Impianti idrici

Come portare correttamente l’acqua in una casa privata da un pozzo o pozzo: consigli dei maestri

Come portare correttamente l'acqua in una casa privata da un pozzo o pozzo: consigli dei maestri

Nel settore privato, situato all’interno della città, di solito è possibile gettare acqua da una rete centralizzata. Tuttavia, negli insediamenti dove inizialmente non esiste una conduttura principale, è necessario dotare i sistemi autonomi di strutture idrauliche nelle aree. Tuttavia, a volte tale necessità si presenta quando si accede a una rete centrale. Ciò accade se in estate è necessario annaffiare vaste aree e le bollette dell’acqua sono troppo grandi. In tali casi, è più vantaggioso costruire un pozzo una volta. Come portare l’acqua in una casa da un pozzo o da un pozzo?

Soddisfare

Elementi di un sistema di approvvigionamento idrico

Al fine di organizzare una fornitura ininterrotta di acqua ai punti di prelievo e fornire la pressione necessaria, il sistema di approvvigionamento idrico dovrebbe includere tali elementi:

  • struttura di ingegneria idraulica;
  • attrezzature per pompe;
  • accumulatore;
  • sistema di trattamento delle acque;
  • automazione: manometri, sensori;
  • tubatura;
  • valvole di intercettazione;
  • collezionisti (se necessario);
  • consumatori.

Potrebbero inoltre essere necessarie apparecchiature aggiuntive: scaldabagni, irrigazione, sistemi di irrigazione, ecc..

Caratteristiche della scelta dell’attrezzatura di pompaggio

Per un sistema di approvvigionamento idrico fisso, le pompe centrifughe sommerse sono spesso scelte. Sono installati nei pozzi e nei pozzi. Se la struttura idraulica ha una profondità ridotta (fino a 9-10 m), è possibile acquistare attrezzature di superficie o una stazione di pompaggio. Ciò ha senso se l’involucro del pozzo è troppo stretto e ci sono difficoltà nella scelta di una pompa sommergibile del diametro desiderato. Quindi solo un tubo di aspirazione dell’acqua viene abbassato nel pozzo e il dispositivo stesso viene installato in un cassone o in un ripostiglio.

Le stazioni di pompaggio hanno i loro vantaggi. Si tratta di sistemi multifunzionali: una pompa, un’automazione e un accumulatore idraulico. Sebbene il costo della stazione sia superiore alla pompa sommersa, alla fine il sistema è più economico, perché non è necessario acquistare separatamente un serbatoio idraulico.

Tra gli svantaggi delle stazioni di pompaggio, i più significativi sono il forte rumore durante il funzionamento e le restrizioni sulla profondità con cui sono in grado di sollevare l’acqua. È importante installare l’apparecchiatura correttamente. Se durante l’installazione della stazione di pompaggio vengono commessi errori, è possibile «arieggiare», che influenza la stabilità dell’approvvigionamento idrico.

Attrezzature per l'approvvigionamento idrico

Al fine di organizzare il funzionamento ininterrotto del sistema di approvvigionamento idrico, oltre alle pompe, sono installati serbatoi idraulici e unità di controllo automatico

Stazione di pompaggio

Quando si sceglie una stazione di pompaggio, è necessario calcolare correttamente la potenza, le prestazioni necessarie e acquistare attrezzature ad alta efficienza

Ci sono casi in cui è semplicemente impossibile installare una pompa sommersa e si deve montare una superficie o una stazione di pompaggio. Ad esempio, se il livello dell’acqua in un pozzo o in un pozzo non è sufficiente per rispettare le regole per l’installazione dell’attrezzatura a fondo pozzo.

La pompa deve essere installata in modo che vi sia uno strato di acqua di almeno 1 m sopra di essa e 2-6 m verso il basso, necessario per un buon raffreddamento del motore elettrico e l’assunzione di acqua pulita senza sabbia e limo. Il mancato rispetto delle condizioni di installazione comporterà una rapida usura della pompa a causa del pompaggio di acqua contaminata o del burnout degli avvolgimenti del motore.

Quando si sceglie una pompa sommersa per un pozzo, è necessario prestare attenzione al tipo di design del dispositivo. Se viene installato un tubo di produzione da tre pollici, molti proprietari di pozzi acquistano una pompa domestica economica e affidabile «Ragazzo». Il diametro del suo alloggiamento consente di montare il dispositivo anche in tubi stretti. Tuttavia, per tutti i suoi meriti «Ragazzo» – la scelta peggiore. Questa è un’apparecchiatura a vibrazione.

