Edifici da giardino

Pergolato “vivente” da tronchi d’albero: come far crescere una cornice di struttura insolita

Pergolato

Quando c’è poco spazio nella casa di campagna per vari edifici e vuoi rendere il territorio al massimo, puoi combinare praticità ed estetica creando un grande pergolato da alberi viventi. All’esterno, assomiglierà a una lussureggiante casetta verde, e all’interno gli ospiti saranno in grado di organizzare momenti di relax e riposo all’ombra del fruscio del fogliame. È facile respirare in una tale struttura, non ci sono recensioni per vicini curiosi e passanti. Nel corso degli anni, un vivace gazebo diventerà un punto culminante speciale del tuo cottage estivo, poiché tutti i rami saranno intrecciati in una tenda densa, attirando una copertura frondosa in estate e una straordinaria cornice in legno in inverno. Se sei pronto per un lungo esperimento paesaggistico, capiremo da zero la complessità di creare un tale gazebo.

Soddisfare

La giusta scelta di alberi per una tale struttura

«vivente» Il gazebo differisce dal normale legno o mattone in quanto non ha pareti, pilastri e tetti realizzati con materiali da costruzione. Tutte queste funzioni sono eseguite dagli alberi. I tronchi servono come supporti, i rami come cornice e le foglie riempiono tutti i vuoti della cornice, come pareti e tetto. Dopo 6-7 anni, anche la pioggia attraverso un cappello spesso non sarà in grado di sfondare.

Gli alberi (o arbusti alti) sono selezionati della stessa varietà in modo che il pergolato appaia armonioso. In questo caso, determinano in anticipo quale altezza dovrebbe essere in forma adulta «vivente» costruzione. Se bastano 2,5-3 metri, pianteranno quaglia, salice o cenere di montagna. Hanno un’alta flessibilità in giovane età e assumono facilmente le forme necessarie. Tali alberi sono piantati con incrementi di 70-80 cm.

Pergolato di salice

Se scegli il salice per il gazebo, non devi nemmeno creare ulteriori supporti per esso, poiché la pianta si piega perfettamente e prende qualsiasi forma

Per un gazebo più alto, sono adatti pioppi, aceri, betulle, tigli. Si raccomanda di essere piantati attraverso il metro, in modo che nello stato adulto gli alberi non si ammassino l’un l’altro a causa della mancanza di nutrizione.

Tutte queste piante crescono in fitte foglie solo in buona luce, quindi è meglio scegliere un posto aperto su tutti i lati per il gazebo. È vero, non vale la pena piantare su correnti d’aria, altrimenti una parte considerevole dei rami, specialmente quelli giovani, può rovinare dai venti invernali. Cerca di assicurarti che sul lato dove il vento soffia più spesso nella tua zona, ci sia una struttura o almeno una recinzione a tre metri dal futuro gazebo.

L’abete rosso, che, a differenza del legno duro, si sviluppa normalmente in ombra parziale, si sente abbastanza bene in tali impianti. È vero, all’interno del pergolato di abete sarà più scuro che in una betulla o in acero, ma nell’aria appenderanno costantemente l’aroma di utili microbi volatili, uccidendo.

Tecnologia di costruzione passo-passo

Fase 1: suddivisione del sito

Come in ogni edificio, la prima cosa da fare è il markup. Affinché il sistema radicale degli alberi si sviluppi normalmente, dovrebbe esserci spazio sufficiente all’interno della stanza verde. L’opzione ideale è 3×3 metri. Più è possibile, meno è indesiderabile a causa del fatto che spesso è necessario tagliare i giovani germogli sporgenti all’interno del pergolato in modo che non interferiscano con il riposo.

Se si desidera una forma rotonda, delineare il diametro dello spazio interno di 6-7 metri.

