Layout e stile

Giardino in stile moresco: la magia dei motivi musulmani nella progettazione del sito

Giardino in stile moresco: la magia dei motivi musulmani nella progettazione del sito

Un’oasi nobilitata è un simbolo della vita e la gioia principale di una persona che vive in una zona desertica. A volte voglio essere in un giardino così meraviglioso per godermi la vegetazione lussureggiante, i profumi vertiginosi di fiori esotici e luminosi, per sentire la piacevole frescura delle fontane scintillanti al sole e le correnti fluide. I giardini in stile moresco sono gli eredi diretti dei famosi giardini dell’antico Oriente. Un vivido rappresentante di tali angoli naturali descritti nel Corano e creati a somiglianza dei luoghi paradisiaci sono i Giardini pensili di Babilonia, appartenenti a una delle meraviglie del mondo.

Soddisfare

Tradizioni moresche classiche

Una caratteristica dei giardini in stile moresco è il lusso, la pomposità e un magnifico tripudio di colori.

La ricchezza di colori nel giardino moresco

I giardini moreschi sono caratterizzati dal desiderio di massimo splendore in mezzo alla necessità di salvare l’umidità vivificante

Principio n. 1 – Fedeltà alle leggi della geometria

I giardini moreschi si distinguono per un layout specifico. Lo stile moresco ebbe origine nel diciannovesimo secolo ed è essenzialmente una specie di giardino musulmano, il cui layout si basa sulle origini della religione musulmana. La disposizione del giardino prevede la divisione del territorio nel cosiddetto «bug di chor», tradotto dall’arabo «quattro giardini».

simbolicamente «quattro giardini» rappresentano gli elementi: aria e fuoco, acqua e terra. Geometricamente, sono rappresentati da quattro sezioni decorate in stile moresco – angoli accoglienti che galleggiano nel verde.

Gallerie da giardino all'aperto

Esternamente, le toppe del giardino assomigliano alle stanze aperte, le cui pareti sono intrecciate con meravigliosi fiori e viti

Le piccole aree, decorate con intricati motivi a mosaico, sono in qualche modo simili alle squisite gallerie situate all’aperto. Quando si organizza un giardino su un pendio, gli elementi principali sono progettati sotto forma di terrazze geometricamente regolari.

Ma a differenza dello stile regolare nei giardini moreschi, un piano geometrico ben bilanciato si combina con successo con il tumulto naturale della vegetazione, creando un quadro straordinariamente pittoresco. Le linee chiare che la mano dell’uomo ha dato al giardino si illuminano con un tripudio di piante lussureggianti.

Principio n. 2: l’acqua è sacra

L’acqua nella filosofia musulmana è della massima importanza. È sacra perché dà vita a tutto. Pertanto, il Giardino dell’Eden descritto nel Corano è diviso da quattro fiumi in quattro sezioni. Nei giardini moreschi creati a sua somiglianza, cercano di posizionare le fonti d’acqua in modo che l’acqua scorra attraverso canali appositamente creati su quattro lati del giardino.

Fontana - la figura centrale del giardino

Il posto centrale nel giardino è occupato dalla fontana e l’acqua che scorre da essa divide il territorio in quattro quadrati uguali per flussi diretti

I getti d’acqua nella fontana non colpiscono con la pressione, ma mormorano silenziosamente e scorrono delicatamente lungo i lati. Dopotutto, l’acqua è un dono sacro del cielo e non può essere sprecata. Anche la piscina o il laghetto sono ridotti, cercando di risparmiare il costo dell’umidità che dà la vita.

È possibile posizionare fontane all’interno di ciascuno dei quattro cortili. Ma anche in questo caso, le fonti sono disposte in modo che da ogni angolo del giardino si apra una vista sull’acqua e che i getti scorrano dolcemente verso il basso fino a quattro diversi punti cardinali. La fontana può avere la forma di una tazza, una brocca o un vaso.

Decorazione laghetto a mosaico

Il fondo del serbatoio è decorato con piastrelle colorate, attirando l’attenzione «cuore» giardino e le pareti esterne sono mosaico di stelle musulmane

Inquadratura di stagni con ampi bordi in pietra o pavimenti di assi, che è comodo per sedersi, godendo della fresca umidità.

Principio n. 3 – Avere un patio

Un elemento obbligatorio del giardino in stile moresco è il patio. E non importa se è adiacente alla casa o al centro del giardino. La cosa principale è la vicinanza e l’opacità per gli occhi indiscreti, al fine di godere dell’armonia con la natura che solo i proprietari della casa e i loro ospiti possono godere. Il ruolo del sito di recinzione può eseguire arbusti e alberi alti densamente piantati.

Giardino adiacente alla casa

Un giardino del genere sembra particolarmente impressionante sullo sfondo della casa, le cui pareti hanno una struttura leggermente ruvida e l’esterno è realizzato con colori vivaci.

Il clima caldo ha costretto le persone a creare tende d’ombra, padiglioni e pergole, dando freschezza al caldo torrido. Nell’area aperta, è possibile posizionare una tenda da sole spaziosa con un tetto a cupola leggero. «orientale» colori, sotto gli archi di cui sono collocati i mobili da giardino.

