Articoli dai nostri lettori

Sentieri per pavimentazioni da giardino: un rapporto sull’esperienza personale

Sentieri per pavimentazioni da giardino: un rapporto sull'esperienza personale

Ho deciso di iniziare i lavori per affinare la trama appena acquistata con il layout e la disposizione dei percorsi del giardino. Tra le mie braccia avevo già un progetto creato da un paesaggista. Sul piano, oltre agli edifici e alle piante, percorsi curvi conducono a tutti «strategico» strutture del sito. Le pietre da pavimentazione in calcestruzzo sono state scelte come pavimentazione: il materiale è resistente e, allo stesso tempo, in grado di creare una superficie decorativa.

Ho iniziato a costruire piste da solo, poiché credo fermamente che gli equipaggi di costruzione, anche quelli professionisti, spesso non si preparano abbastanza bene «cuscino» sotto le pietre per lastricati. Quindi la piastrella si piega, cade … Ho deciso di fare tutto da solo, in modo da osservare sicuramente tutte le regole di pavimentazione. Ora che le mie tracce sono pronte, ho deciso di condividere la mia esperienza di costruzione fornendo un rapporto fotografico dettagliato.

Soddisfare

Le finitrici hanno una struttura complessa a più strati. Ho deciso di utilizzare questa sequenza di livelli (dal basso verso l’alto):

  • adescamento;
  • geotessili;
  • sabbia grossa 10 cm;
  • geotessili;
  • geogriglia;
  • pietrisco 10 cm;
  • geotessili;
  • schermatura in granito 5 cm;
  • pavimentazione in calcestruzzo.

Quindi, nella mia torta, vengono utilizzati 3 strati di geotessile – per separare strati di macerie e sabbia. Invece di pavimentare sotto i ciottoli, ho applicato una sottile schermatura di granito (0-5 mm).

Cercherò di affermare per gradi la tecnologia che ho usato durante la creazione di tracce.

Fase 1. Marcatura e scavo sotto la pista

Le mie tracce sono curve, quindi usare una normale corda e pioli, come raccomandato in letteratura per la marcatura, è problematico. La via d’uscita era semplice. Per la formazione devi usare qualcosa di flessibile, per me un tubo di gomma si è rivelato un materiale di marcatura adatto. Con esso, ho formato i contorni di un lato della pista.

Dopo di ciò ho applicato una guida piatta al tubo e ho segnato il secondo lato della pista con una pala. Poi «Roselle» con una pala su entrambi i lati della pista, pezzi di erba a cubetti, servivano da guida per l’ulteriore scavo della trincea.

Taglio del tappeto erboso lungo i contorni dei binari

Taglio del tappeto erboso lungo i contorni dei binari

Ci sono voluti diversi giorni per scavare la trincea, allo stesso tempo era necessario sradicare 2 ceppi e un cespuglio di ribes, che, nella loro sventura, erano sul percorso del percorso futuro. La profondità della trincea era di circa 35 cm. Poiché il mio sito non è perfettamente liscio, è stato usato un livello ottico per mantenere il livello della trincea.

Trincea scavata

Trincea scavata

Fase 2. Posa di geotessili e riempimento di sabbia

Sul fondo e sulle pareti della trincea ho posato i geotessili Dupont. La tecnologia è questa: un pezzo viene tagliato dal rotolo lungo la larghezza del binario e posato nella trincea. Quindi i bordi del materiale verranno tagliati e ricoperti di terra.

I geotessili hanno una funzione molto significativa. Protegge gli strati della torta stradale dalla miscelazione. In questo caso, i geotessili non consentiranno alla sabbia (con cui verrà riempita) di essere lavata nel terreno.

La sabbia (grande, cava) era coperta da uno strato di 10 cm.

Riempimento di sabbia su geotessili

Il processo di riempimento della sabbia su uno strato di geotessile posato

Per garantire il livello orizzontale dello strato, prima di riempire nuovamente la trincea, ho messo alcune lamelle ad un’altezza di 10 cm con incrementi di circa 2 m. Ho ottenuto dei fari particolari, a seconda del livello di cui ho coperto la sabbia.

Poiché era necessario separare gli argini di sabbia e allinearli lungo le rotaie con qualcosa, ho inventato un dispositivo che svolge il ruolo di una regola di costruzione, ma su una maniglia. In generale, ho preso una zappa, ho fissato la guida su di essa con due viti autofilettanti e ho ottenuto un equalizzatore universale per strati sciolti. Livellato.