Gazebo dal vivo

Alcuni proprietari usano rami scheletrici ad alta potatura per creare pergole aperte in cui non ci sono pareti, ma solo un tetto verde

Fase 2: piantagione di alberi

Gli alberelli vengono acquistati o scavati nella foresta con un’altezza di 1,5-2 metri. Prova a raccogliere tutti gli alberi con la stessa altezza del tronco in modo che si sviluppino in modo uniforme. Piantagione normale – all’inizio della primavera, prima dell’inizio del flusso di linfa.

Tra le piantine, seppelliscono le colonne nel terreno, che per la prima volta diventeranno un supporto per l’intera struttura, fino a quando i tronchi d’albero crescono all’altezza desiderata e diventano più forti. Tutti i pilastri sono intrecciati con filo metallico, a cui saranno collegati i rami per formare una fitta cornice. Fissare immediatamente le piantine al telaio in modo che crescano nella giusta direzione e non si pieghino. Puoi legarlo con fascette di plastica, che si trovano nei negozi di giardinaggio, o con una corda. Non utilizzare il filo, poiché può attaccarsi fortemente al tessuto dell’albero e provocare il cancro.

In questo stato, lascia la cornice viva fino alla prossima primavera, permettendo alle piantine di mettere radici in un nuovo posto e diventare più forti.

Pergolato da tronchi d'albero

Quando si usano i cespugli, è impossibile ottenere un tronco spesso, quindi sono piantati in più pezzi (2-3), intrecciati attorno a pilastri di supporto

Stage # 3 – disposizione dello spazio interno

Mentre gli alberi diventano più forti e mettono radici, puoi equipaggiare il gazebo all’interno. Mobili e altri accessori appariranno nel tempo e la prima cosa che fanno è creare il pavimento. Esistono diverse opzioni possibili:

  • Se il gazebo è un fogliame solido e chiuso da terra alla cima del tetto e l’unica nicchia per la penetrazione della luce solare sarà l’ingresso, è meglio scegliere una piastrella o pietre per lastricati. Non ha paura dell’umidità, passa acqua e ossigeno nel terreno, il che significa che la nutrizione delle radici non sarà disturbata.
  • Per i pergolati, le cui pareti decidue inizieranno a partire da mezzo metro e oltre, sono adatti erba da prato o ceppi di legno. C’è abbastanza luce in una tale struttura, il gazebo è ben ventilato, quindi il pavimento dell’erba non soffrirà di oscurità e il pavimento di legno non soffrirà di umidità.

È una buona idea pensare all’illuminazione nella fase iniziale. Se usi il gazebo la sera, dovrai appendere una lampada. Quindi, è necessario condurre l’elettricità. E mentre le piantine sono ancora piccole e il sito non è attrezzato – scavare una scanalatura e posare il cavo elettrico. Nel tempo, quando i tronchi d’albero crescono, tirare il cavo fino al soffitto e appendere la lampada.

Alcuni proprietari invece di una lampada centrale pendono piccoli lungo il perimetro delle pareti. Quindi l’esterno dà l’impressione che il gazebo sia pieno di una luminosità favolosa e si illumini nel buio.

Paolo nel gazebo

Per un gazebo vivace, è adatto anche un pavimento in pietra, che passa bene l’umidità, solo sotto è necessario versare uno strato di sabbia

Fase # 4 – Formazione del telaio pergolato

L’anno prossimo, all’inizio della primavera, inizia la formazione delle future mura dell’edificio. Se si desidera rendere l’albero più chiuso possibile da occhi indiscreti, le piantine di potatura vengono eseguite come segue:

  1. Controlla dove è diretta la corona della piantina. Se si piega e non cresce verticalmente verso l’alto, legalo al telaio, fissandolo nella giusta direzione.
  2. Tutti i rami scheletrici (i più spessi provenienti dal tronco) devono essere tagliati a metà per stimolare la crescita di germogli laterali più sottili. I rami più bassi sono fissati orizzontalmente sul filo.
  3. A metà estate, la corona viene tagliata di 10-15 cm.

