Soffitto

Fai da te imbiancare il soffitto

Il soffitto è la più grande superficie non coperta da mobili nella stanza. Difetti e inquinamento del soffitto sono immediatamente evidenti, per questo motivo non è possibile immaginare una ristrutturazione dell’appartamento senza interventi di riparazione sul soffitto. Tra tutta la varietà dei moderni metodi di riparazione: installazione di tensioni o strutture di sospensione, piastrellatura, tappezzerie: l’imbiancatura occupa ancora una posizione di leader. Ci sono molte spiegazioni per questo: il soffitto imbiancato è adatto a qualsiasi interno, inoltre, l’imbiancatura è il modo più veloce e conveniente per aggiornare una stanza.

Fai da te imbiancare il soffitto

Imbiancare il soffitto con le tue mani è un compito difficile per qualcuno che lo fa per la prima volta e non ha l’esperienza appropriata. Tuttavia, seguendo i consigli e le istruzioni descritti di seguito, è possibile eseguire questo lavoro in modo rapido ed efficiente.

Come preparare il soffitto ↑

Una corretta preparazione è la chiave per un lavoro di successo: dopo di che il bianco si stenderà più uniformemente, non si staccerà dal soffitto dopo qualche tempo, le macchie di sporco vecchio non appariranno sulla superficie. La preparazione del soffitto avviene in più fasi: pulizia del vecchio intonaco bianco, rimozione dello sporco e livellamento del soffitto.

Attenzione! I lavori preparatori sono un processo molto sporco, quindi devi prima rimuovere i mobili dalla stanza e coprire i pavimenti, i davanzali delle finestre e le altre superfici con un foglio. Assicurati di usare occhiali di sicurezza, un cappello e un respiratore durante il funzionamento..

Fai da te imbiancare il soffitto

Come rimuovere il bianco o la vernice dal soffitto ↑

I vecchi intonaci bianchi e la vernice devono essere rimossi. Per iniziare, determinare quale materiale è stato utilizzato. Fai scorrere il dito sul soffitto: il gesso lascerà un segno bianco sul dito, il bianco calce non lascerà alcun segno.

Il gesso può essere rimosso in tre modi:

  1. Il modo più sporco è «asciutto». Consiste nel rimuovere con un raschietto e una raccolta attaccata ad esso.
  2. «Bagnato» il metodo consiste nel lavare via il soffitto con acqua. La superficie è inumidita con una pistola a spruzzo, una spazzola rigida, un rullo di vernice o un semplice straccio (come per lavare via il gesso dal soffitto). Dopo che la superficie si è bagnata, il bianco viene pulito con un raschietto o una spatola. Se sono stati preparati su una base di colla, viene utilizzata una soluzione debole di aceto per immergerli. Dopo la pulizia, la superficie deve essere lavata con acqua o con una soluzione di sapone salino..
  3. Il metodo più antico e pulito per rimuovere il bianco gessoso dal soffitto sta usando una pasta. La superficie del soffitto è uniformemente coperta di pasta e, dopo l’asciugatura, rimuoverla con il vecchio bianco con un raschietto o una spatola.

Rimuovere il bianco calce dal soffitto è un po ‘più difficile del bianco gessoso. Dovrebbe essere lavato via con acqua calda e dopo essersi bagnato – rimosso con un raschietto.

Fai da te imbiancare il soffitto

Rimuovere la vernice dal soffitto è il processo più difficile, ma è necessario, dal momento che il bianco non si adatta bene alla vernice. Se lo strato di vernice è spesso, rimuoverlo con un asciugacapelli per l’edilizia. Uno strato sottile può essere rimosso usando una smerigliatrice con un disco a petalo (un modo sporco, ma economico) o usando una composizione speciale – sterminatore.

Puoi saperne di più sulla pulizia del soffitto prima di imbiancare guardando il seguente video:

Come rimuovere lo sporco ↑

Se dopo aver pulito il vecchio intonaco bianco sul soffitto ci sono contaminanti: muffe, gocciolamenti, ruggine o macchie di grasso – devono anche essere rimossi in modo che in seguito non compaiano.

Ruggine e gocciolamenti vengono lavati via con acqua calda, dopodiché il luogo di contaminazione deve essere trattato con una soluzione di solfato di rame (si prendono 50-100 g di vetriolo per 1 litro di acqua).