Ma l’allineamento non è abbastanza, alla fine lo strato dovrebbe essere il più compatto possibile, compresso. Per questo lavoro ho dovuto acquistare uno strumento: una piastra vibrante elettrica TSS-VP90E. All’inizio, ho provato a schiacciare lo strato di sabbia che non era ancora stato allineato, poiché pensavo che la lastra fosse pesante e piatta: avrebbe persino eliminato tutto. Ma non è stato così. La piastra vibrante cercava costantemente di bloccarsi negli alti e bassi della sabbia, doveva essere messa da parte, respinta. Ma quando la sabbia è stata livellata dalla mia zappa modificata, il lavoro è diventato più facile. Senza incontrare ostacoli, la piastra vibrante si muove facilmente, come un orologio.

Compattatore di sabbia con piastra vibrante elettrica

Compattatore di sabbia con piastra vibrante elettrica

Con una piastra vibrante, ho camminato più volte lungo lo strato di sabbia, dopo ogni passaggio ho versato la superficie con acqua. La sabbia divenne così densa che quando ci camminai non c’erano praticamente tracce.

Sabbia tamponata su un percorso del giardino

Durante la pigiatura, la sabbia deve essere versata più volte con acqua in modo che si compatti il ​​più possibile

Fase 3. Posa di geotessili, geogriglie e installazione di un bordo

Sulla sabbia, ho posato il secondo strato di geotessili.

Posa di un secondo strato di geotessili

I geotessili non permetteranno alla sabbia di mescolarsi con il successivo strato di pietrisco

Successivamente, secondo il piano, c’è una geogriglia, in cima alla quale è installato un bordo. Sembra che tutto sia semplice. Ma c’è un problema. Le pietre del cordolo (altezza 20 cm, lunghezza 50 cm) sono dritte e i percorsi sono curvi. Si scopre che i bordi ripetono le linee delle tracce, è necessario tagliarle ad angolo, quindi agganciarsi l’una con l’altra. Ho visto e tagliato le estremità su una macchina per il taglio della pietra economica, avendo precedentemente misurato gli angoli l’ho bevuto con un goniometro elettronico.

Tutti i bordi tagliati sono stati allineati lungo i bordi dei binari, l’attracco è quasi perfetto. Si è scoperto che la parte principale delle pietre è stata tagliata in pezzi di 20-30 cm, in particolare sono state montate curve acuminate da pezzi di 10 cm. Gli spazi tra le pietre durante l’assemblaggio finale erano 1-2 mm.

Montare pietre di cordolo sulla curvatura delle piste

Montare pietre di cordolo sulla curvatura delle piste

Ora, sotto i bordi esposti, è necessario posare la geogriglia. Per non impegnarmi nell’attracco e nel reimpostare nuovamente i bordi, con una vernice spray ho delineato la loro posizione con delle linee. Quindi rimosso le pietre.

La posizione delle pietre è indicata dalla vernice

La posizione delle pietre è indicata dalla vernice

Ho ritagliato pezzi della geogriglia e li ho posati sul fondo della trincea. Ho una griglia Tensar Triax con celle triangolari. Tali cellule sono buone in quanto sono stabili in tutte le direzioni, resistono alle forze esercitate lungo, attraverso e in diagonale. Se le tracce sono diritte, non ci sono problemi, puoi usare griglie ordinarie con celle quadrate. Sono stabili in lunghezza e trasversalmente e si estendono in diagonale. Per me, con le mie tracce, queste non vanno bene.

In cima alla geogriglia, ho messo i cordoli in posizione.

Posa di geogriglie e impostazione di cordoli

Posa di geogriglie e impostazione di cordoli

Resta da metterli sulla soluzione per fissare la posizione. Questo processo si è rivelato difficile, poiché è necessario mantenere i livelli di elevazione precedentemente impostati nel piano del sito. Tradizionalmente, per rispettare il livello, si consiglia di utilizzare un cavo (filo). Ma questo è adatto solo per binari diritti. È più difficile con le linee curve, qui devi applicare il livello di costruzione, di regola, il livello e controllare costantemente i livelli del progetto.

La soluzione è la più comune: sabbia, cemento, acqua. La malta viene applicata con la cazzuola nel posto giusto, quindi viene posizionata una pietra del marciapiede, l’altezza viene controllata dal livello. Quindi ho messo tutte le pietre su due lati dei binari.

Cordoli di fissaggio su malta cementizia

Fissaggio di cordoli su malta cementizia M100

Un altro chiarimento importante: ogni giorno dopo il lavoro, devi necessariamente lavare la soluzione aderente con la spazzola bagnata dai lati e dalla parte superiore delle pietre. Altrimenti, si asciugherà e sarà più difficile rimuoverlo, rovinando l’intero aspetto delle tracce.

