pitture e vernici

L’uso di vernici minerali

Dipingere varie superfici non è solo un mezzo per migliorare la componente estetica di una stanza o edificio, ma anche un importante mezzo di protezione. Pertanto, le superfici verniciate sono molto meno sensibili all’umidità, alle variazioni di temperatura, ai raggi UV. In questo caso, a seconda della composizione dello strato di vernice, la superficie (ad esempio le pareti dell’edificio) può rimanere traspirante, il che impedisce l’accumulo di umidità al suo interno, portando alla formazione di muffe e alla graduale distruzione. Uno dei più preferiti, al momento, è la vernice minerale, che è ampiamente usata per lavori sia interni che esterni, combinando costi ragionevoli ed elevate caratteristiche protettive.

L'uso di vernici minerali

Additivi per pittura minerale ↑

Se non molto tempo fa praticamente si conosceva solo la vernice minerale bianca, che veniva prodotta sotto forma di polvere per diluizione indipendente con acqua fino alla consistenza richiesta, oggi ci sono formulazioni di emulsione a base di acqua minerale liberamente disponibili di vari colori, in cui non è più necessario aggiungere nulla da soli. Il vantaggio principale di tali vernici è la loro assoluta sicurezza ambientale, dovuta al contenuto di componenti esclusivamente naturali e naturali. Poiché tali composizioni contengono una grande quantità di acqua utilizzata come solvente, possono funzionare solo a una temperatura ambiente positiva.

L'uso di vernici minerali

La vernice per facciata minerale forma un rivestimento ad alta resistenza, che praticamente non è soggetto a deformazioni durante il funzionamento. Soprattutto per il lavoro all’aperto, i composti minerali sono prodotti in una versione resistente al gelo e l’aggiunta di vari additivi nella loro composizione sotto forma di resine sintetiche e altri componenti migliora significativamente le loro proprietà, come:

  • duttilità durante l’applicazione;
  • adesione alla base;
  • potere coprente, che porta a una diminuzione del suo consumo;
  • resistenza all’umidità.

Tutta la vernice a base minerale è divisa in 4 gruppi principali.

  1. Calcareo, a base di calce spenta. Per migliorare le caratteristiche della composizione, vengono spesso aggiunti componenti come sodio o cloruro di calcio, allume di alluminio. In questo gruppo prevalgono le composizioni di tonalità chiare, una vernice di questo tipo non differisce nella durabilità e non può essere utilizzata per proteggere le superfici intonacate. Il suo vantaggio può essere considerato un rapido processo di carbonizzazione della base di calce, che aumenta le caratteristiche operative della stanza.
  2. Vernice di cemento, a base di cemento bianco o colorato. La sua composizione è spesso integrata con calce idrata e cloruro di calcio, che aumenta la capacità di trattenere l’acqua, e l’introduzione di stearato di calcio (idrorepellente) aumenta la resistenza della vernice alle influenze atmosferiche. Tale vernice minerale può essere gialla o rossa, e anche marrone scuro, e viene utilizzata su tutti i tipi di substrati minerali (cemento, mattoni, gesso). Dopo l’applicazione sul supporto, è necessario inumidirlo per un breve periodo..
  3. Silicato – queste sono composizioni minerali, che includono sospensioni di pigmenti e riempitivi, che si distinguono per la loro resistenza agli alcali. Calcio silicato o zinco bianco sono usati come silicati. È anche possibile aggiungere vetro di potassio e il metallo alcali o ocra funge da colorante resistente agli alcali, quindi questa vernice minerale è spesso gialla o marrone e può essere utilizzata non solo su supporti in cemento, pietra, intonaco o mattone, ma anche per proteggere i prodotti in legno naturale. Le sospensioni ai silicati spesso includono un riempitivo sotto forma di sabbia silicea o diatomite.
  4. Olio – Questi sono composti minerali grattugiati su varie emulsioni. Molto spesso nel suo ruolo è l’essiccazione dell’olio. Quasi sempre, nella pittura ad olio ci sono componenti che impediscono la comparsa di sedimenti durante la conservazione. Tali composizioni sono caratterizzate da una resistenza sufficiente alle condizioni meteorologiche avverse e alla durabilità. Oltre all’eccellente potere coprente, la composizione dell’olio presenta anche un significativo svantaggio: un lungo tempo di asciugatura. Tale vernice può gestire non solo substrati minerali o legno, ma anche strutture metalliche.

L'uso di vernici minerali

I principali vantaggi delle vernici minerali ↑

A seconda del tipo e degli additivi inclusi nella vernice, si possono distinguere i principali vantaggi dell’utilizzo di questi composti coloranti:

  • salute e sicurezza;
  • resistenza all’abrasione asciutta / bagnata;
  • permeabilità al vapore;
  • prima dell’applicazione, non è necessario eseguire il priming della base;
  • possibilità di utilizzo in ambienti asciutti, bagnati e bagnati;
  • è disponibile anche su tutti i tipi di substrati minerali, oltre a metallo, legno, lana minerale.

Le composizioni minerali sono state ampiamente utilizzate fin dai tempi antichi. I pigmenti minerali non sono stati in grado di sostituire completamente gli analoghi sintetici, ad esempio le vernici minerali sfregate sul tuorlo d’uovo (tempera), sono ancora ampiamente utilizzate nella pittura. La qualità della vernice minerale dipende in gran parte dalla cristallinità della materia prima – un minerale naturale. Secondo questo criterio, la vernice può essere divisa in due tipi: a base di pigmenti cristallini e amorfi (criptocristallini)..

L'uso di vernici minerali

Nel caso dell’uso di pigmenti cristallini, la composizione acquisisce speciali proprietà “interne”, poiché i più piccoli cristalli di minerali hanno una trasmissione della luce diversa e le superfici verniciate, ad esempio con vernice minerale rossa, possono cambiare con tonalità diverse quando cambia l’angolo di incidenza della luce. Di conseguenza, tali vernici sembrano molto originali sulle facciate degli edifici e un’abile combinazione di diverse tonalità enfatizzerà favorevolmente le caratteristiche architettoniche della casa.

Massima protezione di qualsiasi facciata ↑

L'uso di vernici minerali

Le vernici per facciate minerali, se necessario, evitano l’intonacatura. Ad esempio, una casa costruita con un materiale come il cemento espanso è estremamente indesiderabile da lasciare «così com’è». Ma non tutte le composizioni possono intonacare una facciata del genere – ad esempio, una malta cementizia standard non funzionerà, poiché interromperà il processo «respirazione» nel muro del blocco di schiuma. È la composizione colorante minerale che consentirà di evitare l’intonacatura. Protegge perfettamente la superficie e conferisce eccellenti caratteristiche estetiche vernice simulata a strato spesso di silicato.

Mancia! Se devi dipingere una vasta area, è meglio tingere la vernice in modo informatico. Ciò consentirà di tingere la sezione danneggiata della facciata in qualsiasi momento senza differenze di tonalità..

Riempie perfettamente i piccoli difetti delle pareti (crepe, buche) e con il suo aiuto è possibile creare varie superfici strutturate. Per questo, dopo aver applicato al muro, con qualsiasi strumento utile / mezzo improvvisato, vengono applicati i motivi necessari, la trama viene attaccata. La composizione è venduta in una versione bianca, che può essere pre-tinta, o successivamente dipinta con qualsiasi pittura a dispersione acquosa, composizioni di azzurro o di smalto. Come lavorare con la vernice strutturata può essere visto in questo video

logo

Leave a Comment