Se vuoi lasciare la parte inferiore del pergolato pulita dal verde, composta solo da tronchi nudi, quindi taglia tutti i rami scheletrici sullo stelo, senza lasciare ceppi, all’altezza di cui hai bisogno. Molto spesso, viene lasciato uno spazio di 80-100 cm in basso: solo il tronco dovrebbe rimanere in basso, senza un singolo ramo. Allo stesso tempo, ogni punto del taglio è coperto di vernice da giardino in modo che l’albero non si ammali. Le altre azioni sono come nelle istruzioni sopra: allineare la parte superiore della testa, legare i rami in orizzontale, ecc..

Potatura degli alberi

Taglia i rami scheletrici inferiori solo leggermente per dare una spinta alla crescita dei germogli laterali addormentati e il resto circa la metà

Quest’anno, non viene più eseguita la potatura. La primavera seguente, continua a formare il telaio:

  1. Dai giovani rami superiori, scegli quello che diventerà la nuova corona e fissalo verticalmente.
  2. I nuovi rami scheletrici che sono apparsi sono tagliati a metà.
  3. Sopra i rami inferiori dell’anno scorso, legati orizzontalmente, troviamo un’altra coppia di giovani rami scheletrici e fissiamo il filo allo stesso modo dell’anno scorso (in orizzontale).
  4. Tagliamo di nuovo la corona della testa (a luglio).

In questo modo formiamo le pareti del gazebo fino a raggiungere l’altezza di cui abbiamo bisogno. Allo stesso tempo, ogni anno tagliamo o intrecciamo tutti i giovani rametti attaccati tra scheletri in modo che non violino l’integrità della struttura. Puoi farlo fino a luglio..

Fase 5: creazione di un tetto verde

Quando i tronchi si sono rafforzati e sono cresciuti all’altezza desiderata, iniziamo a formare il tetto. Per fare ciò, tutti i tiri della corona superiore devono essere intrecciati, tirati oltre il bordo con una corda e piegati al centro del futuro tetto del gazebo. Il secondo bordo della corda è legato alla corona del pilastro di supporto sulla parete opposta del gazebo o questa estremità tira la corona dell’albero opposta. In ogni caso, la corda dovrebbe essere tesa in modo che i rami non possano piegarsi, ma rimanere nella posizione in cui sono stati dati.

Intrecciare la corona della testa in trecce è indispensabile in modo che nel tempo, quando i rami si legano, si ottiene un telaio affidabile sopra la testa. Se colleghi semplicemente i rami, dopo aver rimosso le corde inizieranno a crescere in diverse direzioni.

Dopo che i tronchi e i rami scheletrici che formano le pareti e il tetto sono lignificati, è possibile rimuovere l’intera struttura del filo e rimuovere i pali di supporto. D’ora in poi dovrai solo tagliare rami sottili che vengono eliminati dalla massa totale.

Decorazione murale aggiuntiva

Per aggiungere un fogliame al gazebo sottostante (dove non ci sono rami scheletrici), pianta gli arbusti che rispondono bene ai tagli di capelli (spirea, bosso, crespino, ecc.) Al posto dei pilastri di supporto. Quando crescono al livello del ramo inferiore, tagliare la corona e tagliare i germogli laterali nella forma desiderata.

Decorazione Gazebo

Come decorazione aggiuntiva per il gazebo, puoi usare annuali striscianti che fioriscono magnificamente e portano accenti alla tenda del fogliame verde

Invece di arbusti, puoi piantare viti in fiore (uva da ragazza, clematide, ecc.), Ma cerca di scegliere piante lunghe non più di 2 metri in modo da non interrompere lo sfondo del fogliame principale. Allo stesso tempo, ricorda che dovrai nutrirli più spesso, poiché il pergolato principale sarà preso da terra da un pergolato vivo.

Strutture simili in Europa non sono rare, ma i nostri pergolati dagli alberi viventi sono ancora esotici. Quindi, se vuoi sorprendere i tuoi amici e conoscenti con il tuo paesaggio di campagna, prova a far crescere questo capolavoro con le tue mani.

logo

Leave a Comment