Utensili

Quale levigatrice per legno scegliere

Almeno una volta nella vita, ma era necessario utilizzare una smerigliatrice per eseguire lavori di riparazione o finitura. Esistono diversi tipi principali di attrezzature per la rettifica, il cui scopo è determinato dal principio di lavoro e dalle caratteristiche di progettazione. Per riparazione, costruzione, carpenteria e carpenteria, vengono scelti i seguenti tipi di smerigliatrici:

  • è necessario selezionare una levigatrice a nastro per la lavorazione ruvida e aggressiva di superfici in metallo, legno e plastica;
  • la smerigliatrice ha una forma rettangolare della suola e viene utilizzata per una finitura più delicata;
  • la smerigliatrice a delta è un tipo di smerigliatrice a vibrazione e si differenzia in una forma triangolare della suola;
  • una rettificatrice eccentrica consente di trasformare il materiale in uno stato lucido a causa dei movimenti oscillatori e di rotazione della piastra di rettifica. Tuttavia, tale smerigliatrice non è adatta per lavorare con angoli interni e piccole aree..

L’uso di levigatrici a nastro per legno ↑

Quale levigatrice per legno scegliere

È consigliabile scegliere una levigatrice a nastro su legno nel caso in cui sia necessario rimuovere rapidamente uno strato significativo, ad esempio per rimuovere la vecchia vernice o quando si macina una tavola non piallata. Le smerigliatrici di questo tipo preferiscono anche scegliere per la lavorazione della linea di taglio del legname e un adattamento più preciso delle parti.

La lavorazione del materiale viene eseguita per mezzo di un nastro smerigliato a spirale steso sui rulli rotanti di una rettificatrice. Durante la rotazione, la striscia con abrasivo rimuove uno strato di materiale, proprio come fa una pialla elettrica. Lo spessore del materiale da rimuovere dipende direttamente dalla granulosità del nastro..

Quando decidi quale smerigliatrice di legno scegliere per la casa e fermati sulla versione a nastro, dovresti prestare attenzione alla larghezza e alla lunghezza della striscia abrasiva utilizzata, nonché alla sua velocità di rotazione. L’area della superficie lavorata dipende direttamente dalla larghezza del nastro e il grado e l’aggressività della lavorazione del legname dipendono dalla velocità di rotazione. Nelle smerigliatrici a nastro vengono utilizzate strisce abrasive di dimensioni standard: 76×457 mm, 76×533 mm e 76×610 mm. La velocità del nastro è di 150-500 m / min e la potenza è di 400-1200 watt. Anche nella smerigliatrice a nastro esiste una funzione piuttosto utile come la regolazione regolare della velocità di rotazione della striscia abrasiva e il suo centraggio automatico, eliminando lo scivolamento del nastro dai rulli.

La cinghia abrasiva per la smerigliatrice può essere di due tipi: con uno strato di zirconio o ossido di alluminio. Un nastro con uno strato abrasivo in zirconio consente una lavorazione più profonda, ma più aggressiva, durante la quale si verificano numerosi graffi sulla superficie. Successivamente, ulteriore elaborazione con nastro a grana fine. Se è necessario rettificare una superficie metallica, è preferibile scegliere un nastro con uno strato abrasivo in zirconio e inoltre può essere utilizzato per affilare il tagliente dell’utensile.

L’uso di un smerigliatore di vibrazioni ↑

Quale levigatrice per legno scegliere

Nonostante esistano diverse varietà di smerigliatrici a vibrazione, il principio di funzionamento è quasi lo stesso. Il processo di rettifica si verifica a causa di piccoli movimenti oscillatori e circolari della superficie di rettifica di lavoro. Per la macinazione, viene selezionato un foglio di carta smerigliata di varie dimensioni del grano, che viene fissato alla suola con velcro o fermagli. Molto spesso, la scelta delle macchine per la smerigliatura delle vibrazioni è dovuta al fatto che consentono di ottenere lavorazioni di alta qualità e sono utilizzate per lavorare con quasi tutti i tipi di materiali: metallo, legno, plastica, stucco e così via. Le smerigliatrici vibranti sono ampiamente utilizzate nella riparazione della carrozzeria, in quanto rimuovono la vecchia vernice e la ruggine bene..

Quale levigatrice per legno scegliere

Il grado di elaborazione dipende direttamente dall’ampiezza delle oscillazioni. Per la lavorazione approssimativa del materiale, è preferibile scegliere l’ampiezza di vibrazione di 4-5 mm e, per fini più fini, 1,5-3 mm. La velocità di rotazione regolabile nei modelli domestici di smerigliatrici va da 2000 a 5000 giri / min e la velocità di oscillazione può arrivare fino a 25000 al minuto. La regolazione della velocità di rotazione, delle vibrazioni e dell’ampiezza dell’eccentrico sono opzioni abbastanza utili per le rettificatrici a vibrazione.

Un parametro piuttosto importante nella scelta di questo strumento è la potenza della smerigliatrice vibrante, la cui gamma è di 150-600 watt. Vale la pena notare che maggiore è la potenza dell’utensile, maggiore è la produttività e il tempo di funzionamento continuo. Un altro fattore piuttosto importante da considerare quando si sceglie uno strumento che rende appropriato l’uso di smerigliatrici a vibrazione per la riparazione di auto è la dimensione e la forma della suola. La suola può essere rettangolare, quadrata o deltoide.

Scelta di levigatrici orbitali per lavorare con il legno ↑

Quale levigatrice per legno scegliere

Quando si sceglie uno strumento, è necessario tenere presente che le macchine orbitali per la rettifica su legno, in base al principio di funzionamento, sono simili alle smerigliatrici vibranti rettangolari, tuttavia si distinguono per una maggiore produttività, una migliore levigatura e lucidatura a causa del complesso percorso di oscillazione. La macinazione avviene per mezzo di un disco con un ugello abrasivo con un diametro fino a 150 mm, varie granulometrie o dischi in feltro per lucidare.

Quando si sceglie uno strumento, è necessario tenere presente che la potenza delle rettificatrici orbitali per legno è di circa 200-650 W con una rotazione di 13.000 giri / min e una velocità di oscillazione eccentrica fino a 24.000 al minuto. La regolazione del numero di vibrazioni, giri e la regolazione dell’ampiezza dell’eccentrico viene eseguita, nonché con una levigatrice a vibrazione per legno, e sono funzioni abbastanza utili.

Praticamente per tutti i tipi di rettificatrici, indipendentemente dal fatto che vengano utilizzate per lavorare con legno, metallo o altri materiali, durante il funzionamento viene generata polvere. La maggior parte di questi modelli presenta fori nella suola per la raccolta della polvere o speciali depolveratori. Soprattutto questa funzione è molto utile quando si lavora in interni, quindi quando si decide quale smerigliatrice scegliere per la carpenteria, vale la pena dare la preferenza ai modelli con raccoglitori di polvere. Dovresti anche prestare attenzione alla lunghezza del cavo, perché con un filo corto dovrai costantemente utilizzare una prolunga, che non è sempre conveniente. Puoi, ovviamente, scegliere modelli di batterie di smerigliatrici per il tuo lavoro. Quando si sceglie, vale la pena prestare attenzione al peso e alla forma della maniglia del macinacaffè, semplicemente tenendolo per qualche tempo tra le mani e testando l’inclusione e la regolazione delle modalità operative.

Per capire meglio come e quale smerigliatrice dovresti scegliere, dovresti guardare il seguente video:

logo

Leave a Comment