Le vibrazioni costanti del motore distruggono rapidamente il telaio di produzione. Il risparmio sulla pompa può comportare spese molto maggiori per la perforazione di un nuovo pozzo o la sostituzione di un involucro, che è paragonabile in termini di costi e laboriosità alla costruzione di una struttura idraulica. Le pompe a vibrazione non sono adatte per pozzi stretti a causa della natura del dispositivo e del principio di funzionamento. Meglio mettere una stazione di pompaggio.

Schema di approvvigionamento idrico con pompa sommersa

La pompa a fondo pozzo è abbassata nel pozzo mediante un cavo di sicurezza. Se è necessario smontarlo, dovrebbe anche essere sollevato dal cavo e in nessun caso dovrebbe essere tirato dal tubo dell’acqua

Accumulatore – una garanzia di approvvigionamento idrico ininterrotto

La presenza di un serbatoio di accumulo nel sistema di approvvigionamento idrico impedisce la comparsa di numerosi problemi con la fornitura di acqua alla casa. Questo è un tipo di analogo di una torre d’acqua. Grazie al serbatoio idraulico, la pompa funziona con carichi inferiori. Quando il serbatoio è pieno, l’automazione spegne la pompa e la accende solo dopo che il livello dell’acqua scende a un certo livello.

Il volume del serbatoio idraulico può essere qualsiasi: da 12 a 500 litri. Ciò consente di fornire un po ‘d’acqua in caso di interruzione di corrente. Nel calcolare il volume dell’accumulatore, tenere presente che in media sono necessari circa 50 litri per soddisfare il fabbisogno idrico di una persona. Ogni giorno vengono prelevati circa 20 litri da ciascun punto di raccolta dell’acqua. Il consumo di acqua per l’irrigazione deve essere calcolato separatamente..

Esistono due tipi di accumulatori: membrana e memoria. I primi sono generalmente di piccolo volume, dotati di manometro e valvola di non ritorno. Il compito di un tale serbatoio idraulico è quello di fornire la pressione necessaria nella fornitura d’acqua. Serbatoi di stoccaggio di un volume molto più grande. Riempiti, possono pesare fino a una tonnellata.

I contenitori volumetrici sono montati in soffitte, quindi, quando si progetta un sistema di approvvigionamento idrico, è necessario prevedere in anticipo la necessità di rafforzare le strutture dell’edificio e riflettere sull’isolamento termico per il periodo invernale. Il volume di acqua nel serbatoio è sufficiente in modo che durante un’interruzione di corrente, l’acqua dura almeno un giorno.

accumulatori

Esistono molti modelli di accumulatori. A seconda della posizione, è possibile scegliere un modello verticale o orizzontale

Tubi in HDPE: una soluzione semplice e affidabile

In vendita, puoi ancora trovare tubi dell’acqua da qualsiasi materiale: acciaio, rame, plastica, plastica metallica. Sempre più spesso i proprietari di case di campagna preferiscono tubi in HDPE (dal polietilene a bassa pressione). Non sono di qualità inferiore al metallo, mentre non si congelano, non esplodono, non si arrugginiscono, non marciscono.

Tubi in HDPE di alta qualità possono durare fino a mezzo secolo. Grazie al loro peso ridotto, elementi di collegamento e fissaggio unificati, sono relativamente facili da installare. Per un sistema di approvvigionamento idrico autonomo, questo è l’ideale e ogni anno sempre più proprietari di case lo scelgono. Di solito, i tubi con un diametro di 25 o 32 mm vengono acquistati per l’approvvigionamento idrico.

Approvvigionamento idrico da tubi in HDPE

Il polietilene è elastico. Si allunga e si contrae a seconda della temperatura ambiente. Per questo motivo, mantiene la sua forza, tenuta e forma originale.

Posa della parte esterna della conduttura

Quando si costruisce un sistema di approvvigionamento idrico, è necessario garantire il collegamento della tubazione alla tubazione dell’acqua al di sotto del livello di congelamento del suolo. La migliore opzione per collegare un pozzo – installazione tramite un adattatore pitless.

