Connessione e installazione

Schema di collegamento della piastra elettrica

Le persone che hanno stufe elettriche che servono da più di una dozzina di anni sono spesso interessate agli schemi elettrici per i piani cottura. Ciò non sorprende, perché nel tempo questi elementi falliscono e l’unico modo per risolverlo è installare nuovi masterizzatori.

In teoria, in condizioni operative ideali, i bruciatori possono durare quasi per sempre, ma ovviamente ciò non accade. Il fatto è che spesso dimentichiamo di spegnerli, da cui gli elementi riscaldanti si riscaldano a temperature inimmaginabili. In alcuni casi, si possono vedere anche crepe sulla superficie dei bruciatori bruciati. Questo vale solo per i vecchi modelli, con quelli nuovi ciò non accade.

Schema di collegamento della piastra elettrica

Quando il masterizzatore si esaurisce, il proprietario deve pensare a collegare un nuovo elemento. Va da sé che non si può fare a meno di uno schema. Certo, dovrebbe essere nel passaporto tecnico del prodotto. Ma dobbiamo ammettere che dopo 20 anni i documenti vengono persi o entrano in uno stato illeggibile.

Attenzione! Idealmente, collegare il nuovo bruciatore alla stufa elettrica esattamente secondo lo schema indicato nella scheda tecnica.

Schemi di collegamento di piastre popolari ↑

Sogno 8 ↑

Schema di collegamento della piastra elettrica

Questa è una delle lastre più vendute del passato. Non sorprende che nelle cucine di molte persone lo si possa vedere. È costituito dai seguenti nodi chiave:

  • DIECI E1 + E2,
  • DIECI E3-E5,
  • S1-S4,
  • F,
  • indicatori.

I riscaldatori elettrici E1-2 si trovano rispettivamente nei bruciatori 1 e 2. Questo può essere facilmente visto nello schema nella documentazione tecnica della stufa. TEN E3-E5 è un forno. S1-S4 sono un’unità di commutazione con la quale è possibile controllare la stufa elettrica.

Gli indicatori disponibili nella stufa elettrica, secondo lo schema, sono di due tipi HL1 e HL. Sono responsabili del funzionamento degli elementi riscaldanti. Disponibile anche HL3. Ma questa è solo l’illuminazione del forno, in modo che ci sia sempre la possibilità di vedere in quali condizioni il piatto.

Attenzione! La maggior parte dei progetti utilizza un relè termico T-300. Inoltre, la potenza di ciascun elemento riscaldante è di 1 kW.

L’interruttore S1 è responsabile della regolazione del grado di riscaldamento. Ha quattro posizioni, con le quali puoi fornire diverse intensità di fuoco. Nella prima posizione, P1-2 e P2-3 sono chiusi.

Quando ciò accade, TEN E3 è attivato. In questo caso, la corrente passerà attraverso il seguente percorso:

  • tutto inizia con il contatto XP,
  • poi arriva il relè F,
  • P1-2,
  • E4-5 + E3,
  • P2-3.

La prima destinazione è il contatto a spina. Questo elemento riscaldante ha una connessione seriale al quarto elemento riscaldante e al quinto. Inoltre, è collegato in parallelo con il secondo e il terzo. Puoi facilmente verificare tutto questo da solo guardando lo schema qui sotto.

Schema di collegamento della piastra elettrica

Quando c’è un interruttore sulla posizione numero due, vengono attivati ​​P1-1 e P2-3. Naturalmente, il circuito attraverso il quale scorre la corrente cambia. Tutto inizia con il contatto della spina, situata sotto, che è firmata come XP. Quindi seguono i seguenti punti intermedi:

  • F,
  • P1-1,
  • E3,
  • P2-3.

Termina con la spina XP, che è in cima. Quando questo circuito è attivato, viene avviato esclusivamente il riscaldatore E3. L’aumento di potenza può essere ottenuto riducendo la resistenza. Il vantaggio principale di un tale circuito per il collegamento di un bruciatore di una stufa elettrica è che è possibile, con una tensione costante nella rete, che è di 220 V.

Per S1, c’è la posizione numero 3. In questo caso, P1-1 e P2-2 sono chiusi. Per questo motivo, gli elementi riscaldanti E4 + 5 sono collegati. Se parliamo di S4, questo interruttore è responsabile del funzionamento della lampada. Sul circuito standard dei bruciatori di una stufa elettrica, ha la designazione HL3.

Electra 1002 ↑

Schema di collegamento della piastra elettrica

Il secondo, più spesso utilizzato nelle stufe elettriche di case e appartamenti, è Electra 1002. Pertanto, è semplicemente necessario conoscere il suo circuito per collegare i bruciatori. Fortunatamente, non è particolarmente difficile e anche un principiante può capirlo.

Quindi, la stufa elettrica ha quattro anelli, naturalmente, lo schema di collegamento per ciascuno di essi ha il suo. I primi due elementi riscaldanti hanno indici H1 e H2. La loro principale differenza è la struttura tubolare..

Il terzo bruciatore nel circuito per il collegamento di una stufa elettrica ha un indice di H3. È fatto di ghisa ed è abbastanza grande – 200 mm. H4 è anche realizzato in ghisa. La sua dimensione è di 145 mm.

