Enciclopedia delle piante

Le sottigliezze e le sfumature di piantare e prendersi cura dei gigli: una panoramica completa della tecnologia in crescita

Soddisfare

I principali gruppi e varietà popolari di gigli

Secondo la classificazione internazionale, queste bellissime piante bulbose perenni a fioritura sono divise in 9 gruppi:

  1. asiatico – include 5 mila varietà. Differiscono nella mancanza di pretese e nella resistenza invernale, i fiori non hanno odore.
  2. Riccio – conta 200 voti. Il nome è stato dato a causa di infiorescenze che ricordano un candeliere con teste pendenti.
  3. Bianco come la neve – include 30 varietà. Hanno un aroma meraviglioso, possono avere un colore giallo pallido. Molto lunatico.
  4. americano – hanno 140 varietà. I fiori sono molto originali in vivaci colori esotici, spesso decorati con macchiette nere bicolore. Abbastanza schizzinoso.
  5. Fiore lungo – ha una forma allungata di bocciolo con una direzione laterale o verso il basso, estremamente profumata. In condizioni orticole, spesso soffrono di malattie virali, vengono coltivate più come colture in serra.
  6. Tubolare – ha una forma caratteristica di un fiore che ricorda un grammofono allungato, assemblato da densi petali di cera. Lunatico, bisogno di un riparo per l’inverno.
  7. Orientale (orientale) – Un grande gruppo ha 1300 varietà. Lunatico, esigente per il caldo, spesso affetto da malattie.
  8. Ibridi interspecifici – combinare le migliori qualità dei singoli gruppi. Estremamente bello ed esotico. Tra le varietà ottenute come risultato dell’incrocio, le più popolari sono ibridi LA, ibridi OT e ibridi LO con fiori grandi con un diametro fino a 25 cm per la distillazione.
  9. Specie naturali – svolgere un ruolo chiave nella creazione di nuove varietà.

In condizioni naturali, queste piante erbacee sono onnipresenti alle latitudini temperate dell’emisfero settentrionale: nel Mediterraneo, nell’America centrale sud-orientale, in Giappone e in Cina. I più comuni alle medie latitudini sono gli ibridi di giglio asiatico..

Lily - una bella cultura bulbosa in fiore

I gigli sono uno dei rappresentanti più belli del genere bulboso. Appartengono alla famiglia dei daylilies e sono parenti di cipolle, gallo cedrone, tulipani

Rappresentanti del gruppo asiatico di gigli

Gli asiatici provengono da specie naturali di gigli siberiani, come Daurskaya e Tigrovaya, e quindi sono più resistenti all’inverno e adattati a condizioni climatiche non così favorevoli. I restanti gruppi di gigli, come quelli orientali, tubolari o ricci, richiedono una cura più attenta..

Tra gli ibridi asiatici, le più decorative sono le varietà:

  • «Marlene» – petali di una sfumatura rosa tenue. È famoso per la sua fioritura abbondante..
  • «landini» – spettacolare bellezza marrone rossiccio alta più di un metro.
  • «Afrodite» – fiore di spugna con petali rosa.

Tra le varietà vecchie e testate nel tempo, vale anche la pena sottolineare: «Incantesimo» con fiori di colore rosso-arancio intenso, «Destin» con delicati petali di giallo limone, «Peprike» con fiori rosso brillante.

Rappresentanti brillanti del gruppo orientale

Sono degni rappresentanti del gruppo orientali: «Mona Lisa» con graziosi fiori rosa pallido, «Tevere» con fiori lilla incorniciati da un bordo bianco, una bellezza bianca come la neve «Siberia»

Selezione di materiale vegetale

Quando si sceglie il materiale vegetale, è importante tenere conto delle caratteristiche climatiche dell’area, poiché non tutti i gigli possono tollerare indolore le fluttuazioni di temperatura.

Quando si acquista materiale da piantare, ispezionare attentamente il bulbo: ci sono macchie o tracce di putrefazione su di esso. Questi segni indicano danni alle malattie delle piante. La lampadina deve essere uniformemente colorata, i fiocchi si adattano perfettamente insieme.