Questo è un dispositivo semplice ed economico progettato specificamente per la rimozione di tubi dal corpo di produzione di un pozzo. Come equipaggiare un pozzo con un adattatore pitless è descritto in dettaglio nel video:

Se per qualche motivo è impossibile collegarsi tramite l’adattatore, dovrai costruire un pozzo o montare un cassone. In ogni caso, il collegamento alla tubazione deve essere a una profondità non inferiore a 1-1,5 m. Se si utilizza un pozzo come sorgente, è necessario praticare un foro alla base per consentire l’ingresso del tubo. Successivamente, quando tutte le tubazioni sono completate, l’ingresso viene sigillato..

Inoltre lo schema è approssimativamente lo stesso sia per il pozzo che per il pozzo. Per la posa della tubazione, viene preparata una trincea dalla struttura idraulica alle pareti della casa. Profondità: 30-50 cm sotto il livello di congelamento. Si consiglia di fornire immediatamente una pendenza di 0,15 m per 1 m di lunghezza.

Quando la trincea viene scavata, il suo fondo viene coperto con uno strato di sabbia 7-10 cm, dopo di che viene annaffiato, speronato. I tubi vengono posati sul cuscino di sabbia, collegati, i test idraulici vengono eseguiti a una pressione 1,5 volte superiore rispetto alla lavorazione pianificata.

Se tutto è in ordine, la tubazione è coperta con uno strato di sabbia di 10 cm, speronato senza eccessiva pressione per non rompere il tubo. Successivamente, riempiono la trincea di terra. Insieme ai tubi posano il cavo della pompa, isolando. Se necessario, viene aumentato se la lunghezza standard non è sufficiente per il collegamento a una fonte di alimentazione. Cavo di alimentazione della pompa standard – 40 m.

Fossa della conduttura

Quando si preparano le trincee per la condotta, è necessario equipaggiare un cuscino di sabbia. Ciò è necessario in modo che un ciottolo tagliente da terra non penetri e non sigilli il tubo

In quale altro modo puoi portare l’acqua a casa? Se la casa si trova in gravi condizioni climatiche o il proprietario ha deciso di posare la tubazione in modo da non dipendere dalla profondità del congelamento del terreno, cioè opzioni per organizzare un approvvigionamento idrico esterno:

  • La tubazione è posata a una profondità di 60 cm e coperta con uno strato di 20-30 cm di una miscela riscaldante: argilla espansa, schiuma di polistirene o scorie di carbone. I requisiti principali per l’isolatore sono igroscopicità minima, resistenza, mancanza di compattazione dopo la pigiatura.
  • È possibile organizzare un approvvigionamento idrico esterno a una profondità ridotta – da 30 cm, se i tubi sono isolati con riscaldatori speciali e un involucro ondulato.
  • A volte i tubi sono posati con un cavo scaldante. Questo è un ottimo outlet per i luoghi in cui le gelate scoppiettanti infuriano in inverno.

Il video mostra le istruzioni di installazione per l’approvvigionamento idrico esterno:

Mettere la conduttura in casa

Conducono l’acqua dal pozzo nella casa attraverso la fondazione. Il gasdotto si congela più spesso nel punto di entrata, anche se è posato in conformità con tutte le regole. Il calcestruzzo fa bene all’umidità e ciò contribuisce ai problemi dei tubi. Per evitarli, è necessario un pezzo di tubo di diametro maggiore rispetto al rubinetto.

Servirà come una sorta di custodia protettiva per il punto di ingresso. Per fare questo, puoi scegliere una pipa da qualsiasi materiale disponibile – amianto, metallo o plastica. La cosa principale è che il diametro è significativamente più grande, perché necessità di posare un tubo dell’acqua con materiali termoisolanti. Per un tubo dell’acqua di 32 cm prendere una custodia per tubo 50 cm.

La tubazione viene isolata, inserita in una struttura protettiva, quindi imbottita per ottenere la massima impermeabilità. Una corda viene martellata nel mezzo e da essa fino al bordo della fondazione – argilla, diluita con acqua fino alla consistenza di una spessa panna acida. È un eccellente agente impermeabilizzante naturale. Se non si desidera preparare da soli la miscela, è possibile utilizzare una schiuma di montaggio o un sigillante adatto.

L’ingresso della tubazione dovrebbe trovarsi nella fondazione stessa e non al di sotto, perché Dopo il versamento, non toccare il terreno sotto la struttura. Allo stesso modo, attraverso la fondazione viene introdotta una conduttura fognaria. Devono esserci almeno 1,5 m tra gli ingressi della rete idrica e i sistemi fognari.