Lussuoso divano sotto una tenda da sole

Per enfatizzare la colorazione e il lusso del giardino moresco consentirà un divano posto sotto una tenda, decorato con cuscini colorati e colorati

Le panche di marmo incorniciate da arbusti decorativi hanno un piacevole riposo e pensieri filosofici..

Le aree patio gratuite sono piene di piastrelle colorate e pietre. Cerchi di alberi vicini agli alberi, archi con piante rampicanti e aiuole sono decorati con mosaici colorati, che li rendono più vantaggiosi e pittoreschi.

In un tale giardino non incontrerai mai statue con figure di animali e volti di persone – sono proibite dalla religione musulmana.

Nicchia ad arco nel cortile

Per progettare transizioni da varie parti del giardino, vengono utilizzati tralicci, pergole e archi intrecciati con il verde delle piante rampicanti.

Le prospettive che conducono dal centro della composizione terminano con cancelli, nicchie a volta o archi semicircolari.

Principio n. 4 – regole specifiche per il giardinaggio

La presenza di un serbatoio nel giardino contribuisce alla creazione di un’atmosfera speciale in cui anche le piante esotiche più delicate si sentono a proprio agio. Gli arbusti e gli alberi non vengono tagliati se non in caso di assoluta necessità, consentendo loro di riempire lo spazio tra stagni e sentieri.

Il roseto è la decorazione principale del giardino moresco. Quando si scelgono i fiori per il rosario, viene prestata particolare attenzione non solo alla colorazione, ma anche all’aroma dei boccioli in fiore, creando un incantevole insieme profumato in «Paradiso».

Rosary by the Pond

Hanno rosari nelle immediate vicinanze di corpi idrici, creando composizioni uniche di aromi vertiginosi

Le sorgenti sono inoltre decorate con eleganti ninfee e spettacolari piante rampicanti..

Fichi e melograni sono simboli del giardino orientale. Decorano l’ingresso del sito, piantato lungo i binari, lungo il perimetro dei siti. Un’alternativa a questi alberi può essere magnolie, pesche e mandorle, che non sono inferiori agli esotici nelle qualità decorative, ma si sentono più a loro agio alle nostre latitudini. I punti di riferimento verticali nel giardino creeranno ciliegie, albicocche e meli..

Cortile decorato con piante da contenitore

Gli agrumi profumati piantati in contenitori da pavimento porteranno l’atmosfera orientale necessaria al sito

Quando si scelgono gli alberi per la progettazione del giardino, viene data preferenza alle varietà che hanno una forma arrotondata e piramidale.

Il giardinaggio del giardino moresco è impossibile da immaginare senza un mixborder. Per la sua composizione, i papaveri, i croco, i narcisi, i gigli, la lavanda e altre bellissime piante da fiore sono perfetti. Sono selezionati in modo tale da garantire la continuità della fioritura per tutta la stagione. Le erbe piccanti, che spesso adornano i giardini orientali, troveranno posto anche nel giardino fiorito..

Prato moresco

Bene, e come fare a meno del famoso prato moresco, che sembra un tappeto a motivi persiani

L’elegante decorazione del prato moresco è di erbe profumate e fiori di campo colorati: calendule, lino, febbre, fiordalisi, piccole margherite, nemesia. La maggior parte delle piante che fanno parte di miscele per prati attirano farfalle e api con il loro aroma, conferendo al sito uno speciale sapore orientale.

Regole per la creazione di un giardino moresco

Alle nostre latitudini, la sistemazione dei giardini moreschi è diventata un’area abbastanza popolare per la progettazione del paesaggio..

Paradiso in trecento parti

Puoi creare un paradiso anche in un sito con una piccola area, scegliendo le piante da fiore per la sua decorazione che può crescere nel giardino il più naturalmente possibile, senza richiedere un taglio di capelli obbligatorio

Lo stile del paesaggio moresco, creato sulla base della religione islamica, ha una sua filosofia. Non ci sono requisiti rigorosi per il paesaggio di base, ma quando si crea un giardino, è consigliabile aderire a una serie di regole di base:

  • Geometria del giardino. La disposizione del giardino prevede la divisione in zone e l’utilizzo di forme che hanno la forma geometrica corretta quando si organizza il territorio.
  • Disponibilità della fonte d’acqua. Il posto centrale nel giardino è dato a una fontana o un piccolo serbatoio. La fonte dovrebbe essere posizionata in modo che l’acqua sia visibile da qualsiasi angolo del giardino.
  • Selezione e combinazione di piante. Per progettare il giardino, vengono scelte piante con splendide foglie e fiori lussureggianti. Le piante nelle aree sono piantate in piccoli gruppi, formando da loro «vivente» motivi orientali.
  • Pavimentazioni. Le aree libere del giardino sono piene di pavimentazione in piastrelle disposte a scacchiera. Abbastanza spesso percorsi e percorsi sono disposti con un mosaico di motivi orientali.

Creare un pittoresco «oasi» con alberi in fiore nella tua zona, porterai il delizioso multicolore d’Oriente nella tua vita quotidiana.

logo

Leave a Comment