Articoli dai nostri lettori

Layout del mio sito: una descrizione delle aree funzionali e degli oggetti del giardino

Layout del mio sito: una descrizione delle aree funzionali e degli oggetti del giardino

Per cominciare, 4 anni fa io e mio marito abbiamo acquistato un terreno di 30 ettari per la residenza permanente. Costruito una casa, spostato. E poi sono stato colto da un desiderio sfrenato di creare il giardino dei miei sogni. Come lo immagino? Questo è un giardino a bassa manutenzione che non richiede schiavitù sulla terra. In stile – paesaggio, vicino a forme naturali. Non esistono piante esotiche, ma solo che crescono bene nelle nostre condizioni, senza richiedere cure specifiche. Ho iniziato a creare un giardino del genere, lentamente, passo dopo passo, andando verso il mio obiettivo. Molto è stato fatto nel corso degli anni, non ho evitato errori e alterazioni sia nel layout che nella semina.

Tanto «provato su un dente», e poi si è rivelato inappropriato e liquidato senza pietà con un sostituto di qualcosa di più interessante. Il giardino stava cambiando, apparvero nuove zone funzionali, adattandosi a me e alla mia famiglia. Di come è stato creato il mio giardino, delle fasi della trasformazione e della fine dei miei sforzi, cercherò di raccontare ora.

Soddisfare

Zonizzazione preliminare

Immediatamente dopo il completamento della costruzione della casa, abbiamo provvisoriamente diviso il terreno in zone.

Aree funzionali del giardino

Trama dall’altezza del secondo piano: quasi tutte le zone funzionali sono visibili, ad eccezione del parco giochi

La prima zona è un prato, che si trova all’ingresso della casa. Il prato è incorniciato da piantagioni: due aiuole e un grande mixborder. Abbiamo segnato e realizzato percorsi da giardino sul prato, prima in pietra, quindi convertiti in pavimenti in legno.

Il prato vicino all'ingresso della casa

Il prato vicino all’ingresso della casa è «porta d’ingresso» area del grafico

La seconda parte importante del giardino è il parco giochi. È fatto sulla base di un ex stagno di fuoco, a lungo prosciugato, ma rimanendo sul nostro sito.

Parco giochi sul sito

Nella pianura fu costruito un parco giochi dove un tempo si trovava lo stagno di fuoco

La terza zona è piccola, fatta per il relax. Sembrava per caso, poiché c’era un pezzo di spazio vicino al sito. Qui abbiamo installato un piccolo stagno con una fontana e mobili rustici. La superficie della terra era coperta di pietrisco e delineava la zona ricavata attorno al sentiero del bosco.

Area di sosta con una fontana

Piccola area relax con fontana – un luogo per il relax mattutino con una tazza di caffè

La quarta zona è «cucina». C’è un focolare con una panchina semicircolare, un carrello con un mini-giardino, aiuole con conifere, ospiti e alberi da frutto..

Prato con un focolare e un mini-giardino su un carrello

Un prato con camino e un mini-giardino su un carrello gioca un ruolo «cucina estiva» Posizione su

La quinta zona è un patio spa con piscina. Questa zona è stata formata per caso ed è stata originariamente progettata come un roseto. Ma, sfortunatamente, le rose hanno rifiutato di crescere lì. Lo strato di argilla, che passava nel terreno a una profondità di circa un metro, si rivelò essere la colpa, quindi l’acqua ristagnava alle radici delle piante, erano gelate e non fiorivano. Pertanto, il roseto fu demolito e al suo posto posò una pavimentazione in legno collegata ai percorsi.

Al centro della trama c'è un patio in legno

Al centro della trama c’è un patio in legno, che viene utilizzato in estate per rilassarsi a bordo piscina.

Nel suo centro lasciato spazio libero, lì abbiamo piantato un abete spinoso «Hoopsie» con bellissimi aghi blu. In età adulta, dovrebbe raggiungere i 10 m di altezza, ci sarà qualcosa da vestire per il nuovo anno.

Per piantare l’abete, ho dovuto scavare un buco di 1,5×1,5 m per superare lo strato di argilla e sostituirlo con terreno normale. Vicino all’abete rosso mettiamo una piscina gonfiabile, un grande ombrellone, altalene da giardino, sedie a sdraio.

Nella parte centrale del pavimento è stato piantato un abete

Nella parte centrale del pavimento è stato piantato un abete «Hoopsie»

C’è un’altra zona, la sesta, fino a quando non viene abbellita. In questo luogo si trova una fossa scavata dai precedenti proprietari sotto le fondamenta della casa. Ma abbiamo costruito una casa in un altro posto, ma la fossa è rimasta.

