landscaping

Composizioni di conifere nella progettazione del paesaggio del giardino: selezione di piante + basi della suddivisione in zone

Composizioni di conifere nella progettazione del paesaggio del giardino: selezione di piante + basi della suddivisione in zone

Il paesaggio è portato via da molti proprietari di aree suburbane. Come risultato dei loro sforzi, lo spazio che circonda non solo i cottage costosi, ma anche le semplici case private è notevolmente cambiato. Oggi, giardini e persino giardini stanno gradualmente perdendo terreno e cedendo il passo a prati, aiuole, aiuole e composizioni vegetali insolite che deliziano l’occhio. Tuttavia, le aiuole hanno sempre attirato l’attenzione dei giardinieri e gli arbusti decorativi abbastanza spesso hanno decorato le aree, ma le conifere nella progettazione del paesaggio, se utilizzate, non sono così comuni. Oggi stanno diventando più popolari..

Soddisfare

Esistono regole per piantare conifere ben note ai paesaggisti. Ma poiché non tutti i proprietari del sito hanno la capacità finanziaria di assumere un tale specialista, è meglio conoscere queste regole da soli al fine di provare a implementarle sul sito da soli:

  • Una composizione arbustiva sembrerà olistica solo quando la distanza dal punto da cui sarà ispezionata più spesso è almeno due delle sue altezze.
  • È preferibile la presenza di un prato come sfondo per le conifere.
  • Spesso le conifere sono piantate vicino a corpi idrici, in modo che, in combinazione con piante decidue piangenti, formino un’unica composizione originale.
  • Più efficace, secondo gli esperti, quando le composizioni di conifere nella progettazione del paesaggio del giardino sono orientate verso ovest o est.

Ascolta i consigli e i consigli affinché il tuo sito diventi più bello e il tempo trascorso su di esso ti farebbe piacere.

Conifere sulla riva dello stagno

Le piante di conifere si sposano bene con cereali, piante decidue e fiori, compresi i gigli. Questa composizione sulla riva dello stagno sembra naturale e magnifica.

Conifere e rose

La combinazione di rose e conifere sembra grande, ma il problema è che il thuja e altre conifere ossidano il terreno a causa della loro attività vitale e le rose trattano male i terreni acidi

Combinazioni di colori di conifere

Le conifere possono variare in modo significativo nel colore. Se devi raccogliere piante in una composizione, devi prestare attenzione al colore degli aghi, in modo che si formi una gamma peculiare:

  • Se la composizione contiene tre componenti, possono essere presenti solo due colori..
  • Una composizione di cinque elementi dovrebbe essere composta da non più di tre colori diversi.
  • Se ci sono 25 o più elementi nella composizione, devono essere combinati in gruppi di tre copie e le piante nello stesso gruppo dovrebbero essere selezionate in base allo stesso colore.

Solo in questo caso, le conifere faranno un insieme in cui appariranno armoniose, senza violare l’integrità dell’immagine.

Combinazioni di colori

Numerosi colori e sfumature di aghi possono creare combinazioni armoniose, se si prende cura in anticipo della loro compatibilità

Altezza e forma della corona

Quando si creano ensemble, è necessario tenere conto non solo del colore della pianta, ma anche della sua altezza in età adulta, nonché della forma della sua corona. Per prevedere l’aspetto della composizione per il futuro, armato di conoscenza, è necessario preselezionare tra quelle piante che il mercato moderno o i vivai possono offrire.

Piante con diverse corone

Naturalmente, sia l’altezza della pianta adulta che la forma della sua corona devono essere prese in considerazione in modo che dopo un po ‘di tempo la composizione non perda la sua attrattiva originale e non si trasformi in boschetti

Alte specie di conifere

Tra le piante abbastanza alte includono le seguenti specie:

  • Thuja occidentale. La pianta raggiunge un’altezza di 5 m, preferisce le aree ombreggiate, può essere tagliata. Spesso usato come una siepe.
  • Juniper Skyrocket. Una piacevole pianta conica con morbidi aghi blu. Cresce fino a 3 m di altezza.
  • Abete rosso pungente. Una varietà molto popolare che può crescere fino a 15m. Ha aghi densi di colore blu-argento. La pianta è resistente a fattori naturali negativi..
  • Pino Waterereri ordinario. La sua patria è il Mediterraneo, quindi possiamo dire che è particolarmente adattato al clima meridionale. Ha una forma sferica contorta, cresce fino a un’altezza di 4 m.
  • Pino Pinkus Silvestris. Un vero gigante di conifere che cresce fino a 40 m di altezza. Ha un tronco dritto e una struttura colonnare. Richiesto per l’assoluta mancanza di pretese.

