Impianti idrici

Modi per rafforzare la costa di un serbatoio naturale o artificiale

Modi per rafforzare la costa di un serbatoio naturale o artificiale

Il problema del rafforzamento della costa è particolarmente preoccupante per quelle persone il cui immobile si trova vicino a corpi idrici di origine artificiale o naturale. Una bella vista sulla superficie dell’acqua aumenta l’attrattiva degli edifici residenziali e commerciali, influenzandone il costo. Per prolungare la comunicazione con l’elemento idrico, è necessario eseguire tempestivamente i lavori di protezione della costa. Altrimenti, l’acqua, che ha un grande potere distruttivo, può provocare una graduale subsidenza del suolo nella zona costiera e persino contribuire al suo parziale collasso. Le coste lavate sono pericolose per una persona e le sue proprietà (mobili e immobili), poiché il terreno può in qualsiasi momento semplicemente «esci da sotto i tuoi piedi». Questi processi influenzano negativamente le piante piantate sul sito dai paesaggisti. È meglio prendersi cura di rafforzare in anticipo la costa del bacino idrico, senza attendere la comparsa di sintomi allarmanti dell’inizio della distruzione della zona costiera. Se le misure preventive non fossero attuate in modo tempestivo, la distruzione della costa può essere fermata. Esistono diverse tecnologie efficaci che ti consentono di eseguire lavori sulla protezione delle coste ad alto livello..

Soddisfare

Protezione del capitale

Ridurre al minimo la probabilità di danni alla fascia costiera dagli effetti dannosi dell’acqua consente la protezione del capitale. Questo gruppo di opere di protezione delle coste comprende tecnologie basate sull’uso di gabbioni, geomat, tasselli, tipi idraulici di calcestruzzo, strutture speciali in cemento armato.

Metodo n. 1: gabbioni

I gabbioni sono chiamati reti fatte di filo zincato a doppia torsione, che sono disposte nel luogo di installazione in scatole, riempite manualmente con grande pietra naturale. Per un fissaggio affidabile delle singole strutture al suolo, vengono utilizzati ancoraggi speciali. Tra di loro, le scatole sono attorcigliate con filo metallico. Dopo il riempimento parziale del gabbione con riempimento in pietra, il cosiddetto «bretelle»,  che non danno le pareti opposte della scatola «divergono» di fianco.

Le rive dei bacini, fortificate da strutture di gabbioni, non vengono spazzate via e non spazzano via. Per molti anni, il contorno della costa, specificato durante i lavori di protezione della costa, è stato preservato. Questa tecnologia, utilizzata da tempo in Europa, ha trovato applicazione in Russia. Puoi vedere le strutture del gabbione su stagni, fiumi, canali di bypass e altri corpi idrici.

La riva del fiume è ordinatamente incorniciata da strutture di gabbioni

La costa del fiume è ordinatamente decorata con strutture a gabbione che hanno una rigorosa forma geometrica. Pietra naturale, situata in scatole a rete, in perfetta armonia con la foresta d’autunno

Metodo n. 2 – Palancole in PVC

Le pile di fogli realizzate sulla base di PVC e materiali compositi consentono di rafforzare la costa nel più breve tempo possibile. Questo metodo di protezione bancaria è considerato a basso budget. Soprattutto, la pila di fogli in PVC è adatta per organizzare coste ripide. Uno dei vantaggi di questo materiale è la possibilità del suo uso secondario. Durante l’installazione, le singole pile di fogli sono allineate in una parete densa continua. Il collegamento affidabile di elementi adiacenti è assicurato da una sporgenza longitudinale della nervatura su ciascuna pila di fogli. Le pile di fogli in PVC singoli o gemelli vengono immerse utilizzando attrezzature idrauliche autonome selezionate tenendo conto delle condizioni del suolo..

Rappresentazione schematica dell'installazione di palancole

Rappresentazione schematica dell’installazione di palancole realizzate con materiali in PVC per rafforzare una ripida sponda ripida di un serbatoio artificiale o naturale

Protezione a terra decorativa

Il secondo gruppo di materiali utilizzati nelle misure di protezione delle coste comprende pietre naturali e pile di legno. Questi materiali naturali possono non solo proteggere le sponde dei corpi idrici dai processi di erosione, ma anche conferire loro un aspetto estetico.

Metodo n. 1: pile di legno

Come materiale di partenza per la fabbricazione di pile di tronchi utilizzato legno massiccio. Molto spesso, per questi scopi, viene selezionato larice o quercia. Una preferenza maggiore è data al larice della Siberia orientale, che, essendo in acqua, può conservare le sue proprietà per mezzo secolo. La costa scoscesa, incorniciata da tronchi di larice sabbiato, accuratamente selezionati nel diametro, sembra davvero impressionante. Soprattutto se c’è una struttura eretta da un tronco rotondo vicino a uno specchio d’acqua. Le fortificazioni di cemento, ovviamente, perdono in pile di legno, poiché sembrano grigie e opache. Tuttavia, nel tempo, il legno potrebbe scurirsi, il che degraderà le qualità decorative della struttura di protezione della costa. Il tasso di oscuramento dei tronchi dipende dalla quantità di materia organica nell’acqua. Quando si sceglie una specie di albero, si dovrebbe tener conto delle caratteristiche climatiche della regione.