Una soluzione di carbonato di sodio viene utilizzata per rimuovere le macchie di grasso. Uno straccio inumidito con una soluzione deve essere applicato sulla macchia e mantenuto fino alla scomparsa della macchia. Quindi il luogo di contaminazione deve essere accuratamente lavato con acqua.

Tracce di muffa vengono lavate via con acqua calda e sapone e la superficie viene trattata con un agente antifungino. Deve anche essere aggiunto alla malta per stucco e primer..

Come allineare il soffitto per l’imbiancatura ↑

Per una riparazione di alta qualità del soffitto è necessaria una superficie liscia. È impossibile aspettarsi che l’imbiancatura sul soffitto aiuti a mascherare i difetti, al contrario, enfatizzerà solo una superficie irregolare.

Se le irregolarità sono grandi, il soffitto è pre-intonacato e levigato. Piccoli difetti superficiali possono essere riparati con stucco e primer..

Lo stucco adesivo è meglio per i soffitti. Per prepararlo, devi mescolare 2 parti di gesso, 1 – gesso e 2 – colla per legno. Per ottenere una massa più liquida, la colla può essere premiscelata con acqua: 50 g di colla devono essere aggiunti a 1 litro di acqua. Putty viene applicato manualmente usando una spatola.

Fai da te imbiancare il soffitto

Dopo l’essiccazione, il soffitto viene innescato. Innanzitutto, il primer deve essere applicato con un pennello su punti difficili da raggiungere e negli angoli della stanza, quindi il resto della superficie viene adescato con un rullo o una pistola a spruzzo.

Puoi saperne di più sulla complessità di eseguire stucco e primer guardando il video:

Importante! Prima di imbiancare il soffitto, assicurarsi che il primer si sia asciugato bene, se necessario, trattare accuratamente la superficie con uno speciale raschietto o carta vetrata.

Selezione di materiali per soffitti imbiancanti ↑

Per l’imbiancatura si possono utilizzare vernici all’acqua, calce o gesso..

Vernici all’acqua sono silicati, lattice, silicone o acrilico. Queste vernici danno un ricco colore bianco e sono ben applicate sulla superficie. Quando si sceglie una vernice, è necessario prestare attenzione al suo occultamento: la capacità della vernice di sovrapporsi allo sfondo su cui viene applicata. Più alto è questo indicatore, meno strati di vernice devono essere applicati per ottenere una superficie uniformemente verniciata e minore è la probabilità che vari punti o difetti del soffitto siano visibili attraverso di esso.

Per ambienti con elevata umidità, scegliere vernici a base d’acqua al silicone: lavabili o resistenti all’umidità.

Le vernici di diversi lotti possono variare di tono, quindi vengono acquistate con un piccolo margine..

un gessetto per imbiancare può essere acquistato in polvere o in forma di pasta. La pasta di gesso è una sospensione di gesso finemente diviso, stabilizzanti e additivi antifungini. Ti consente di ottenere un rivestimento migliore e più durevole. Inoltre, è più facile preparare una soluzione dalla pasta di gesso che dal gesso secco: diluirla semplicemente con acqua.

Invece del solito schiavo lime, per imbiancare il soffitto e le pareti, è possibile applicare una speciale calce strutturata decorativa. La sua applicazione consente di ottenere una superficie strutturata originale. Se apri tale imbiancatura con vernice, puoi simulare la superficie del murale.

Se sei stanco del soffitto bianco, puoi aggiungere alle soluzioni di imbiancatura pigmenti. Questi possono essere paste meerk, cinabro, ocra, ultramarine o pigmentate resistenti agli alcali.

Attenzione! Ultramarine (blu) ha una maggiore capacità colorante, quindi dovrebbe essere usato con molta attenzione. È meglio dissolvere una piccola quantità di blu in un litro di acqua, quindi aggiungere questa soluzione al bianco, fino a ottenere il colore blu desiderato.
Importante! Il colore della soluzione non corrisponde al colore che risulterà quando il bianco si asciuga. Per una regolazione del colore più accurata, è necessario applicare alcuni tratti sul foglio bianco e attendere che si asciughi completamente.

Tecnologia Whitewash ↑

L’uso di vernici all’acqua ↑

Fai da te imbiancare il soffitto

Per la pittura, è meglio scegliere la seconda metà della giornata. In questo caso, la prima mano di vernice si asciugherà durante la notte e al mattino puoi procedere tranquillamente all’applicazione della seconda mano.

