Connessione e installazione

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventolaSchema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

I sistemi di ventilazione di scarico sono ampiamente utilizzati per organizzare il comfort in locali residenziali e di servizio. Molto spesso, le cappe sono installate in servizi igienici e bagni, nonché in cucina. Il modo più semplice per collegare una ventola prevede due posizioni: accensione e spegnimento. Nel bagno, a volte viene utilizzato un interruttore con un sensore di presenza – questo risparmierà energia se si dimentica costantemente di spegnerlo.

Per aumentare il comfort acustico (il ventilatore non deve funzionare costantemente a piena potenza), vengono utilizzati i regolatori di velocità.

IMPORTANTE! Prima di acquistare un ventilatore, verifica con il venditore se il suo motore è progettato per funzionare con un regolatore di velocità.

Implementazione tecnica del controllo della velocità della ventola:

  • cambio di frequenza della corrente alternata del motore;
  • variazione della tensione di alimentazione.

Il controller di frequenza presenta numerosi vantaggi importanti. Con una diminuzione della velocità della ventola, il consumo di energia viene ridotto, ovvero questo metodo è il più economico. Inoltre, quando si utilizza questo metodo, non c’è riscaldamento spurio degli avvolgimenti del motore.

Sfortunatamente, questi vantaggi sono negati dall’elevato costo del dispositivo. Pertanto, l’uso dei controller di frequenza nella vita di tutti i giorni è impraticabile.

Circuiti popolari che utilizzano la riduzione di tensione ↑

Il vantaggio principale di tali controller è il loro basso costo, che consente loro di essere utilizzati nella vita di tutti i giorni. Lo svantaggio è la scarsa redditività. Con una diminuzione della velocità, viene ridotto solo il rumore, il consumo di energia non cambia effettivamente. Un altro svantaggio è l’incapacità di collegare dispositivi potenti, ma per uso domestico questo non è fondamentale.

Opzioni del circuito di controllo:

  • regolatori di passo utilizzando un autotrasformatore;
  • autotrasformatori controllati elettronicamente;
  • controller triac o tiristori.
ATTENZIONE! Quando si utilizza un regolatore di velocità, è necessario installare una ventola con una potenza leggermente superiore a quella per cui è progettata la stanza. Ciò prolungherà la sua vita..

Controllo del passo mediante un autotrasformatore ↑

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

Il principio di funzionamento di questo controller è il seguente. All’ingresso dell’autotrasformatore T1 viene fornita una tensione di 220 V. L’avvolgimento ha diversi rami da parte delle spire. Quando il carico è collegato ai rami, il consumatore riceve una tensione di alimentazione ridotta. Usando l’interruttore SW1, il motore del ventilatore M è collegato alla parte desiderata dell’avvolgimento e la sua velocità di rotazione cambia. Abbassando la tensione di alimentazione, il consumo energetico viene ridotto. Il segnale di uscita è un’onda sinusoidale pura, che ha un effetto benefico sullo stato dell’avvolgimento del motore. Lo svantaggio è la grande dimensione dell’unità di controllo. La manopola di regolazione ha una scala a gradini, in genere non più di cinque posizioni. È impossibile controllare uniformemente la velocità di rotazione.

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

Autotrasformatore controllato elettronicamente ↑

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

L’autotrasformatore elettronico funziona sulla base della modulazione della larghezza degli impulsi. Il circuito a transistor, modulando gli impulsi, modifica uniformemente la tensione di uscita. I vantaggi di un tale controller sono le dimensioni compatte e il basso costo. Lo svantaggio è che la lunghezza del cavo dal controller al motore è limitata. Pertanto, l’unità autotrasformatore, di norma, è realizzata in un alloggiamento separato dall’impugnatura di controllo e si trova in prossimità del ventilatore.

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventolaSchema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

Controller Triac (tiristore) ↑

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

Senza entrare nei dettagli del principio del controllo di fase, secondo il quale funzionano i regolatori di questo tipo, descriviamo brevemente il circuito. Ogni tiristore «interrotto» semionda CA, riducendo la tensione di uscita. Il valore è regolabile tramite l’unità di controllo. Vantaggi: prezzo contenuto, dimensioni compatte. I fatturati possono essere regolati quasi da zero. Svantaggio: scintille dell’avvolgimento del motore, potenza di carico limitata.

IMPORTANTE!
  1. Il motore del ventilatore deve avere una protezione termica automatica.
  2. Non è consentito utilizzare dimmer per dispositivi di illuminazione come regolatore di velocità della ventola.

Collegamento indipendente del regolatore di velocità della ventola ↑

Tutti i regolatori domestici sono progettati per l’installazione senza un invito obbligatorio di un elettricista. Se sei in grado di sostituire l’interruttore o la presa, l’installazione dipende da te.

I regolatori di velocità sono disponibili in tre versioni:

Installazione a parete per installazione senza incasso.

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

Supporto da incasso a parete.

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

Montabile su guida DIN

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

L’installazione di un controller per fossette a parete equivale all’installazione di una presa a muro convenzionale.

Schema elettrico per il regolatore di velocità della ventola

Lo schema di collegamento è semplice: i contatti sono contrassegnati, non è richiesto alcun cablaggio aggiuntivo. Se in questo posto c’era un normale interruttore della ventola, viene sostituito solo da un regolatore.

Nel caso in cui l’unità di controllo e il controller siano realizzati in casi diversi, è necessario un cablaggio aggiuntivo. Il cavo di alimentazione è collegato al regolatore direttamente dal quadro elettrico e il controller è collegato ad esso da un cavo di segnale a bassa corrente.

Video:

logo

Leave a Comment