L’etichettatura aiuterà a determinare l’affiliazione varietale della pianta:

  • Il primo numero romano indica un gruppo di gigli;
  • La seconda cifra indica la posizione del fiore («e» – diretto, «B» – di fianco, «con» – giù);
  • La lettera attraverso la frazione indica la forma del fiore («e» – tubolare, «B» – a coppa, «con» – piatto, «d» – tanaceto).

Prima di piantare, è meglio conservare i bulbi in un luogo fresco, cospargendo di sabbia, segatura o muschio bagnato. Alcuni si adattano al ripiano inferiore del frigorifero per questi scopi..

Cipolla con un germoglio germogliato

Per la semina primaverile, scegli i bulbi su cui sono già nati i germogli e sono cresciute brevi radici bianche

Nel caso in cui il bulbo inizi a germogliare in anticipo, è consigliabile piantarlo in un vaso di fiori, lasciandolo in una stanza calda. Vale la pena ripiantare in piena terra dopo il gelo.

Scegliere un posto di atterraggio

Quando pianifichi dove posizionare una bellezza esotica sul sito, dovresti concentrarti sulla sua affiliazione di gruppo. Le linee tubolari, asiatiche e orientali mostrano la massima decorazione solo in aree ben illuminate.

Si sentono a proprio agio nella penombra del giglio, in cui le radici subordinate si trovano nella parte sotterranea del gambo. Questi includono varietà di gigli ricci. Si consiglia di posizionarli in modo che la parte basale sia ombreggiata e l’infiorescenza sia illuminata dalla luce solare.

Aiuola fotofila con gigli

Lily – una pianta termofila che preferisce aree ben illuminate, chiuse in modo sicuro «schermo» fogliame verde da raffiche di vento

I gigli con grandi fiori sembrano spettacolari nelle esibizioni da solista. Quando si piantano gigli a fiore piccolo per ottenere un effetto estetico espressivo, è meglio formare piccoli gruppi, posizionandoli a una distanza di 10-15 cm l’uno dall’altro. Sullo sfondo del fogliame succulento di altre piante perenni, brillanti fiori brillanti spiccano favorevolmente, creando un magnifico quadro.

Per piantare fiori, i siti situati su una piccola elevazione sono l’ideale. Questo aiuta a prevenire il ristagno di acqua piovana, che spesso provoca danni alle piante da agenti patogeni. I terreni bagnati sono fatali per le bellezze esigenti. È possibile migliorare le condizioni su argilla e suoli argillosi pesanti organizzando il drenaggio. Per fare questo, posare i fossati, posizionandoli su una leggera pendenza. Il fondo dei fossati è rivestito da uno strato di mattoni frantumati o ghiaia, cosparso di sabbia fluviale e coperto di terra..

In modo che il terreno vicino alla zona basale del fiore sia all’ombra e non si surriscaldi alla luce del sole, nelle immediate vicinanze è meglio piantare daylilies, campane e ospiti. Il loro fogliame che si diffonde coprirà la superficie della terra, creando condizioni ottimali per lo sviluppo di bellezze esigenti.

Corretta preparazione del terreno

Il terreno adeguato ha successo all’80% nei gigli in crescita. Indipendentemente dal gruppo di cipolle, preferiscono tutti crescere su terreni ricchi.

Piantagioni di gruppo di bellezze orientali

Su terreni ricchi di torba e ben drenati, le varietà del gruppo americano e gli ibridi orientali si sviluppano bene

Il miglior fertilizzante per i gigli è considerato humus. Ma dovrebbe essere preso con cautela: con un eccesso di nutrizione, iniziano le piante «ingrassare». Ciò provoca il loro rallentamento, una diminuzione della resistenza alle malattie e una diminuzione della resistenza al gelo. Il rapporto ottimale tra humus introdotto è 7-8 kg per 1 sq M..

Le piante possono essere influenzate negativamente dall’introduzione di letame scarsamente decomposto contenente microflora patogena con piante patogene.

Il terreno sotto queste piante erbacee in fiore dovrebbe contenere una quantità sufficiente di nutrienti, perché in un posto una pianta può vivere da 3 a 5 anni. Quando si scava il terreno, viene condito con fertilizzanti minerali, che includono azoto, potassio e fosforo. Sono realizzati al ritmo di 100 g per metro quadrato.

