuso del pulsante Stop.

L’avviatore magnetico si attiva tramite il pulsante Start, che chiude il circuito, e lo spegnimento, tramite il pulsante Stop, che fa scattare il circuito.

Caratteristiche del collegamento di un relè termico ↑

Tra l’avviatore magnetico e il motore elettrico è presente un relè termico. La sua connessione è all’uscita dell’avviatore magnetico. Attraverso questo dispositivo è il passaggio della corrente elettrica. Il relè termico è caratterizzato dalla presenza di contatti aggiuntivi. Devono essere collegati in serie con la bobina di avviamento..

Schema di collegamento per avviatore magnetico e relè termico

Un relè termico è caratterizzato dalla presenza di speciali riscaldatori attraverso i quali può passare una corrente elettrica di un certo valore. In caso di situazioni pericolose (la corrente aumenta oltre i limiti specificati), a causa della presenza di contatti bimetallici, il circuito viene aperto e, di conseguenza, lo starter viene scollegato. Per avviare il meccanismo, è necessario attivare i contatti bimetallici utilizzando il pulsante.

Attenzione. Quando si collega un relè termico, è necessario prendere in considerazione la presenza di un regolatore di corrente su di esso, che funziona entro piccoli limiti.

Il collegamento di un avviatore elettromagnetico e un relè termico è abbastanza semplice. Per fare questo, devi solo aderire allo schema.

logo

Leave a Comment