pitture e vernici

Vernice per finestre in legno

Non è un segreto che le finestre in legno siano ancora le più preferite per l’installazione in locali residenziali e, soprattutto, per la sua compatibilità ambientale. Non interferiscono con il naturale ricambio d’aria in casa e non emettono sostanze tossiche nell’aria. Le strutture delle finestre in legno si distinguono anche per il loro aspetto rispettabile. Ma nonostante tutti i suoi ovvi vantaggi, la cura delle finestre in legno è piuttosto complessa e richiede tempo. In particolare, al fine di proteggere il legno dall’impatto ambientale negativo, deve essere verniciato e, a seconda della vernice scelta per le finestre in legno, il grado di protezione, la durabilità del rivestimento e l’aspetto della finestra dipenderanno.

Preparazione della superficie per la pittura – un passaggio importante e obbligatorio ↑

Prima di decidere quale vernice è meglio per dipingere finestre di legno, è necessario preparare correttamente la superficie. Se ciò non avviene, letteralmente in un paio di mesi anche lo smalto più costoso e di alta qualità inizierà a esfoliare..

Vernice per finestre in legno

Prima di tutto, sarà richiesta un’accurata ispezione visiva della superficie dei telai. Non dovrebbe avere una varietà di rugosità, buche o crepe, aree con segni di putrefazione e muffa. Se vengono rilevati tali difetti, devono essere riparati. Per fare ciò segue «braccio» carta vetrata (grossolana e fine), un barattolo di stucco finito su legno e uno speciale composto antifungino (o un primer contenente tali additivi).

Tutte le irregolarità / rugosità devono essere accuratamente trattate con carta vetrata. Crepe, patatine e buche devono essere riparate con uno stucco speciale. Viene applicato con uno strato sufficientemente sottile usando una spatola e dopo l’essiccazione viene macinato con carta vetrata a grana fine in modo che l’area del mastice sia completamente allineata con il resto del telaio. Tutti i luoghi in cui vi sono tracce di muffa / marciume devono essere accuratamente asciugati (è possibile forzare il processo con un asciugacapelli) e trattare con un composto protettivo. Se lo si desidera, un sottile strato di stucco può essere applicato in questo luogo..

Mancia! Prima di riempirlo è consigliabile trattare il legno con qualsiasi primer acrilico – questo migliorerà la sua adesione alla superficie del legno e lo depolverà dopo la carta vetrata. Prima di dipingere, ha senso controllare tutti gli accessori per finestre.

La scelta della vernice: l’importante è non sbagliare con la composizione ↑

Una chiara risposta alla domanda su quale tipo di vernice per dipingere le finestre in legno non esiste, poiché ogni proprietario di una finestra in legno ha le sue preferenze. Qualcuno preferisce preservare il colore e la consistenza naturali del legno, per qualcuno l’unica opzione accettabile sono gli schiavi bianchi.

Vernice per finestre in legno

Se viene presa la decisione di preservare il colore naturale del legno naturale, è necessario utilizzare impregnazioni speciali, vernici o azzurro per macchiare e conferire proprietà protettive. Questi penetrano bene nel legno, conferiscono proprietà idrorepellenti, prevengono la formazione di muffe e marciumi e proteggono l’albero dai parassiti. Insieme a composti importati piuttosto costosi, ci sono controparti domestiche più convenienti sul mercato che non sono inferiori in termini di qualità e caratteristiche protettive «straniero» (ad esempio, Neomid Biocolor Ultra).

In condizioni moderne, la questione di quale vernice scegliere per dipingere finestre in legno è molto rilevante, poiché la scelta della vernice e del materiale di vernice è piuttosto grande:

  • vernice acrilica (dispersibile all’acqua);
  • smalto alchidico;
  • Pittura a olio;
  • smalto trasparente;
  • olio essiccante o primer;
  • colorante a base solvente.

