pitture e vernici

Le migliori vernici acriliche per pareti, pavimenti, soffitti

Le pitture acriliche sono una delle pitture e vernici più moderne utilizzate nella costruzione, nella pittura, nella pittura su porcellana, pelle e tessuto. Questo tipo di vernice e vernice viene prodotto, sia per eseguire lavori di finitura esterni che interni. I rivestimenti acrilici sono abbastanza resistenti ed elastici, che si ottengono grazie alle resine, che sono il principale componente astringente della composizione.

Le migliori vernici acriliche per pareti, pavimenti, soffitti

Le vernici e le vernici a base acrilica sono fatte da un liquido appiccicoso in cui viene aggiunto un pigmento colorante specifico. Dopo l’asciugatura, sulla superficie da trattare si forma un film trasparente e resistente, che non assorbe l’acqua e, inoltre, non viene lavato via.

Vantaggi ↑

Le pitture e le vernici acriliche hanno una serie di caratteristiche importanti, vale a dire:

  • durabilità, resistenza all’usura e sicurezza antincendio del rivestimento;
  • buon potere coprente e basso consumo di materiale;
  • la vernice ha una ventilazione naturale, il che rende i rivestimenti acrilici un’opzione eccellente per la verniciatura di superfici in legno;
  • breve tempo di asciugatura;
  • la luminosità del rivestimento viene mantenuta anche dopo l’asciugatura;
  • dopo l’essiccazione su una superficie sono assenti «rughe» o crepe;
  • semplicità e facilità di applicazione;
  • mancanza di acuti odori sgradevoli;
  • costo.

Il fatto che le composizioni acriliche possano essere applicate su quasi tutte le superfici e allo stesso tempo asciugare rapidamente consente loro di essere utilizzate in un’ampia varietà di aree. Il materiale, che emana umidità durante l’asciugatura, non inquina l’ambiente e quindi può essere utilizzato per la verniciatura di superfici sia all’interno che all’esterno.

Tuttavia, per lavorare con la composizione acrilica è necessario preparare con cura ed efficienza la superficie. Prima di acquistare il materiale di verniciatura, è necessario esaminare l’imballaggio per il quale tipi di superficie specifici sono previsti per questa o quella vernice.

Un’altra caratteristica della vernice acrilica è che può essere realizzata non solo a base d’acqua. La composizione del materiale di verniciatura può includere resine solubili in liquidi organici. Tali formulazioni possono essere archiviate da -30? fino a +40 ° C, ma non sono sicuri per la salute umana, mentre i rivestimenti acrilici sicuri a base d’acqua non tollerano le basse temperature, poiché si decompongono dopo il congelamento.

Vernice acrilica per legno ↑

I rivestimenti a base di olio o vernice possono preservare il colore e la struttura del legno fresco, ma non sono in grado di migliorare l’aspetto e le caratteristiche di un legno già oscurato.

Le migliori vernici acriliche per pareti, pavimenti, soffitti

In questo caso, si consiglia di utilizzare una composizione acrilica destinata alla lavorazione del legno. Tale rivestimento proteggerà il prodotto in legno da umidità e muffe, ma eliminerà anche i danni causati dagli insetti. Inoltre, il materiale di verniciatura a base di acrilato è resistente alla luce solare, il che gli consente di mantenere a lungo il suo colore originale e di non staccarsi.

Lavorazione del legno con vernice acrilica ↑

Gli esperti consigliano di dipingere le superfici in legno a temperatura ambiente con una pistola a spruzzo, ma puoi anche usare un normale rullo o pennello. Le vernici acriliche per legno sono vendute completamente pronte per l’uso senza diluizione preventiva. Quando si dipingono superfici porose con elevata assorbenza, devono essere pretrattate con uno speciale fondo pigmentato prima di applicare lo strato di finitura. Il rivestimento acrilico ha un alto potere coprente e consente l’uso di metodi di asciugatura universali e si indurisce rapidamente..

Le migliori vernici acriliche per pareti, pavimenti, soffitti

Il tempo medio per l’essiccazione completa di uno strato di vernice acrilica è di circa tre giorni, dopodiché, se necessario, la superficie in legno può essere verniciata ancora una volta. Una volta essiccato, il rivestimento acrilico forma un film forte, ma crea anche una forte protezione antisettica delle superfici in legno. Le vernici acriliche rispetto ad altre pitture e vernici sono più elastiche e meno soggette a screpolature. Tali rivestimenti non hanno odori acuti e spiacevoli, sono più ecologici e non inquinano l’atmosfera..

Creando un rivestimento durevole e resistente all’usura, le pitture e le vernici acriliche conferiscono alle superfici lavorabili un aspetto presentabile. Alcune specie sono persino in grado di mantenere la loro struttura. Avendo enormi vantaggi rispetto ad altri tipi di rivestimenti, sono le vernici acriliche più utilizzate nelle costruzioni moderne per la verniciatura di superfici in legno.

Applicazione corretta di colori acrilici ↑

Le superfici intonacate prima della lavorazione con colori acrilici richiedono una preparazione. La base deve essere pulita, resistente e asciutta, per la quale è necessario pulire la superficie del vecchio strato di vernice, polvere, sporco e, se necessario, lavarla bene con acqua. Se viene trovata una base inaffidabile, dovrebbe essere innescata..

Prima di verniciare, è preferibile livellare la superficie, ridurre il consumo di vernice e innescare ulteriormente la superficie. La tecnologia di verniciatura dipende direttamente dalla superficie da trattare, nonché dal risultato desiderato. La vernice deve essere diluita prima dell’applicazione, ma non nel contenitore in cui è stato acquistato il materiale.

