piombatura

Come installare una cappa in bagno, schema elettrico

Il sistema di ventilazione in casa ne è un componente importante. Senza una buona ventilazione, nel bagno compaiono un odore sgradevole, muffe e funghi, che influiscono negativamente sulla salute e sulla vita umana, riducono la vita di impianti idraulici e lavatrici e portano anche alla distruzione delle pareti.

Come installare una cappa in bagno, schema elettrico

Se non si desidera respirare aria viziata e combattere la muffa nera sulle pareti, è necessario installare una cappa nel bagno. È questo posto nella casa stessa «bagnato», la condensa si deposita costantemente sulla superficie di pareti, specchi, impianti idraulici e mobili. In assenza di una buona ventilazione, l’umidità si accumula e rovina la finitura dell’intera stanza, forma un odore sgradevole e macchie di muffa.

Video sulla cappa in bagno:

Ventilazione naturale e forzata ↑

A seconda delle condizioni specifiche della casa, ci sono ventilazione naturale e forzata. La ventilazione naturale è prevista anche quando si progetta una casa – nelle stanze con ventilazione, sono previsti canali speciali che vengono visualizzati nella soffitta. Tali condotti di ventilazione sono disposti con mattoni o vengono utilizzati speciali tubi di plastica..

Come installare una cappa in bagno, schema elettrico

Suggerimenti per l’installazione di una cappa naturale in un bagno:

  • un condotto deve essere utilizzato per una stanza;
  • i condotti dell’aria sono meglio progettati verticalmente;
  • se il bagno, la toilette, la cucina e la sauna si trovano sullo stesso piano, è consentito combinare la cappa in un canale;
  • il canale combinato dovrebbe essere reso il più liscio possibile, poiché la cappa è a bassa pressione e nulla dovrebbe interferire con l’aria – né sporgenze, né curve strette. Nel caso in cui non possa essere evitato senza curve, quindi renderlo liscio, con un raggio di almeno 10 cm.

Se i tuoi specchi si appannano costantemente, la condensa si deposita sulle pareti ed è umido nella stanza, il tuo sistema di ventilazione non funziona correttamente. Per verificare l’operatività del condotto di ventilazione, portare un fiammifero acceso alla griglia dello scambiatore di aria – se muore o si allunga sulla griglia, allora tutto è in ordine con la ventilazione. E se la partita continua a bruciare, reagisce debolmente al tiraggio, la ventilazione presenta malfunzionamenti. In tali casi, è installata la ventilazione forzata. Deve essere installato se il funzionamento della cappa naturale è inefficace o fallito e non è pratico ripararlo. Inoltre, una cappa del genere è appropriata se si prevede di installare una sauna elettrica nel bagno.

Vale la pena prestare attenzione al fatto che durante l’installazione della cappa in bagno, è necessario prevedere la presenza di uno spazio sotto la porta (fino a 2 cm di spessore). È possibile installare una griglia speciale su di essa (venduta nei negozi di costruzione o realizzata in modo indipendente), è inoltre possibile acquistare una porta per un bagno con una griglia già fornita. Senza tale divario, l’efficienza della cappa sarà zero.

Quando si installa una cappa di scarico forzato, nel bagno è installata una ventola di scarico. Oggi i produttori offrono una vasta gamma di ventilatori per bagni, diversi per forma e dimensioni, ma lo stesso in linea di principio. Gli esperti consigliano di acquistare modelli assiali di ventilatori, la cui potenza è la rimozione di 60-250 metri cubi di aria all’ora.

Alcune caratteristiche dei ventilatori di scarico ↑

Gli apparecchi elettrici progettati per il bagno hanno un’alta classe di protezione contro l’umidità. Sono contrassegnati con il marchio IP e un numero. Più alto è il numero, maggiore è il livello di protezione dell’apparecchio. Si consiglia di scegliere modelli di marcatura non inferiori a IP 34.

Le moderne ventole di scarico per il bagno sono dotate di un sensore di movimento, ovvero il sistema si accende solo se qualcuno è in bagno. I sensori di umidità, anch’essi integrati nel dispositivo, accendono automaticamente il sistema se aumenta la quantità di vapore acqueo nell’aria. Alcuni modelli di ventole dispongono di timer che controllano la durata del sistema. I dispositivi di automazione consentono di risparmiare energia. Ma non importa quanto fosse moderno il sistema di ventilazione, nessuno aveva inventato modelli assolutamente silenziosi. È vero, oggi vengono prodotti modelli che funzionano silenziosamente e non causano irritazione negli esseri umani. Se ritieni che la tua cappa sia abbastanza rumorosa, puoi installare un silenziatore speciale o tagliare la parte superiore del condotto di ventilazione con materiale fonoassorbente.

Per evitare l’aria da altre stanze, è installata una cappa di ventilazione con una valvola di ritegno. Spesso un tale sistema viene utilizzato in edifici a più piani..