Piantare bulbi

Poiché le radici delle piante vanno abbastanza in profondità, scavano un terreno prima di piantare, scavando in profondità 30-40 cm. Per drenare il terreno argilloso pesante, viene aggiunta sabbia

La maggior parte dei rappresentanti della famiglia degli daylily non tollera i terreni acidi, preferendo composizioni del terreno leggermente alcaline e leggermente acide. Su un terreno acido ben drenato, solo le varietà del gruppo orientale si sentono a proprio agio. Gli ibridi asiatici e di Los Angeles sono più affezionati ai suoli neutri e di humus e i gigli tubolari sono più decorativi su terreni poveri e leggermente alcalini con miscele di cenere e sabbia.

Per aiutare a ridurre l’acidità del suolo:

  • Frassino – viene prodotto al ritmo di 150-200 g per 1 mq;
  • Gesso: effettuare durante la scavo per metro quadrato di 300-500 g.

Elaborazione del materiale di impianto

Le cipolle vengono ispezionate prima di piantare, scartando i campioni malati: rimuovono i tessuti danneggiati, tagliano le squame marce e le radici morte.

Il materiale esaminato viene lavato sotto pressione per 20-30 minuti. Quindi, al fine di prevenire lo sviluppo di malattie fungine, vengono prima tenuti in una soluzione di permanganato di potassio preparata in una proporzione di 5 g per 10 litri di acqua, quindi nella soluzione del farmacoazazazolo. Se necessario, possono essere incisi in una soluzione insetticida a base di clorofos e fosfamide all’1%.

Ammollo materiale vegetale

Il sistema radicale di queste piante si asciuga abbastanza rapidamente. Pertanto, dopo l’immersione, non è necessario asciugarli

Scegli un tempo di semina

Il tempo di impianto ottimale è dopo la fioritura delle piante. Questo è il periodo che va dalla fine dell’estate a metà autunno. Nel caso dell’acquisizione di bulbi all’inizio della primavera, la semina può essere effettuata non appena il terreno si scongela e si asciuga. La semina tardiva primaverile è rischiosa perché i giovani germogli possono essere danneggiati.

La semina primaverile è più adatta per le varietà a fioritura tardiva, i cui bulbi si stanno lentamente formando. Includono ibridi LO e varietà del gruppo orientale: Rio Negro, White Haven, Rialto, Marco Polo.

Schema per determinare la profondità di atterraggio

Quando si piantano piante, vale la pena seguire la regola secondo cui i bulbi grandi con un diametro di 8-12 cm vengono piantati a una profondità di 25 cm e quelli piccoli – a una profondità tre volte più grande del bulbo stesso

Le uniche eccezioni sono Halnsedonskaya, Biancaneve e Testaceum. Formano una rosetta di foglie nel sottosuolo e quindi lo strato di terreno sopra di loro non deve superare 2-3 cm.

Quando si piantano bulbi in tipi di terreno pesante, il fondo delle fosse viene coperto con uno strato di sabbia di 5 cm. Per proteggerli dalle arvicole, viene posata una rete metallica sulle pareti interne della fossa di atterraggio.

Il bulbo è posato sul fondo della fossa, collocato su un biscotto improvvisato «cuscino», e raddrizzare le radici. Non possono essere strizzati e piegati. Il sito di atterraggio è contrassegnato da un piolo e cosparso di terra, leggermente comprimente. Il buco è abbondantemente irrigato con acqua di sedimentazione e coperto di pacciame dalla corteccia..

I gigli sono molto sensibili all’essiccamento delle radici. In modo che i bulbi non si accumulino durante la preparazione del foro, è meglio avvolgerli in un asciugamano bagnato o nasconderli in una scatola con torba bagnata. I giovani germogli teneri hanno paura degli estremi di temperatura

Per proteggere i giovani germogli, i bulbi piantati sono coperti con bottiglie di plastica con fondi intagliati. A tale scopo è meglio utilizzare bottiglie con pareti larghe di 2-3 litri.