Prevede di fare un campo sportivo qui. Nel frattempo, prima dei cambiamenti globali, ho fatto atterrare qualcosa lungo il perimetro. Lungo la recinzione, furono piantate in fila diverse varietà di thuja alte e strette. «Kolomna». Stanno crescendo rapidamente, spero che chiuderanno presto la recinzione del vicino. A sinistra, al nostro recinto, sono stati piantati 3 cespugli di lillà. A sinistra e a destra della fossa, quasi simmetricamente, sono organizzati piccoli mixborder di rose, abete rosso blu, spirea, salice e nocciola rossa.

L’area è recintata dal resto del sito da un’aiuola rialzata e recinzione a graticcio con un wicket. Inizialmente ho piantato un’aiuola rialzata con rose, ma quasi tutte sono morte nel primo inverno. Il letto di fiori si è rivelato alto, quindi tutto si è bloccato. Ho dovuto scambiare rose per la semina mista di spira sferica, cinquefoil, ortensia, cardo selvatico, ginepro strisciante.

La parte non paesaggistica del giardino si trova dietro la recinzione

La parte non ancora paesaggistica del giardino si trova dietro una recinzione a graticcio con un wicket

Ora che hai un’idea del mio sito, ti parlerò dei suoi oggetti più significativi. Cercherò di spiegare come sono stati realizzati, quali principi di abbellimento e disposizione sono stati utilizzati per questo..

Terreno di gioco

Il parco giochi è organizzato nella prima buca rimasta da uno stagno di fuoco secco. È sempre asciutto lì, non c’è vento, quindi puoi camminare lì anche con tempo molto spiacevole. Per cominciare, abbiamo aggiunto un po ‘di terra fertile lì, livellato le pendici e il fondo. Recinzioni di legno erano disposte attorno al perimetro della fossa.

Parco giochi nel sito di un ex stagno di fuoco

Nel primo anno, abbiamo portato in terra fertile, versato nella fossa, livellato e installato i supporti

L’estate successiva, fu seminato un prato, fu fatta una discesa fatta di pietra calcarea. L’ingresso al sito è decorato con un arco in legno.

Il sito dopo aver installato l'arco e le prime strutture di gioco

Dopo aver installato l’arco e le prime strutture di gioco, il parco giochi è diventato il nostro posto preferito per i giochi dei nostri bambini

Ho disegnato da solo la città dei bambini e il marito e gli operai hanno preso l’incarnazione. È stato realizzato un intero complesso con case, scivoli, pendii, altalene, una sabbiera. I bambini (ne abbiamo due) hanno immediatamente apprezzato i nostri sforzi, ora trascorrono lì quasi tutto il loro tempo libero.

Il sito ha tutto il necessario per giochi e attività all'aperto per bambini.

Il sito ha tutto il necessario per giochi e attività all’aperto per bambini.

Mixborder e giardino anteriore

Il mixborder era rotto sul lato sinistro di quel prato, che si trova all’ingresso della casa. La base del mixborder sono le conifere, sono state inizialmente piantate. Già nel primo anno di organizzazione del giardino, abbiamo messo qui pino, thuja, abete rosso blu, salice e diverse felci portate dalla foresta.

Conifere in mixborder

All’inizio, le conifere sono state piantate nel mixborder, creano una forma, «scheletro» composizione

E poi diverse piante perenni furono infastidite per la messa. All’inizio – nippon spiraea, ortensia a pannocchia, deraglia bianca, visibile scalpellino, polsino. Un po ‘più tardi – cespugli di vescica «Diabolo» e «Aurea», Crespino Ottawa, acero «Fenicottero». Per me, i mirtilli si sono rivelati una pianta interessante, che in estate dà bacche abbastanza decorative e gustose, e in autunno – macchia foglie di colore carminio.

Mixborder in estate, durante la fioritura delle piante perenni

Mixborder in estate, durante la fioritura delle piante perenni

Un altro gruppo di piante – il giardino anteriore – è piantato a sinistra all’ingresso della casa. Inizialmente, ho piantato un pino nero al centro, poi attorno ad esso ho formato una composizione di rose (floribunda e groundcover), lavanda, clematide e delphiniums. L’uva della ragazza ha iniziato ad arricciarsi lungo il traliccio.