I regolatori P1 e P2 sono responsabili del controllo della temperatura. In quanto tali, non hanno livelli di potenza. Ma questo inconveniente è più che compensato dagli interruttori a sette passi P3 e P4. A sua volta, PS è responsabile del forno e ha 3 posizioni.

Per il blocco, è responsabile l’interruttore P5. I segnali per le piastre elettriche nel circuito elettrico sono L1-4. La quinta L consente di evidenziare il forno. Disponibile anche L6. Si accende quando viene raggiunta la temperatura appropriata nell’armadio.

Gli elementi di H5-6 sono rispettivamente responsabili del riscaldamento del forno. Seven è una griglia. Il termoregolatore è indicato da una semplice lettera T. Inoltre, un interruttore a chiave è acceso B. La settima L illumina il forno.

Attenzione! Il motoriduttore è indicato come M maiuscola.

Schemi per altri modelli popolari ↑

Schema di collegamento della piastra elettrica

Le stufe elettriche incondizionate Electra 1002 e Dream 8 erano una delle più popolari al momento. Ma ora la gente preferisce acquistare prodotti di marchi completamente diversi, tra i più famosi che puoi ricordare Gorenje e Hansa. Sono le loro stufe che installano maggiormente nelle loro cucine.

Puoi anche ricordare il marchio «Lysva». Naturalmente, poche persone acquistano i loro piatti ora, se esiste la possibilità di acquistare prodotti di un marchio più rispettabile, tuttavia, la cerchia dei consumatori dell’azienda è piuttosto ampia. In generale, di seguito troverai gli schemi di collegamento dei bruciatori per stufe elettriche delle marche più famose.

Schema di collegamento della piastra elettrica

Con questo circuito per collegare i bruciatori di una stufa elettrica, puoi facilmente fare tutto il lavoro da solo. Ma per le loro prestazioni di alta qualità, almeno la conoscenza di base del funzionamento delle reti elettriche e degli apparecchi elettrici non farà male.

Le sfumature del collegamento del riscaldatore e della sua verifica ↑

Schema di collegamento della piastra elettrica

TEN garantisce il normale funzionamento della piastra di cottura. In realtà, questo è il suo elemento principale, senza il quale è impossibile il normale funzionamento dell’intero circuito. Ma affinché tutto vada bene, devi considerare molte sfumature. Tra i principali:

  • Le connessioni dei contatti non devono toccare il corpo della cucina elettrica, altrimenti la connessione potrebbe terminare in modo errato.
  • I contatti devono essere isolati con alta qualità. Cambrian è più adatto a questo scopo. In casi estremi, è possibile utilizzare un normale nastro elettrico. Ma la sua affidabilità è diversa da quella peggiore.
  • È molto importante testare gli elementi riscaldanti del bruciatore elettrico, in modo che la connessione secondo lo schema abbia successo.

Per testare gli elementi riscaldanti del bruciatore della stufa elettrica, è necessario un dispositivo speciale. Si chiama ohmmetro. Un multimetro sarà anche abbastanza adatto a questo scopo. Questi dispositivi sono progettati per misurare la resistenza in un circuito..

Se si utilizza un multimetro, è innanzitutto necessario configurare la modalità di misurazione appropriata. Quindi due cavi devono essere collegati alle prese corrispondenti.

Schema di collegamento della piastra elettrica

Successivamente, accendi il dispositivo. Con l’aiuto di due sonde, è possibile misurare la resistenza degli elementi riscaldanti. Per fare ciò, è necessario utilizzare sonde per collegare i bruciatori della stufa elettrica ai contatti dell’elemento riscaldante.

Se il dispositivo di misurazione è un multimetro digitale, dopo aver collegato le sue sonde ai contatti, il display mostrerà immediatamente il risultato. Sono possibili tre posizioni:

  • il divario,
  • completa inadeguatezza,
  • resistenza.

Naturalmente, per collegare gli elementi riscaldanti del bruciatore alla stufa elettrica secondo lo schema, è necessario che il multimetro mostri la terza posizione. Altrimenti, niente funzionerà..

Dopo aver collegato l’elemento riscaldante elettrico a ciascuna persona, sorge la domanda: la piastra funzionerà dopo? Tutti i cavi sono collegati correttamente? Ciò è particolarmente vero quando si tratta di bruciatori..

Attenzione! La diagnostica del collegamento di tutti i fili del riscaldatore al circuito generale della stufa elettrica deve essere eseguita in uno stato passivo.

Per la diagnostica avrai bisogno dello stesso dispositivo. Prima del collaudo, il carico della stufa elettrica viene spento, l’interruttore di alimentazione viene acceso e le sonde sono collegate alla spina. Il display mostrerà il risultato corrispondente..

Riepilogo ↑

Non è difficile collegare il bruciatore e tutti i suoi elementi alla stufa elettrica secondo lo schema. È sufficiente disporre dello schema appropriato e delle conoscenze di base sul funzionamento della rete elettrica e della stufa elettrica.

logo

Leave a Comment