Prima di verniciare, il materiale della vernice deve essere pre-preparato. A seconda del tipo di lavoro proposto, la composizione iniziale della vernice deve essere addensata o diluita. Esistono soluzioni speciali per la diluizione di vernici a base d’acqua che conferiscono al rivestimento una tonalità opaca o lucida.

Le migliori vernici acriliche per pareti, pavimenti, soffitti

Affinché la superficie trattata riceva un rivestimento di alta qualità, la pittura viene eseguita in due strati usando una pistola a spruzzo, un rullo o un pennello. La verniciatura di superfici intonacate è un problema separato, poiché per ottenere un rivestimento di alta qualità, è necessario seguire le seguenti raccomandazioni:

  • la superficie su cui verrà applicata la vernice acrilica dovrebbe essere realizzata in perfette condizioni tagliando la trave di legno avvolta in carta vetrata. Questo è necessario per rimuovere tutti i dossi dal muro;
  • è necessario proteggere il luogo di lavoro con un rivestimento protettivo in modo da non rimuovere successivamente la vernice in eccesso;
  • è inoltre necessario scegliere lo strumento di pittura appropriato;
  • la vernice deve essere diluita in un contenitore appositamente progettato per questi scopi, adatto alla larghezza del rullo usato e avente una superficie ondulata per rimuovere il materiale in eccesso di vernice;
  • per ottenere una superficie verniciata di alta qualità, la vernice deve essere applicata in una direzione.

Inoltre, quando si applica alla superficie di pitture e vernici acriliche, è necessario tenere conto di alcune caratteristiche, vale a dire che tali vernici non possono essere utilizzate con venti forti, temperature inferiori a +5 ° C e superiori a +27 ° C, elevata umidità, soprattutto subito dopo la pioggia, e anche quando sole luminoso. Inoltre, la vernice scongelata non deve essere utilizzata..

Mancia! Migliore è la superficie preparata, migliore sarà l’adesione della vernice ad essa, minore sarà il consumo e più lunga sarà la vernice stessa.

Diluizione di vernice acrilica per uso esterno ed interno ↑

Le vernici acriliche, o come vengono anche chiamate, a dispersione acquosa, sono prodotte pronte per l’uso. Tuttavia, questo materiale di verniciatura può sbiadire durante lo stoccaggio o richiedere una consistenza più sottile di vernice..

Le migliori vernici acriliche per pareti, pavimenti, soffitti

Sono in vendita diluenti che, oltre a conferire al materiale di verniciatura la consistenza necessaria, forniscono anche vernici:

  • superficie più uniforme o lucida;
  • finitura sufficientemente resistente.

Per raggiungere questo obiettivo, vengono utilizzate composizioni speciali, che vengono prodotte separatamente per ogni marca di vernice. Per ottenere il miglior risultato, si consiglia di utilizzare esattamente quelle composizioni indicate dal produttore nelle istruzioni per l’uso. E non è necessario condurre esperimenti quando si sceglie un solvente adatto, poiché non è sempre possibile prevedere il risultato finale, che dopo qualche tempo può manifestarsi come spiacevoli sorprese.

Come allevare pitture e vernici acriliche e come cambiare il loro colore ↑

Per dare alla vernice acrilica la consistenza necessaria per il normale funzionamento, è necessario aggiungere la composizione al solvente e viceversa, introdurre il diluente nel materiale di vernice e vernice mescolandolo costantemente con un miscelatore da costruzione.

Le migliori vernici acriliche per pareti, pavimenti, soffitti

Per ottenere la tonalità desiderata, vengono utilizzati toner speciali, poiché, di norma, i rivestimenti acrilici sono disponibili in bianco. La gamma di sfumature ottenibili grazie a colori speciali è piuttosto ampia. Per ottenere il colore giusto, devi prima mescolare il colore con una piccola quantità di vernice, aggiungendo gradualmente il toner alla composizione, fino a quando non viene raggiunta la tonalità desiderata e allo stesso tempo, non dimenticare di mescolare costantemente.

L’applicazione della vernice sulla superficie trattata e preparata può essere eseguita con una speciale pistola a spruzzo, rullo o pennello, a seconda delle capacità e delle condizioni di lavoro in cui viene realizzata la vernice. Va tenuto presente che nel processo di essiccazione, vernici e vernici a base d’acqua possono cambiare più volte la tonalità di colore. Per questo motivo, prima di trattare l’intera superficie, è consigliabile applicare la vernice sull’area di controllo per sapere quale sarà il colore finale della vernice. Dopo il completamento di tutti i lavori di verniciatura, è consigliabile conservare i resti del materiale in un contenitore sigillato, per l’eventuale restauro di aree minori del rivestimento in futuro.

Consumo di vernice ↑

In linea di principio, calcolare la quantità di vernice acrilica necessaria per dipingere 1 m? superfici in cemento, mattoni o legno e, di conseguenza, quanto materiale è necessario, non è difficile. Di norma, sull’imballaggio di fabbrica di pitture e vernici, il produttore indica il consumo per 1m? la superficie lavorata. Per calcolare il volume richiesto, prendiamo la superficie totale da verniciare e moltiplichiamo per il valore del consumo di vernice per 1m? e il numero di rivestimenti proposti. È meglio arrotondare il valore risultante verso l’alto per creare un piccolo margine, che potrebbe essere necessario in futuro per l’eventuale restauro del rivestimento durante il funzionamento. Ciò è necessario anche perché dopo un paio d’anni la vernice dello stesso colore e il produttore differiranno dalla tonalità attuale, che è normale per diversi lotti di prodotti.

logo

Leave a Comment