Se una crescita rapida verso l’alto è indesiderabile, puoi regolare la dimensione delle piante pizzicandone costantemente i germogli, ma devi farlo regolarmente: ogni anno. Altrimenti, puoi ottenere un maniaco della pianta.

Abete rosso pungente

Chi avrebbe mai pensato che una pianta così compatta potesse alla fine trasformarsi in un gigante di 15 metri. Ma questa circostanza deve essere presa in considerazione durante l’atterraggio

Piante di medie dimensioni per composizioni di conifere

Piante molto alte raramente qualcuno decide di utilizzare nella composizione interna. Piuttosto, formano una siepe, suddivide in zone il sito o lo racchiude. Ma le conifere di medie dimensioni sono una meritata popolarità tra i paesaggisti:

  • Abete Konika. Questo albero sempreverde ramoso e molto spettacolare è richiesto, poiché cresce lentamente e sembra attraente.
  • Bacca di tasso. Un arbusto compatto con aghi densi ha un bell’aspetto sul prato ed è popolare grazie alla combinazione di vegetazione lussureggiante e bacche rosse luminose.
  • Thuja occidentale. Una palla molto bella e compatta, i cui rami crescono densamente in direzione verticale rispetto al tronco.
  • Tasso d’oro. Può crescere in parziale ombra, è fantastico nel quartiere con piante alte e corte. Ha la forma di una tazza e aghi di colore giallo-verde o dorato.

Di regola, sono queste piante che formano la base delle composizioni. Completati con successo da conifere stentate, stanno benissimo ovunque nel giardino.

Terreno di conifere

Sono piante di medie dimensioni che spesso formano la base di tutti i tipi di composizioni. Guarda questo albero che chiede un giardino in stile giapponese

Thuja con frutti di bosco

Il thuja verde con bacche rosse brillanti riporta ricordi di meravigliose vacanze di Capodanno, quando questa combinazione di colori diventa la più popolare

Conifere basse e striscianti

Quando si coglie una tale pianta, è necessario fornire spazio sufficiente per il suo sviluppo. In effetti, tali conifere non crescono, ma in larghezza, catturano spazio e formano una sorta di prato spinoso.

  • Lombers di abete rosso di Norvegia. Nonostante questo nome, questo abete rosso sembra molto insolito. Questa è una pianta corta con aghi densi di colore verde smeraldo..
  • Thuja occidentale Tini Tim. Questa pianta ama la luce, ma non necessita di annaffiature abbondanti. Sembra una palla che si stende su una pista..
  • Hampi Mountain Pine. La pianta funge da decorazione per i giardini rocciosi. Cresce ai lati. I suoi reni a temperature negative acquisiscono una tinta marrone rossastra decorativa.
  • Mini Pug di pino mugo. Cresce sotto forma di un soffice cuscino. Spettacolare e bello da vedere.

Le conifere di dimensioni ridotte nella progettazione del giardino possono essere particolarmente interessanti se gestite correttamente. Sono loro, in combinazione con quelli di medie dimensioni, che sono in grado di creare un’atmosfera indescrivibile del giardino giapponese, il suo sapore.

Lombers di abete rosso di Norvegia

Sebbene questo abete sia chiamato ordinario, ma esternamente sembra più un ramo di abete, che copre la superficie che il designer ha preso per lei

Mini pug

Mini Pug di pino mugo colpisce per le sue dimensioni in miniatura e l’adattabilità alle condizioni di crescita più estreme. Certo, lei merita di diventare una decorazione del giardino

Facciamo composizioni di conifere

Le piante di conifere si combinano perfettamente non solo tra loro, ma anche con arbusti decidui e alberi, creando interessanti composizioni. Per una combinazione di piante, ci sono regole da tenere presente quando si progetta un sito..

