Cablaggio

Come scegliere cavi e fili elettrici

Come scegliere cavi e fili elettrici

Una vasta gamma di prodotti via cavo di vari produttori e marchi sono presentati sul mercato moderno, ognuno dei quali serve a svolgere determinati compiti (alimentazione elettrica o parte operativa di apparecchiature elettriche, collegamento di una TV o di Internet, ecc.).

In questo articolo considereremo le marche di cavi più popolari per l’installazione in una casa o in un garage.

Come scegliere il cavo elettrico giusto per il cablaggio ↑

Come scegliere cavi e fili elettrici

Nella maggior parte dei casi, per l’installazione viene utilizzato un cavo VVG (VVGng) 3 * 2,5 mm (marcatura)«ng» nel titolo informa che il prodotto non supporta la diffusione della combustione).

Questo è un cavo mono-core con isolamento in vinile e una sezione di 2,5 mm2 in grado di resistere a correnti fino a 21 A (4,6 e 7,9 kW, rispettivamente, con alimentazione monofase e trifase).

Questo tipo di cavo è ideale per alimentare elettrodomestici, prese, piccoli scaldabagni, caffettiere, lavatrici, ecc..

Cavo per il collegamento di una stufa elettrica o di un forno ↑

Come scegliere cavi e fili elettrici

Se è necessario alimentare una moderna stufa elettrica o forno (fino a 7 kW), tale cavo non sarà più sufficiente. Per tali esigenze, con monofase «lavaggio» è necessario utilizzare un cavo con una sezione minima di 4 mm2 (ad esempio PVA 3×4 o VVG 3×4).

Come scegliere cavi e fili elettrici

La principale differenza tra questi marchi di cavi è il design del nucleo di alimentazione.

Per renderlo più chiaro, il cavo VVG è costituito da un nucleo solido con una sezione di 4 mm2 ed è destinato all’installazione fissa e il PVA è un cavo flessibile multipolare che serve per l’installazione temporanea.

Cavi di illuminazione ↑

Come scegliere cavi e fili elettrici

Nella maggior parte dei casi, è sufficiente posare un cavo VVG 3×1,5 per alimentare la rete di illuminazione di una casa o di un garage. Poiché la rete di illuminazione consuma una piccola corrente, questa sezione sarà abbastanza.

In combinazione con esso, per una protezione affidabile della rete di illuminazione, è anche necessario installare una macchina automatica aggiuntiva con un rating di 10A.

Come scegliere cavi e fili elettrici

Tuttavia, se si dispone di un trasformatore di conversione che converte CA 220 V in CC con un valore nominale di 12 V, spesso utilizzato nei bagni per motivi di sicurezza, è necessario disporre di una sezione trasversale più ampia (ad esempio VVG 3×2,5).

Cavo di alimentazione per garage ↑

Come scegliere cavi e fili elettrici

Poiché nei garage è spesso utilizzato un sistema di alimentazione trifase, il normale cavo VVG 3×2.5 non è più adatto all’uso.

Per questi scopi, l’opzione migliore è VVG 5×2.5. Questo è un conduttore trifase con fili neutri e di terra..

Tuttavia, se il tuo garage è dotato di potenti apparecchiature, come, ad esempio, pompe, macchine varie, trasformatori di saldatura ad alta potenza, ecc., Devi solo aumentare la sezione del cavo a 6-10 mm2.

Come decifrare la marcatura sul cavo ↑

Come scegliere cavi e fili elettrici

Ad esempio, decifriamo il nome del cavo più comune VVG3x2.5.

B – vinile;

B – vinile;

G – flessibile;

3 – numero di core;

2,5 – sezione di una vena.

Cioè, è un cavo in rame a 3 fili in vinile con una sezione trasversale di ciascun nucleo 2,5 mm2. Se il nome del cavo è preceduto dalla lettera A, ad esempio AVVG 3×2,5, ciò significa che si tratta di un cavo di alluminio.

Quale cavo è meglio usare quando si alimenta una casa o un garage ↑

Come scegliere cavi e fili elettrici

Naturalmente, non esiste una risposta unica a questa domanda, poiché non esiste un’unica soluzione corretta..

Alcuni esperti utilizzano cavi PVA flessibili, altri VVG, ma ci sono ancora artigiani che usano cavi in ​​alluminio AVVG a causa del loro basso costo. Ma tali prodotti conduttori di cavi presentano i seguenti svantaggi:

  1. Ha una bassa conduttività elettrica (alta resistenza);
  2. Breve durata;
  3. Fragilità aumentata (con 5-6 curve, si rompe);
  4. Per la posa in tutto l’appartamento con cavo di rame, 2,5 mm2 sono sufficienti, in caso di installazione di AVVG, la sua sezione trasversale deve essere di almeno 4 mm2.

Quale sezione dovrebbe essere l’ingresso dell’appartamento di casa ↑

Come scegliere cavi e fili elettrici

Se devi posare il cavo dal pannello di distribuzione nell’appartamento, l’opzione migliore è VVG 3×6.

Inoltre, non dimenticare che durante la posa di un cavo di questo tipo, è necessario installare l’interruttore di circuito appropriato per proteggere da cortocircuito.

Se l’ingresso viene effettuato da un cavo con una sezione trasversale di 6 mm2, la macchina deve avere un taglio di corrente di 80 A.

Come scegliere cavi e fili elettrici

Se si dispone di una casa privata, per l’installazione elettrica è necessario utilizzare uno speciale filo SIP 4×16 (filo di alluminio autoportante), raccomandato per la posa lungo i supporti e le pareti dell’edificio.

Conclusioni ↑

Un cavo correttamente selezionato consente di proteggere le apparecchiature, gli elettrodomestici e garantire un funzionamento senza problemi per molti anni.

Come scegliere cavi e fili elettrici

La scelta del cavo deve essere effettuata in conformità a quelli. condizioni e caratteristiche di una situazione particolare. L’opzione ideale è affidare questo business ai professionisti, ma se vuoi risparmiare, è meglio leggere un paio di dozzine di articoli su come iniziare a lavorare, «come scegliere il cavo giusto per il tuo garage o casa».

Poiché in caso di posa di scarsa qualità o violazione dei requisiti di PTEEP, PTB o PUE, si mettono a rischio se stessi, i propri parenti e vicini. Dopotutto, il 70 percento di tutti gli incendi è un corto circuito nel cablaggio.

logo

Leave a Comment