Sottigliezze nella cura di una bellezza esotica

Come prendersi cura dei gigli? Per ridurre al minimo la cura di queste piante da fiore, è necessario seguire una serie di raccomandazioni:

  • Durante la stagione, nutrire le piante con fertilizzanti complessi e ceneri al ritmo di 50 g per metro quadrato. La medicazione superiore viene eseguita in tre fasi: all’inizio della primavera, nella fase di formazione delle gemme e dopo la fioritura. Adatto per la preparazione di radici di primavera: nitrato di ammonio (40 g per 10 l), nitroammofosfato (50 g per 10 l), una soluzione di verbasco fermentato in una proporzione di 1:10.
  • Fornire irrigazione tempestiva. Sebbene al giglio non piaccia l’umidità eccessiva, in particolare i giorni asciutti richiedono frequenti annaffiature. Irrigazione sotto la radice, cercando di non inumidire le foglie. Gocce d’acqua catturate accidentalmente possono servire da lenti originali, causando scottature..
  • Pacciamatura del terreno. È molto dannoso per le piante a bulbo e il surriscaldamento del suolo, che interrompe il flusso dei processi biologici. Puoi evitarlo pacciamando il terreno con materiali naturali di tonalità chiara (erba falciata, paglia, segatura).
  • Controllo dei parassiti. Pericoloso per le parti aeree delle piante, lo scarabeo e la mosca del giglio. Puoi sbarazzarti dei parassiti raccogliendo le larve a mano e spruzzando steli con droghe come «tuono», «Grizzly», «Fly-eater».
  • Gambi di giarrettiera. Le varietà alte con steli sottili devono essere legate ai supporti, evitando così la loro rottura e alloggio.
  • In modo che le infiorescenze appassite dopo la fioritura non rovinino l’immagine, dovrebbero essere rimosse in modo tempestivo. Peduncoli rimossi a fine stagione.
  • Dopo la stagione di crescita, gli steli delle piante devono essere tagliati e bruciati in modo che in inverno non fungano da conduttore di freddo al bulbo.
  • Per l’inverno, si consiglia di coprire i gigli del giardino con rami di foglio, segatura o abete rosso di conifere. Solo gli ibridi asiatici e di Los Angeles non hanno bisogno di un riparo.

I gigli vengono piantati, separando i bulbi della figlia, ogni tre anni, un mese e mezzo dopo la fioritura. A questo punto, hanno aumentato la massa e acquisito la massima forza.

Piantare gigli di tre anni

I gigli vengono piantati, separando i bulbi della figlia, ogni tre anni, un mese e mezzo dopo la fioritura. A questo punto, hanno aumentato la massa e acquisito la massima forza

Le varietà a crescita lenta di origine caucasica sono meglio piantate solo dopo 5-6 anni. Le varietà asiatiche possono essere trapiantate anche in estate. La cosa principale è scavare le piante con un forcone da giardino insieme a un pezzo di terra, preservando il sistema radicale.

Durante il trapianto di bulbi, i bambini vengono accuratamente separati dallo stelo e piantati in piantine per crescere. Immediatamente dopo la semina, vengono cosparsi di compost o humus di letame, formando uno strato spesso 3-4 cm. Di questi, si formeranno lampadine a pieno titolo nel secondo o terzo anno.

Daylily – giglio per il pigro

Non c’è da stupirsi che gli allevatori chiamassero queste piante perenni senza pretese e resistenti alle malattie «gigli per i pigri». E l’affermazione che più bello è il fiore, più capriccioso non è applicabile a questa pianta. Daylily cresce bene in qualsiasi terreno del giardino, sentendosi a proprio agio sia in pieno sole che in ombra parziale.

Belle varietà di daylilies

Non inferiore in bellezza ai gigli da giardino e ai loro prossimi «parenti» – daylilies, ma a differenza delle bellezze esigenti, sono molto facili da curare.

Piantare e prendersi cura dei daylilies richiede un minimo di tempo e fatica. E la pianta inizia a deliziarsi con la fioritura nel primo anno di impianto. Queste piante perenni preferiscono terreni neutri o leggermente acidi. Sono in grado di crescere su terreni impoveriti, ma mostrano il massimo effetto decorativo su terriccio sciolto ricco di materia organica. Sono tolleranti per l’irrigazione poco frequente, ma, come i gigli, non tollerano il ristagno di acqua..

Composizioni floreali con daylilies

Accompagnandosi con erbe ornamentali e annuali di fioritura, mascherano perfettamente la cura lenta dei bulbi a fioritura primaverile

I daylilies possono diventare una decorazione luminosa di qualsiasi giardino fiorito. Con la giusta selezione di specie con un periodo di fioritura diverso, le fioriture di daylily non saranno difficili da allungare per l’intera stagione.

logo

Leave a Comment