La vista iniziale del giardino anteriore con un pino nero al centro

La vista iniziale del giardino anteriore con un pino nero al centro

L’anno successivo, volendo più colore, ho piantato phlox, dalie e molto altro nel giardino di fronte. Ma in fiore non mi piaceva.

La fioritura del giardino anteriore era troppo goffa

La fioritura del giardino anteriore si è rivelata troppo goffa, quindi ho deciso di cambiare la composizione delle piante

E in autunno ho ripreso le modifiche. Delfini rimossi, dalie. Sostituì il pino nero con un pino mugo compatto e piantò diversi abeti. Aggiunto Elimus.

Giardino anteriore con rose

Il giardino anteriore nella spessa schiuma di rose: ecco come appare la composizione ora

Per semplificarci la vita e sbarazzarci del controllo delle infestanti, il giardino anteriore e tutte le successive piantagioni sono stati realizzati utilizzando geotessili. Innanzitutto, abbiamo rimosso l’erba del prato sulla baionetta di una pala, versato terreno fertile. Quindi hanno coperto il terreno con geotessili, hanno praticato un’incisione a forma di croce nel sito di atterraggio e vi hanno piantato la pianta selezionata. I migliori geotessili erano pacciamati con trucioli di legno di pino. È tutto. Le patatine sembrano molto organiche e quasi senza erbacce.

In modo che le piante del giardino anteriore e le aiuole non strisciassero sul prato, i bordi delle piantagioni erano limitati da un nastro di plastica. Una cosa molto pratica: non marcisce, non si deforma.

Altre aiuole

Ho diverse aiuole sul sito. Mi concentrerò su alcuni di essi.

Il prato vicino alla casa è incorniciato da due aiuole. Uno: vicino al pozzo, vi furono piantati numerosi grandi ospiti, larice piangente, cespugli di cardo, colture di pietra, salice sullo stelo e buzulnik.

Inizia a creare un'aiuola semicircolare

Inizio della creazione di un’aiuola semicircolare, situata su entrambi i lati di un pozzo di legno

Limiti di un'aiuola semicircolare

Limiti di un’aiuola semicircolare «porta d’ingresso» prato e crea una composizione armoniosa con un pozzo

Una simile aiuola semicircolare era rotta sul lato opposto del prato, aggiungendo iris barbute e grandi pietre masso.

Secondo letto ospite che limita il prato

Il secondo letto con ospiti che limitano il prato dal lato opposto

Altre due aiuole si trovano sul prato con un focolare (in «cucina» zona») Il primo – un’aiuola semicircolare a forma di ferro di cavallo si piega attorno a una panchina. Qui ho molti host – verdi e variegati. Le iris sono piantate a loro, deragliare bianco-giallo, thuja, scrofa cardo, spirea. Un giovane melo cresce sul lato destro dell’aiuola e il viburno sullo stelo cresce a sinistra.

Il focolare è incorniciato da un'aiuola a forma di ferro di cavallo.

Il focolare, circondato da un muro di contenimento in pietra, è incorniciato da un’aiuola a ferro di cavallo

Di fronte è un’altra aiuola che incornicia il prato, con le linee ondulate dei bordi. Qui vengono piantati feltro, tulipani, euforbia, abete rosso, ginepro.

Giardino fiorito con un profilo ondulato

Aiuola con un contorno ondulato nella parte opposta del prato dalla sorgente

Inizialmente, le aiuole sono state recintate con un nastro perimetrale, quindi l’ho cambiato in una fila di pietre del masso, e poi in cordoli fatti di arenaria strappata.

Rockery – «motivi di pietra»

Questo è anche un miracolo dell’arte paesaggistica. Si trova sul bordo. «cucina» zone e confina con un lato a un pavimento in legno.

Rockery - un letto con una discarica di pietra e

Rockery – un letto con una discarica di pietra e «montagna» paesaggio

Probabilmente, ogni proprietario di un cottage estivo, appassionato di design, non è contrario alla creazione di un pezzo di un giardino di pietra. Il problema con tali oggetti è che sono difficili da legare logicamente al terreno. In molte aree pianeggianti, le rocce che provengono da una collina e guardano dal nulla sembrano piuttosto strane. Pertanto, ho deciso di non rendere visibili le elevazioni all’occhio, cioè le diapositive, ma di posare pietre di diverse dimensioni in un disordine naturale. E nel mezzo di questo caos elaborato, piantare piante.