Installazione cappa aspirante fai-da-te ↑

L’installazione di una ventola di scarico non è un processo difficile e che richiede tempo. Ma è meglio non fidarsi dell’installazione a una persona che non ha avuto esperienza con i circuiti elettrici, ma affidare la questione agli specialisti.

L’installazione di una cappa in bagno prevede diversi passaggi:

  • cablaggio;
  • espansione del condotto di ventilazione (se necessario);
  • collegamento della cappa alla rete elettrica;
  • installazione della cappa nel condotto di ventilazione;
  • soffiando con schiuma di spazio vuoto;
  • stucco se necessario (solo se la dimensione del foro è maggiore della dimensione della griglia di ventilazione).

Considerare attentamente la scelta dello schema di connessione della ventola di scarico, poiché non è sempre possibile e consigliabile rifare la stessa.

Oggi, i produttori di ventole offrono vari modi per collegarsi alla rete. Spesso si tratta di un interruttore montato nell’alloggiamento della cappa, di norma è un cavo che pende dall’alloggiamento. Tirandolo, accendi o spegni il dispositivo. Ma nel caso di installazione di un ventilatore sotto il soffitto, tale accensione e spegnimento sarà scomodo.

Il prossimo modo di accendere il dispositivo può avvenire insieme alla fonte di luce: quando la luce è accesa, il cappuccio si accende, quando è spento, si spegne. Questo metodo ha degli svantaggi: la ventola potrebbe non avere il tempo di aggiornare l’aria per il momento in cui l’illuminazione è stata accesa, quando si visita il bagno di notte, il rumore fastidioso della ventola può svegliare le famiglie.

Un altro metodo di connessione è un interruttore a due tasti. All’ingresso del bagno, imposta questo tipo di interruttore: una chiave sarà responsabile dell’accensione dell’illuminazione e la seconda per l’aspiratore. Il diagramma mostra come eseguire questa operazione..

Come installare una cappa in bagno, schema elettrico

Quando si posano i cavi, è importante seguire le precauzioni di sicurezza. Prima di iniziare i lavori, assicurarsi che l’alimentazione sia disattivata. Collegando i contatti del filo, utilizzare terminali speciali, rendono il contatto più affidabile. Nel luogo di installazione della ventilazione, eseguire i collegamenti in rame. Per mascherare i fili, metterli in una scatola di plastica. Collegando il dispositivo all’alimentazione, è possibile iniziare a montare la ventola. Per fare ciò, seguire attentamente le raccomandazioni della cappa. Fondamentalmente, la sequenza di montaggio della ventola è la seguente:

  • Come installare una cappa in bagno, schema elettricorimuovere il coperchio della ventola;
  • applicare la colla siliconica o polimerica nel punto in cui il dispositivo è fissato alla parete;
  • inserire la ventola nel foro, premerla per alcuni minuti contro il muro e fissare il coperchio anteriore con le viti.

Se, tuttavia, sei sicuro di te e hai deciso di collegare la cappa in bagno da solo, segui semplici suggerimenti:

  • Si consiglia di installare la cappa sotto il soffitto, di fronte alle porte. Questa disposizione della ventola di scarico aumenta la qualità del suo lavoro, poiché la circolazione naturale dell’aria aiuterà nel funzionamento della ventola;
  • l’efficienza della ventilazione migliorerà il flusso d’aria da un lato del bagno e l’uscita dall’altro lato, la vicinanza dell’ingresso-uscita;
  • la ventola viene posizionata nel foro di ventilazione, se è stretta – utilizzare una smerigliatrice o un martello e uno scalpello, e se al contrario – il diametro è maggiore del necessario, quindi selezionare un tubo di plastica o ondulazione per il diametro desiderato e inserire la cappa nel foro;
  • per aumentare il livello di sigillatura e ridurre il livello di rumore, posare uno strato di sigillante a base di silicone;
  • dopo aver installato la ventola, deve essere riparato «unghie liquide», elementi di fissaggio speciali, viti o tasselli. Se hai installato tutto correttamente, solo la griglia di ventilazione sarà visibile dall’esterno e la ventola stessa sarà nell’apertura;
  • per il collegamento alla rete, è necessario installare un interruttore separato o interruttore con due chiavi. Sarà irrazionale collegare la cappa allo stesso interruttore che accende l’illuminazione;
  • l’installazione della ventola termina con il montaggio della griglia di ventilazione (è fissato con chiavistelli o viti autofilettanti).

Come installare una cappa in bagno, schema elettrico

Il problema di aerare il bagno è facilmente risolto installando un sistema di ventilazione: questo è l’unico modo per scambiare efficacemente l’aria nella stanza, perché i bagni non hanno finestre. Inoltre, i moderni sistemi di ventilazione automatica sono molto convenienti da usare e consentono un uso razionale delle risorse energetiche. La selezione e l’installazione della cappa in bagno non è affatto un processo difficile, se si prendono in considerazione le informazioni di cui sopra, non è necessario avere sette campate sulla fronte per acquistare e installare un aspiratore.

logo

Leave a Comment