Impianti idrici

Come pulire da soli uno stagno o un piccolo stagno

Come pulire da soli uno stagno o un piccolo stagno

Possedere un laghetto accogliente è il sogno di ogni residente estivo che dipinge un quadro idilliaco con una superficie cristallina che riflette il bagliore del sole. Ma non dobbiamo dimenticare che uno stagno fiorisce rapidamente e diventa inquinato, e il residente estivo pone la domanda: come pulire uno stagno o un piccolo serbatoio? Dopotutto, solo un’attenta cura ti garantisce uno stagno pulito e trasparente con abitanti sani.

Soddisfare

Cause di inquinamento e soluzioni dello stagno

Scarsa impermeabilità

A volte l’inquinamento di un serbatoio può essere associato a una violazione del sistema di impermeabilizzazione. Un fondo o pareti cementate possono rompersi e il terreno inizia a penetrare attraverso le fessure. La causa principale delle crepe può essere la subsidenza o la preparazione impropria del calcestruzzo.

Base per laghetto in cemento

Eliminiamo la perdita chiudendo le crepe con sigillante in due strati – ora lo stagno sarà stretto

Per eliminare questo problema, è necessario drenare lo stagno, pulire le fessure e coprirle con sigillante in due strati. In caso di gravi danni, è necessario pulirli e coprirli prima con mastice, quindi con un secondo strato di sigillante. Ma tali riparazioni non sono una garanzia che le fondamenta concrete dello stagno non si rompano di nuovo. Il modo più sicuro per eliminare le perdite è posare uno speciale stampo di plastica.

Controllo delle alghe

L’aspetto del verde sulla superficie di un serbatoio diventa uno dei problemi principali nella cura di esso. La superficie dell’acqua inizia a diventare verde a causa della crescita di piccole alghe. Le alghe peggiorano solo l’aspetto del serbatoio, ma non danneggiano i suoi abitanti. Gli stagni di alghe devono essere puliti regolarmente, chimicamente, biologicamente o meccanicamente.

Puoi rimuovere meccanicamente le alghe usando un rastrello, avvolgendole e tirandole a terra. Il metodo biologico prevede la semina lungo le sponde di un serbatoio di piante che contribuiscono all’ombreggiamento e alla creazione di condizioni avverse per la crescita delle alghe. Il metodo chimico è più radicale e prevede l’uso di sostanze speciali – algaecidi o coloranti..

alghicidi

Ogni tipo di farmaco colpisce una pianta specifica, quindi puoi sbarazzarti di alcune specie senza influenzare altre.

L’uso di filtri speciali

La pulizia di stagni e stagni con l’aiuto di filtri speciali è il modo più conveniente ed efficiente. È sufficiente inserire un filtro di pulizia con una pompa e pulirlo periodicamente. I filtri sono disponibili sia nei normali filtri per fango che purificano l’acqua da detriti e limo di grandi dimensioni, sia nei biofiltri con una lampada a raggi ultravioletti che prevengono la crescita di batteri nocivi e aiutano a prevenire le malattie dei pesci.

Il principio di funzionamento dei filtri di pulizia consiste nell’aspirazione e nel filtraggio dell’acqua attraverso gli skimmer, con detriti filtranti dal fondo e dalla superficie dello stagno.

filtri per la pulizia dello stagno

Il filtro, ovviamente, aiuta. Ma per usarlo devi portare l’elettricità, e questo non è sempre possibile

Ed ecco come puoi creare un filtro tu stesso:

Utilizzo di aspirapolvere specializzati

La pulizia del laghetto fai da te è possibile utilizzando uno speciale aspirapolvere che raccoglie i rifiuti sia dalla superficie del laghetto che dal fondo. Il principio di funzionamento di un aspirapolvere consiste nell’aspirare l’acqua, filtrare attraverso un filtro speciale e rimuovere l’acqua già purificata attraverso un tubo flessibile d’altra parte.

La pulizia del laghetto dai fanghi viene effettuata utilizzando un aspirapolvere inferiore, ricorda un normale, ma senza filtro di pulizia interno. L’aspirapolvere inferiore aspira l’acqua all’interno della camera e quando è pieno, si spegne automaticamente, il serbatoio dei fanghi deve essere liberato.

Come prevenire la comparsa di torbidità in uno stagno?

La pulizia tempestiva dei bacini idrici con i metodi di cui sopra servirà a garantire la purezza della superficie dell’acqua e la salute dei suoi abitanti. Ma se lo stagno è fortemente contaminato, deve essere svuotato dall’acqua, il fondo, le alghe e le insidie ​​devono essere puliti con un tubo flessibile e quindi riempiti con acqua pulita.

A volte i fanghi possono sollevarsi dal fondo e l’acqua nello stagno si scurisce o acquisisce un’ombra scura, ad esempio, a causa dell’attività dei pesci o di una grande pressione dell’acqua. Per evitare ciò, è possibile aggiungere agenti inquinanti composti chimici speciali all’acqua, che contribuiscono al sedimento dei sedimenti sul fondo dello stagno.

Quando l'acqua diventa torbida a causa del limo, la superficie dello stagno diventa brunastra.

Quando l’acqua diventa torbida a causa del limo, la superficie dello stagno diventa brunastra.

Assistenza programmata inverno-primavera

A seconda del volume dello stagno, viene presa la questione dello svernamento degli abitanti, nulla minaccia il pesce nel grande stagno, è sufficiente per aiutarli un po ‘. Se hai un piccolo stagno, il pesce dovrà essere trasferito nel tuo acquario di casa. La cura dello stagno in inverno consiste nella pre-pulizia da detriti, impedendo il congelamento dell’intera superficie dell’acqua.

Per prevenire l’accumulo di gas subacquei dannosi e l’accesso dell’ossigeno al ghiaccio, è sufficiente praticare un grande foro e assicurarsi che non congeli o non abbassi il riscaldatore speciale e per i piccoli stagni è necessario svuotare tutta l’acqua per l’inverno.

Un buco nello stagno in inverno aiuterà i pesci e le alghe a respirare ossigeno

Un buco nello stagno in inverno aiuterà i pesci e le alghe a respirare ossigeno

Ma quando arrivano le calde giornate primaverili, sorge la necessità di mettere in ordine lo stagno dopo un lungo inverno. Controllare il cablaggio e la pompa. Rimuovere la rete dalla superficie, se presente, rimuovere i detriti e pulire lo stagno.

Nell’ultimo mese di primavera, puoi piantare piante. È più conveniente piantarli in cestini o scatole, sarà sufficiente rimuoverli durante la pulizia del laghetto. Vale anche la pena di nutrire le piante sottomarine svernate e indebolite con fertilizzanti speciali. Una piccola borsa spogliatoio è posta in uno strato di ghiaia sotto la pianta.

In primavera, iniziano a nutrire i pesci

In primavera, iniziano a nutrire il pesce non appena iniziano a salire sulla superficie del bacino. In questo momento, i pesci sono indeboliti, quindi 1 volta in 2-3 giorni danno cibo artificiale secco, aggiungendo vermi e daphnia tritati

Tutte queste semplici attività ti aiuteranno a goderti la bellezza del tuo laghetto per molti anni..

logo

Leave a Comment