Per molto tempo ho pensato a come adattare il giardino roccioso all’immagine del giardino. E ha deciso di far parte della composizione, lungo la pista del pavimento. Da un lato deve «imbattersi» in un’aiuola rialzata con ortensie e conifere, e d’altra parte – in un’aiuola regolare a forma di ferro di cavallo che circonda «cucina» zona con un focus. Al fine di collegare in qualche modo il giardino roccioso con un’aiuola rialzata, si prevede di mettere un ponte di legno tra di loro.

Il rockery è stato creato come segue. Sul prato, abbiamo segnato i contorni del giardino roccioso, rimosso il tappeto erboso su due pale a baionetta. Quindi hanno versato del buon terreno nell’approfondimento formato, lo hanno coperto con geotessili. Pianificarono di piantare e fecero incisioni a forma di croce nelle posizioni delle piante. Piantarono betulla careliana, euforbia, crespino di tunberg, guglia giapponese, cuffia, ginepro, thuja. La ghiaia di granito fu versata sopra il geotessile, i ciottoli furono sparsi su di essa e furono disposti grandi massi.

Il ponte che collega il giardino roccioso con l’aiuola rialzata ha aggiunto una nota ad un giardino del giglio giapponese. Ma, in modo che non sembri un elemento separato, era necessario adattarlo al paesaggio, in qualche modo battuto con pietre, verdi. Ho pensato a quanto segue. A destra del ponte su un’aiuola rialzata, il cardo selvatico stava già crescendo, sotto di esso su un prato ho piantato un albero di Natale nano «Colpo fortunato». Mi è davvero piaciuta per i suoi goffi ramoscelli che sporgono in diverse direzioni, dandole chic giapponese.

Albero di Natale vicino al ponte

albero di Natale «Colpo fortunato» situato sul prato sul lato destro del ponte

A sinistra del ponte, più vicino al giardino roccioso, ho piantato un cespuglio di elimus (griglia) con lunghe foglie blu.

Kolosnyak a sinistra del ponte

A sinistra del ponte, le spighe di grano ricordano la canna

Sentieri del giardino

Penso che la disposizione delle tracce nel mio giardino possa sembrare interessante. Scriverò anche su di loro. Abbiamo iniziato a farli di pietra. Presentato su metà del sito, ma in qualche modo non ci è piaciuto l’aspetto.

Passerelle di pietra sul sito

Inizialmente i percorsi in pietra sembravano una buona soluzione, ma nella composizione generale sembravano scortesi

Abbiamo deciso di rifarlo. Hanno rimosso la pietra, rimosso uno strato di erba sulla baionetta di una pala. La sabbia è stata posata a circa 10 cm, la pietra frantumata di granito in cima. Tali tracce sembravano molto personali! E per qualche tempo giacciono in questa forma.

L’unico aspetto negativo di percorsi di pietra schiacciata per la mia famiglia era nel difficile passaggio di veicoli per bambini su di loro: automobili, biciclette, passeggini. Pertanto, abbiamo deciso di rifarli su percorsi per pavimenti in legno. I tronchi sono stati riparati tra le macerie, ricoperti di resina nera per prevenire la decomposizione..

I tronchi erano rivestiti con assi di pino, il cui lato inferiore era trattato con impregnazione di putrefazione. Le assi sono state levigate, levigate, livellando così la loro superficie e rimuovendo gli spigoli vivi. Dopodiché, il pavimento è stato dipinto con un composto di legno a base di cera «Belinka» colore scuro in 2 strati.

Passerelle di legno

Ogni anno o due percorsi devono essere ridipinti, quindi non ci saranno problemi con essi

Si è scoperto che le passerelle in legno hanno molti vantaggi. Non sono scivolosi e anche se cadi, non colpirai duramente. L’albero è sempre caldo e asciutto – abbiamo creato degli spazi tra le assi attraverso i quali l’acqua che è caduta sul pavimento entra immediatamente nella ghiaia. In questa forma, le nostre tracce sono in piedi da 3 anni – nessun marciume!

A questo punto finirò la storia. Il mio giardino, come creatura vivente, crescerà e cambierà ancora. Ma gli oggetti principali esistono già e finora mi vanno bene. Ancora più importante, il risultato è piacevole per gli occhi. Inoltre, la cura quotidiana di un tale giardino non è troppo complicata, ce la faccio da sola, a volte collego mio marito. Ciò che è necessario? Acqua, se necessario tagliare, concimare, a volte trapiantare. Questo è tutto ciò che serve per mantenere il giardino sano, piace ed essere un luogo confortevole dove rilassarsi per la mia famiglia..

Alina

logo

Leave a Comment