Cablaggio

Tipi e regole di cablaggio

La maggior parte delle persone troverà difficile sostituire autonomamente i vecchi cablaggi nell’appartamento o installarne uno nuovo in una casa privata, un garage e un altro edificio di nuova costruzione. Affinché il cablaggio autoportante sia sicuro, funzioni in modo affidabile, per lungo tempo, è necessario eseguirlo secondo le norme e le regole dell’installazione elettrica.

Regole di base per il cablaggio ↑

  • Tutti i lavori di riparazione e installazione elettrica iniziano con una diseccitazione della linea su cui eseguiranno il lavoro. Per fare ciò, spegnere la macchina appropriata o svitare la spina di sicurezza..
  • Tutte le scatole di derivazione in cui sono realizzati i collegamenti dei fili (cavi) devono essere posizionate in luoghi accessibili, è vietato coprirle o coprirle con un controsoffitto.
  • Le parti metalliche delle prese, i fili scoperti che sono sotto tensione devono essere chiusi e ben isolati. Se necessario, coprire e accorciare il cavo elettrico, assicurarsi di inclinare le estremità nella scatola di saldatura (distribuzione, disconnessione).
  • Per l’installazione di cavi elettrici in modo nascosto, si consiglia di utilizzare un cavo del marchio VVGNG (con isolamento resistente al fuoco). Per posa aperta in condotti, tubi – contrassegni VVGNG-LS (con isolamento resistente al calore)
  • È vietato posare fili e cavi in ​​qualsiasi modo direttamente su pareti, soffitti in legno (o da altro materiale combustibile). In tali casi, è necessario eseguire il cablaggio in tubi o tubi metallici..
  • Attraverso le pareti, il cavo è posato in tubi sigillati con malta..
  • Secondo gli standard europei, le prese si trovano 30 cm sopra il pavimento. Gli interruttori sono installati vicino alle porte ad un’altezza di 90 cm, sul lato delle maniglie delle porte.
    Tipi e regole di cablaggio
  • I cavi sono posati a non meno di 15 – 20 cm dal soffitto.
  • La distanza dal percorso di cablaggio alla finestra, alla pendenza della porta o all’angolo della stanza deve essere di almeno 10 cm.
  • Da una presa è consentito alimentare non più di 4 uscite in parallelo.
  • Si consiglia di tracciare il layout esatto delle linee di cablaggio in modo da non danneggiarlo accidentalmente durante il processo di riparazione..
  • Le scatole di derivazione devono essere posizionate sopra gli interruttori, sotto il soffitto, a livello di passaggio dei cavi.
  • Soffitto, pareti portanti e colonne!
  • Per l’installazione di interruttori e prese in servizi igienici, bagni e altre stanze con elevata umidità, ci sono regole separate che devono essere osservate, più su di loro nel video
  • Se il cablaggio è a tre fili, prestare attenzione al fatto che il conduttore neutro è collegato e passa separatamente da terra. Tutte le custodie metalliche degli apparecchi elettrici devono essere messe a terra.!
  • Quando si posa in modo aperto, in luoghi con possibili danni meccanici, utilizzare tubi o condotti per proteggere le linee dei cavi.
  • Sostituire, aggiungere, riparare con cura una sezione del cablaggio elettrico in un appartamento, garage o casa privata senza danneggiare la linea esistente; in caso di danni accidentali, si consiglia di sostituire l’intero cavo, dalla scatola di giunzione alla lampada o alla presa. Tutti i collegamenti devono essere effettuati solo in scatole di disconnessione (saldatura, giunzione).
  • Quando si posa aperto o nascosto su pareti, è necessario utilizzare dispositivi di fissaggio speciali in modo che il cavo non si pieghi. Di norma, i fissaggi vengono eseguiti ogni 40-60 cm.
  • Gli elettrodomestici e gli elettrodomestici sono collegati alla presa con un cavo flessibile come il PVS. La linea che fornisce gli apparecchi elettrici fissi deve essere terminata nella scatola di installazione. Se necessario, è possibile alimentare direttamente la stufa elettrica in bagno.
  • È vietato installare cavi elettrici nelle pareti divisorie attorno al camino e nelle pareti.
  • Il tipo di cablaggio elettrico viene selezionato in base al suo scopo, al tipo di locale. Negli appartamenti, nelle case per motivi estetici, i cavi vengono posati in modo nascosto con un cerotto direttamente nelle porte o nei condotti (tubi) all’interno dei pavimenti, delle pareti.
  • Negli scantinati, garage e altri locali non residenziali di solito usano cavi aperti; i percorsi sono posati direttamente sui muri, in scatole o tubi. Questo metodo ha diversi vantaggi: in caso di malfunzionamenti, la loro ricerca è facilitata, non è necessario abbandonare le pareti, è molto più facile sostituire il cablaggio aperto.
    Tipi e regole di cablaggio
  • Per mascherare i percorsi di cablaggio aperti, è possibile posare il cavo in una scatola di PVC e verniciarlo nel colore della parete, come mostrato nella figura.
    Tipi e regole di cablaggio
  • Il materiale del nucleo e la loro sezione trasversale sono selezionati in base al tipo di cablaggio e al massimo consumo di energia.
    Tipi e regole di cablaggio
Importante! Per evitare il surriscaldamento del cavo e la sua accensione, è necessario scegliere la sezione trasversale corretta dei nuclei e del loro materiale.
logo

Leave a Comment