Lo schema della conduttura in casa

Per l’isolamento utilizzare materiali con uno spessore di circa 9 mm. Ciò protegge la tubazione dalla deformazione durante il restringimento.

Tubazioni interne

Dopo aver speso acqua in una casa privata, è necessario scegliere lo schema e il tipo di cablaggio interno. Può essere aperto o chiuso. Il primo metodo presuppone che tutte le pipe saranno visibili. È conveniente dal punto di vista della riparazione e della manutenzione, ma dal punto di vista estetico non è l’opzione migliore.

La posa di tubi chiusi è un modo per posizionarli nel pavimento e nelle pareti. Le comunicazioni sono completamente mascherate, non sono visibili sotto la finitura fine, tuttavia questo è un processo laborioso e costoso. Se è necessario riparare i tubi, l’intera stanza in cui sarà necessario accedervi richiederà anche un aggiornamento della finitura.

Instradamento del tubo aperto

Molto spesso, viene utilizzato un metodo aperto di posa di tubi di un sistema di approvvigionamento idrico interno. È molto più economico e più conveniente della scheggiatura a muro per mascherare le comunicazioni. I tubi realizzati con materiali polimerici hanno un bell’aspetto e sono più adatti per i sistemi aperti rispetto a quelli metallici

Distinguere tali schemi elettrici:

  • collettore;
  • tee;
  • misto.

Con il tipo di cablaggio del collettore, viene installato un collettore (pettine). Tubi separati vanno da esso a ciascun apparecchio idraulico. Questa opzione di cablaggio è adatta per entrambi i tipi di posa dei tubi: aperta e chiusa.

A causa della presenza di un collettore, la pressione nel sistema è stabile, ma questa è un’impresa costosa, come richiede una grande quantità di materiali. Un vantaggio significativo di questo schema è che durante la riparazione di un impianto idraulico, l’approvvigionamento idrico del resto è possibile nella modalità precedente.

Cablaggio del collettore

L’installazione del cablaggio del collettore costa molto più di una T, ma questi costi pagano. Le perdite si verificano più spesso alle articolazioni. Con un circuito collettore di giunti, un minimo

Il modello a T è anche chiamato sequenziale. Gli apparecchi idraulici sono collegati in serie uno dopo l’altro. Il vantaggio del metodo è la sua economicità e semplicità, e lo svantaggio è la perdita di pressione. Se più dispositivi funzionano contemporaneamente, la pressione è notevolmente.

Durante la riparazione ad un certo punto, è necessario disattivare l’intero sistema di approvvigionamento idrico. Lo schema misto prevede il collegamento del collettore di miscelatori e apparecchi idraulici seriali.

Circuito a T

La connessione seriale degli impianti idraulici è l’opzione più economica e conveniente. Tuttavia, un tale schema può portare al fatto che quando si apre un rubinetto freddo nella cucina del bagno, la temperatura dell’acqua aumenterà bruscamente

Nella maggior parte dei casi, i tubi realizzati con materiali polimerici sono scelti per l’approvvigionamento idrico interno. Sono più facili da installare rispetto al metallo, inoltre non è necessario pagare un extra per i saldatori. L’unica avvertenza: per collegare la toilette al sistema, è preferibile utilizzare il metallo, perché i tubi polimerici non sempre affrontano improvvisi cambiamenti di pressione. Ti consigliamo inoltre di leggere le caratteristiche del percorso dei tubi nel bagno sul sito. «Bathpedia«.

Per scaricare l’acqua dal sistema, se necessario, installare un rubinetto separato. Quando l’alimentazione interna dell’acqua è completamente assemblata, viene verificato il suo funzionamento. Se non ci sono perdite, la pressione in tutti i punti del prelievo è normale, il sistema può essere messo in funzione.

Esempio video di organizzazione di un sistema di approvvigionamento idrico all’interno di una casa:

Quando si progetta un sistema di approvvigionamento idrico autonomo, è necessario tenere conto della necessità di installare filtri e sistemi di trattamento delle acque. Possono variare in modo significativo in funzione, tipo di costruzione e collegamento alla rete idrica. Per scegliere i filtri giusti, devi fare un’analisi dell’acqua per determinare se ci sono impurità indesiderate. Se sono necessarie analisi chimiche e microbiologiche dell’acqua, sarà sufficiente solo un trattamento approssimativo dell’acqua da sabbia, limo e sporco. In caso contrario, è meglio selezionare l’attrezzatura dopo aver consultato gli specialisti..

logo

Leave a Comment