Fase 4. Riempimento di pietrisco e posa di geotessili

Lo strato successivo è una pietra frantumata di 10 cm. Noto che la ghiaia non viene utilizzata per la costruzione di percorsi. È arrotondato, quindi non lo è «lavori» come singolo strato. Il granito frantumato che è stato utilizzato per i miei percorsi è una questione completamente diversa. Ha spigoli vivi che si uniscono. Per lo stesso motivo, la ghiaia di ghiaia è adatta per i binari (cioè la stessa ghiaia, ma schiacciata, con bordi strappati).

Frazione di pietra frantumata 5-20 mm. Se usi una frazione maggiore, non puoi mettere il secondo strato di geotessili, ma fallo con una geogriglia. Impedirà la miscelazione della sabbia con la pietra frantumata. Ma nel mio caso esiste una frazione del genere e i geotessili sono già stati posati.

Quindi, ho fracassato uniformemente la ghiaia con una carriola lungo tutti i binari, e poi l’ho livellato con una zappa modificata. Poiché i bordi sono già stati installati in questa fase, ho rifatto la guida di livellamento per la zappa – ho ritagliato delle scanalature alle estremità che possono appoggiarsi ai bordi. Le scanalature devono essere tali che la parte inferiore della rotaia cada al livello previsto di riempimento. Quindi, spostando la guida lungo il riempimento, è possibile allungare il livello, livellarlo al livello desiderato.

Allineamento dello strato di pietrisco con una scanalatura con una scanalatura ritagliata

Allineamento dello strato di pietrisco con una scanalatura con una scanalatura ritagliata

Piastra vibrante a strato stagnato.

Sulla cima di macerie – geotessili. Questo è già il suo terzo strato, necessario per impedire la miscelazione dello strato successivo (schermatura) con la pietra frantumata.

Posa del terzo strato di geotessili

Posa del terzo strato di geotessili

Fase 5. Organizzazione dello strato di livellamento sotto le pietre per lastricati

Molto spesso, le lastre per pavimentazione sono posate su un marciapiede – una misera miscela di cemento o su sabbia grossolana. Ho deciso di applicare per questi scopi una frazione di screening di granito 0-5 mm.

Ho comprato delle proiezioni, mi sono addormentato – tutto, come con i livelli precedenti. Lo spessore di schermatura alla rinfusa è di 8 cm Dopo aver posato le pietre per pavimentazione e la pigiatura, lo strato diventerà più piccolo – lo spessore finale pianificato è di 5 cm. I dati che dopo la pigiatura della setacciatura si depositano di 3 cm vengono ottenuti sperimentalmente. Un altro strato di livellamento, come la sabbia, può dare un restringimento completamente diverso. Pertanto, prima di iniziare la pavimentazione, è consigliabile condurre un esperimento: disporre le pietre per lastricati in una piccola sezione del percorso, schiacciarlo e vedere quanto tempo impiegherà la discarica.

È necessario avvicinarsi al livellamento del letto con molta attenzione, utilizzando una guida di livellamento con scanalature per l’altezza dello strato pianificata.

Riempimento e livellamento con una guida di legno

Riempimento e livellamento con una guida di legno

Fase 6. Posa di finitrici

L’altezza delle finitrici acquisite è di 8 cm. Secondo il piano, dovrebbe essere posata a filo con il cordolo. Devi iniziare a posare dalla parte centrale della pista, più vicino ai cordoli, inizia il taglio. Con un modello complesso di pavimentazione, devi tagliare molto. Ho visto di nuovo le pietre per lastricati sulla macchina, sono stato tormentato – ci vuole molto tempo ed energia. Ma si è rivelato magnificamente!

La tecnologia di posa delle finitrici è abbastanza semplice. In effetti, devi solo guidare la piastrella nello scarico con i colpi di un martello. Allo stesso tempo, lo scarico viene speronato e le pietre per lastricati vengono riparate. Il livello del pavimento è controllato da una corda o filo teso.

Inizia a posare le finitrici - dalla parte centrale dei binari

Inizia a posare le finitrici – dalla parte centrale dei binari

Il risultato prima di installare finitrici vicino ai cordoli

Il tracciato è già visibile, resta da vedere e installare pietre per lastricati vicino ai cordoli

Ho speronato le pietre pavimentate con una piastra vibrante, non ho usato la guarnizione di gomma – non ce l’ho.

Ecco un percorso scoperto!

Ecco un percorso scoperto!

Di conseguenza, ho una pista affidabile, quasi sempre asciutta e antiscivolo.

Eugene

logo

Leave a Comment