L’installazione di pile di legno può essere effettuata dalla riva utilizzando attrezzature speciali o in modo semplice e manuale. I moderni modelli di draghe consentono di installare pile di legno dal lato del serbatoio. Il rafforzamento delle sponde dei corpi idrici con l’aiuto di tronchi è impraticabile da eseguire su terreni in movimento e sciolti.

Una fila ordinata di tronchi di larice sottolinea la bellezza dello stagno

Una fila ordinata di tronchi di larice sottolinea la bellezza della riva del bacino idrico, impedendone la deformazione sotto l’influenza del potere distruttivo dell’acqua. Rafforzare la riva con pile di legno fornisce un approccio sicuro allo stagno

Metodo n. 2 – pietra naturale

Lo scarico della costa con pietre naturali di varie dimensioni viene utilizzato sulle rive poco profonde di grande lunghezza. Il valore dell’angolo della pendenza della costa non deve superare i 20 gradi. Se ci sono strade di accesso per il trasporto di massi o ciottoli, vengono utilizzati veicoli. In luoghi difficili da raggiungere, il lavoro viene eseguito manualmente. Prima di posare la pietra, la preparazione della superficie della costa è obbligatoria. Se trascuriamo queste fasi, le pietre affogheranno semplicemente nel terreno saturo di acqua. Per evitare che ciò accada, è necessario posare su una zona costiera rinforzata una base portante, che può essere utilizzata come materiale come geotessile, geogriglia o geogriglia.

La riva poco profonda del serbatoio è rafforzata da una geogriglia volumetrica

La delicata riva del serbatoio è rafforzata da una geogriglia volumetrica, le cui cellule sono piene di ghiaia a grana fine. Le pareti delle cellule impediscono alla ghiaia di scivolare nel canale del serbatoio

Il dispositivo di un castello di pietra durante la costruzione della costa

Il dispositivo di un castello di pietra durante la costruzione della costa di un bacino artificiale decorativo. Il lavoro scrupoloso di posa dei massi viene svolto manualmente dai muratori

Un modo più laborioso è quello di rafforzare la fascia costiera del bacino utilizzando il dispositivo «castello di pietra». Questo termine nel linguaggio dei muratori professionisti è chiamato la posa densa di massi (pietre il cui diametro supera i 10 cm). Per ogni masso, viene selezionata una posizione di posa, tenendo conto della sua forma e del suo colore. In questo caso, le pietre di grandi dimensioni vengono trasferite manualmente dal muratore maestro. Per un turno, un professionista nel suo campo è in grado di trascinare alcune tonnellate di massi. Questo metodo di protezione della costa è associato a un grande sforzo fisico, ma alla fine si scopre non solo per rafforzare la linea di costa del serbatoio, ma anche per dargli un aspetto speciale e unico.

Valorizzazione costiera con biomats e piante

Il metodo più dispendioso in termini di tempo e tempo è la protezione della costa, basata su tecnologie di bioingegneria. Con questo approccio, le sponde del serbatoio proteggono dall’erosione:

  • biomatici a base di lino o fibre di cocco;
  • piante appositamente selezionate da specialisti per la semina lungo la costa;
  • legno e pietra naturale.

Le piante più comunemente usate sono gli alberi di salice (salice, pioppo nero, ecc.), Nonché gli arbusti (olivello spinoso, amorfo, vescicole, ecc.). Sono adatti anche i macrofite, che includono carice, tife, canna, iris palustre, mannik, calamo, calice e altre specie del mondo vegetale, perfettamente adiacenti all’acqua. Tutte le piante dovrebbero avere un apparato radicale potente, ben ramificato. Le piante vengono selezionate tenendo conto del grado di resistenza alle inondazioni. Il tappeto erboso pronto è posato sulla zona costiera. Questo processo si chiama maledetto..

Rafforzare le rive di uno stagno artificiale con piante

Le rive del laghetto artificiale, costruito sul sito dell’ex burrone, furono rafforzate piantando piante e salici

Il metodo di bioingegneria del rafforzamento delle coste viene utilizzato nei bacini idrici, la velocità del flusso d’acqua in cui non supera 1 m / s.

Date del lavoro di protezione della costa

Quando si costruisce un bacino artificiale su un terreno personale, i lavori per rafforzare le coste della futura struttura vengono eseguiti meglio nella fase di scavo.

Installazione di pile di tronchi

L’installazione di pile di tronchi viene eseguita nella fase di formazione della ciotola di un serbatoio artificiale. Dopo aver disegnato la costa, iniziano a riempirla d’acqua

Se si prevede di attuare un progetto su larga scala, i lavori di protezione della banca sono affidati a società professionali con attrezzature speciali e personale qualificato. Nei corpi idrici naturali, il lavoro viene svolto in un momento opportuno a scopo preventivo o in breve tempo quando vi è una minaccia di distruzione della costa. La risoluzione tempestiva del problema consentirà di risparmiare denaro e prevenire conseguenze catastrofiche per gli oggetti costruiti sulla riva di un bacino idrico.

logo

Leave a Comment