E se la risposta alla domanda su quale vernice è meglio per dipingere finestre di legno dall’esterno può sicuramente diventare smalto alchidico, allora per i lavori interni, la vernice acrilica, che è praticamente inodore e si asciuga in poche ore, è più preferibile..

Come dipingere finestre di legno con vecchie pitture ↑

Vernice per finestre in legno

Se le cornici in legno sono nuove, la loro colorazione è semplice. Molto più complicato è il caso se la finestra è già stata dipinta. Prima di dipingere le finestre in legno con vernice scrostata, è necessario rimuoverle e migliore è questa procedura, più attraente sarà la finestra dipinta. Per rimuovere la vecchia vernice, ci sono composti speciali che la ammorbidiscono, trasformandola in una cagliata, che può essere facilmente pulita con un raschietto o una spatola.

Attenzione! Le composizioni per il lavaggio degli smalti sono piuttosto tossiche e quando si lavora con esse è necessario utilizzare dispositivi di protezione e non consentire l’inalazione di vapori del prodotto o il suo contatto con la pelle.

Se la casa ha un asciugacapelli da costruzione, puoi fare a meno dei prodotti chimici, ammorbidire la vernice con aria calda e rimuoverla con un raschietto. Il riscaldamento della vernice è in piccole aree, perché si raffredda abbastanza rapidamente. Prima di pulire le finestre in legno da vecchie pitture con un asciugacapelli, si consiglia di rimuovere il vetro dal telaio. Dopo che è stato possibile rimuovere la vernice dalle finestre di legno, devono essere trattate con carta vetrata e innescate. Dopo che il primer si è asciugato, puoi procedere direttamente alla macchia..

Dopo aver determinato con precisione quale vernice per dipingere le finestre in legno, è necessario preparare lo strumento appropriato:

  • spazzole di diverse larghezze;
  • rullo a pelo corto;
  • nastro per mascheratura;
  • quando si usano smalti alchidici, sarà richiesto un solvente adatto;
  • stracci puliti.

Vernice per finestre in legno

Il nastro adesivo sarà necessario se non c’è desiderio o opportunità di rimuovere il vetro – in questo caso, prima di iniziare a dipingere, attaccare il nastro adesivo alla giunzione del telaio con il vetro. È meglio iniziare a colorare una finestra «Riccio» superfici, per le quali è più conveniente usare un pennello stretto. Non applicare troppa vernice su di esso, per evitare la formazione di macchie.

È meglio dipingere superfici lisce con un rullo, nel qual caso la vernice si adatterà molto più uniformemente rispetto a quando viene applicata a pennello. Inoltre, indipendentemente dalla vernice con cui sono dipinte le finestre in legno, è meglio iniziare il processo dall’esterno. Ciò è dovuto al fatto che lo strato di materiale di vernice e vernice, di norma, è impermeabile e se si inizia a dipingere dall’interno, l’umidità dal legno semplicemente non ha il tempo di uscire all’esterno (è importante quando si dipinge in primavera e in autunno).

Come dimostra la pratica, se si sceglie la vernice bianca per le finestre in legno, la sua durata sarà molto più lunga rispetto al colore, poiché lo smalto bianco, riflettendo la parte principale dei raggi del sole, riscalda molte volte meno delle vernici colorate. Nel caso in cui la vecchia vernice sulla finestra di legno regge saldamente, non ha segni di desquamazione e screpolature e devi solo rinfrescare il colore, la superficie necessita ancora di una piccola preparazione.

Si consiglia di trattare l’intera superficie con carta smerigliata a grana fine, quindi lavare a fondo il telaio con acqua saponata. Per fedeltà, puoi pulirlo con uno straccio imbevuto di solvente, benzina o cherosene. Successivamente, puoi iniziare ad applicare una nuova mano di vernice..

Prima di colorare automaticamente le finestre, puoi familiarizzare con questo «istruzioni video»

logo

Leave a Comment