Per dipingere avrai bisogno di un piccolo pennello, una cuvetta per dipingere, un rullo con una maniglia telescopica.

La vernice viene versata in una cuvetta, mescolata accuratamente, diluita con acqua, se indicato nelle istruzioni.

In primo luogo, dipingi gli angoli e i punti difficili da raggiungere con un pennello. Il resto della superficie è dipinto con un rullo di vernice, poiché quando si utilizza un pennello possono rimanere tracce di macchie. Il rullo deve essere scelto con una pila media, lunga 20-25 cm.

La colorazione dovrebbe iniziare dalla finestra. Di solito per dipingere soffitti, è sufficiente applicare 2 strati di vernice: il primo strato deve essere orientato parallelamente alla direzione della luce solare, il secondo – perpendicolare.

Fai da te imbiancare il soffitto

I movimenti del rullo devono essere a forma di W in modo che non vi siano strisce sulla superficie. Quando la vernice si esaurisce sul rullo, percorrila di nuovo sulla superficie appena verniciata – questo rimuoverà la vernice rimanente.

Video sull’uso di vernici acquose all’emulsione per la pittura del soffitto:

Preparazione di soluzioni di gesso e calce per l’imbiancatura ↑

Se si utilizza la pasta di gesso, mescolarla con acqua in un rapporto da 1 a 4. Al fine di mantenere il bianco migliore e più durevole, utilizzare una soluzione all’1,5% di colla CMC (acqua) anziché acqua.

Per preparare una soluzione per l’imbiancatura dal gesso secco, è necessario mescolare 5 l di acqua calda (40-50 ° C) con 30 g di colla per legno, quindi aggiungere 3 kg di gesso setacciato. Puoi anche preparare una soluzione del genere: 3-4 litri di acqua, 60 g di sapone da bucato, 90 g di colla e 2,5 kg di gesso. Lo sbiancamento eseguito da questa soluzione ha una grande adesione alla superficie..

Per preparare la malta di calce, la calce spenta viene prima accuratamente miscelata con sabbia setacciata, quindi viene aggiunta acqua. Per migliorare la qualità della superficie e le proprietà operative del bianco, puoi preparare la seguente composizione: 2-3 kg di calce idrata, 50-100 g di sale, 7-9 l di acqua.

Le soluzioni cretacee e calcaree per l’imbiancatura vengono accuratamente miscelate fino a quando i grumi non scompaiono completamente e filtrati attraverso un setaccio, un tessuto sciolto o diversi strati di garza. Ciò consente di rimuovere corpi estranei e rendere la soluzione più omogenea..

Imbiancatura del soffitto in gesso e malta di calce ↑

Puoi imbiancare con soluzioni di gesso e calce con l’aiuto di un pennello, un pennello speciale – «sgombro» o rullo di vernice. Il pennello sbiancante deve essere immerso per diverse ore in acqua in modo che le setole non cadano fuori durante il funzionamento. Il rullo deve essere selezionato con una pila media. Quando imbianchi grandi stanze, puoi anche usare uno spruzzatore pneumatico.

Prima dell’uso, è necessario verificare il grado di densità della soluzione. Per fare questo, puoi usare un bastoncino di legno: immergilo nella soluzione preparata e vedi come si scarica. Se lo stick è uniformemente verniciato, la soluzione scorre in un flusso continuo: questo è lo spessore ottimale per l’imbiancatura.

Nella stanza in cui il soffitto è imbiancato, non dovrebbero esserci correnti d’aria, poiché il movimento dell’aria provoca un’asciugatura prematura della soluzione e la formazione di tracce dalla spazzola o dal rullo.

I principi di imbiancatura con soluzioni di gesso e calce sono gli stessi di quando si usano vernici a base d’acqua: spazzolare gli angoli, iniziare dalla finestra, applicare 2 strati della soluzione – lungo e attraverso la direzione della luce. Prima di applicare lo strato successivo, assicurati di asciugare completamente quello precedente: a temperatura ambiente, il bianco si asciuga per 3-4 ore.

Attenzione! In nessun caso non creare uno strato di malta di calce e il secondo gesso, poiché ciò potrebbe causare macchie.
logo

Leave a Comment