Mixborder da conifere

Il mixborder può essere posizionato dove, in base alla tua visione del layout del sito, sarà particolarmente appropriato. È importante non aver paura di fare come vuoi. Il paesaggio beneficia solo della manifestazione della personalità del designer.

Prepara un posto per le piante più grandi sul bordo della composizione, quindi le piantine sono disposte in dimensioni decrescenti, quindi le piante più basse vengono piantate ai piedi del mixborder. Non cercare di mantenere l’accuratezza geometrica degli atterraggi. La curvatura enfatizzerà solo la bellezza incontaminata della composizione..

Mixborder di conifere

Questa composizione attraente mantiene tutte le regole che non dovrebbero essere violate, creando un insieme armonioso di piante di conifere nel giardino

L’armonia naturale del mixborder deve essere osservata: la larghezza della trama per piante alte e grandi dovrebbe superare lo spazio riservato alle piantagioni di piccole dimensioni. La composizione delle piantine può essere piante che differiscono nel colore degli aghi e nella forma della corona. A volte sui siti puoi vedere collezioni di conifere eccezionalmente belle e diverse.

Siepe spinata

Dividendo un’area suburbana in zone, molti progettisti usano anche conifere. Usandoli, puoi creare una recinzione funzionale attorno al perimetro del sito. Per questo, le piante sono piantate in due o anche in tre file, disposte a scacchiera. Da un normale abete rosso può emergere una barriera assolutamente impenetrabile.

Recinzione di conifere

Le barriere possono anche essere belle, ma la loro inespugnabilità non diminuisce da questo. Ci vorrà del tempo prima che tale recinzione appaia sul sito, ma ne vale la pena

Sullo sfondo di abeti o thuja, le piante perenni a fioritura sembrano buone. Creando diverse combinazioni di piante, non puoi preoccuparti della decorazione artificiale del sito: sarà bello e sempreverde in qualsiasi momento dell’anno.

Regole per piantare conifere

Un’attenta preparazione del luogo in cui verrà piantata la pianta è molto importante. La sua salute dipende da questo e, quindi, dalla bellezza del sito. Se il ristagno di acqua si verifica in qualsiasi parte del sito, le piante non devono essere collocate lì. Ogni varietà presenta i propri requisiti per la composizione del terreno. Questo punto dovrebbe essere chiarito e preso in considerazione quando si sta appena iniziando a scegliere varietà da piantare..

Posizionamento della piantina

Come puoi vedere, la piantina di una conifera non ha bisogno di essere approfondita molto. È sufficiente che nella fossa preparata per lui ci sarà la parte che chiamiamo radice

Il periodo più accettabile per la semina va da fine aprile a inizio maggio. In questo momento, la piantina non sta ancora entrando in un periodo attivo di crescita, il che significa che sarà più facile tollerare il trapianto e si sentirà bene nel nuovo posto.

Il terreno fertile deve essere posizionato nella fossa sotto la piantina, dopo di che è bene ramificarlo e posizionare la pianta in essa alla radice, non più in profondità. Dopo la semina, la conifera ha bisogno di annaffiare. Bisogna fare attenzione per garantire che il terreno non si asciughi..

Protezione antigelo

Non tutte le conifere mostrano resistenza al gelo. Ci sono vere femminucce che sono abituate a un clima mediterraneo umido e caldo. In inverno devono essere protetti.

Le conifere non sono piante schizzinose, ma richiedono anche cure. In estate calda, devono essere protetti dalle scottature solari e, nel freddo inverno, devono essere coperti quegli esemplari non resistenti al freddo.

Le piantine possono essere con un sistema di radici chiuso e aperte. Se la semina è in primavera e le radici sono aperte, presta attenzione alla presenza di germogli bianchi freschi. Tale pianta è pronta per la semina..

Ti suggeriamo anche di familiarizzare con le caratteristiche della cura delle piante di conifere nel video:

logo

Leave a Comment