Materiali di decorazione

Quale livellatore da pavimento è autolivellante meglio

La riparazione completa include la sostituzione del rivestimento del pavimento. Trasformazioni inevitabili rappresentano un problema logico per i consumatori, per decidere quale livellatore autolivellante per il pavimento è migliore? La versione tradizionale del massetto di cemento e sabbia era indispensabile un paio di decenni fa. Ora si rivolgono a lui in caso di gravi danni al pavimento. Il livellamento della base con compensato, truciolare o materiale OSB viene applicato al meglio su una superficie di legno. Ma la successiva finitura a forma di parquet o laminato necessita di una base perfettamente piatta. Pertanto, la scelta del giusto dispositivo di livellamento per il pavimento è autolivellante: un compito responsabile, la sua soluzione competente garantisce una lunga durata del rivestimento del pavimento.

Quali livellatori sono, in quali condizioni sono applicabili e quali proprietà hanno, esamineremo in dettaglio.

Quale livellatore da pavimento è autolivellante meglio

Applicazioni vantaggiose ↑

Se il pavimento nella stanza presenta una piccola differenza nel livello orizzontale e non contiene danni significativi, materiale migliore per la lavorazione rispetto a un livellatore autolivellante, è improbabile che tu lo raccolga. Il livellatore ha le seguenti caratteristiche:

  • Indurimento rapido della malta rispetto al massetto di cemento e sabbia. A seconda dello spessore del rivestimento, della composizione della miscela, del produttore e delle condizioni ambientali, il processo dura dalle 8 alle 48 ore.
  • Dopo la solidificazione, il livellatore forma una superficie resistente resistente all’acqua. I pavimenti dall’alto non hanno paura di un tale pavimento, il massetto con una miscela autolivellante non lascerà l’umidità al piano inferiore.
  • La superficie del pavimento, realizzata con una livellatrice, ha una trama perfettamente liscia. Per l’installazione di ulteriori rivestimenti, non è necessario un ulteriore uso di substrati..
  • La malta autolivellante non è suscettibile al crack nel tempo mantenendo un certo grado di duttilità.
  • È possibile il funzionamento in locali non dotati di riscaldamento.
  • Il peso del composto autolivellante è significativamente inferiore al DSP, quindi anche uno strato spesso non crea un carico eccessivo per il pavimento.

Tutte queste proprietà forniscono la popolarità dell’uso di livellatori nella riparazione di pavimenti..

Quale livellatore da pavimento è autolivellante meglio

Tipi di livellatori ↑

Per determinare quale equalizzatore del pavimento è meglio acquistare, è necessario acquisire familiarità con la loro classificazione. A seconda dei componenti costituenti, sono:

  • Gesso o anidride. Sono leggeri e relativamente a basso costo. Tra i vantaggi si notano anche la plasticità e la possibilità di formare uno strato fino a 100 mm di spessore. Tuttavia, quando si sceglie, è necessario considerare l’inammissibilità del loro uso in condizioni di elevata umidità (fino all’80%)
  • Malta cementizia. La loro versatilità rende possibile l’utilizzo in qualsiasi condizione indipendentemente dagli indicatori di umidità. Lo spessore dello strato consentito è di 60 mm. Il livellatore autolivellante con una base di cemento è meno plastica, ha un peso maggiore rispetto alle composizioni di gesso ed è meno distribuito sulla superficie del pavimento.

Per una stanza asciutta in cui è prevista l’installazione di un pavimento caldo, è ottimale scegliere un livellatore in gesso, la finitura degli spazi industriali viene eseguita esclusivamente con una miscela autolivellante in cemento. A seconda della destinazione, i livellatori sono:

  • Di partenza. Questo è un tipo di sostituzione per DSP. La loro area è il trattamento del pavimento grezzo, che necessita di successive finiture con materiali con una frazione minore. Hercules, Stromix, Plitonite P1, Volma sono i marchi leader di rettifica grossolana.
  • I produttori offrono speciali miscele autolivellanti per eliminare piccoli difetti del pavimento o correggere il massetto esistente.
  • Per ottenere la superficie più liscia del pavimento, i livellatori di finitura sono autolivellanti. In alcuni casi, fungono da strato finale e non richiedono un rivestimento duro sotto forma di laminato o parquet. Per creare un interno originale, lo strato di finitura è completato da un motivo individuale o da un ornamento interessante.
  • Esistono soluzioni autolivellanti progettate per ripristinare la base in legno del pavimento. Fibre speciali, che fanno parte del prodotto, aumentano l’adesione e forniscono massetto di alta qualità.
avvertimento! Prima di acquistare materiale, è necessario studiare le condizioni del pavimento e determinare il numero di strati richiesti. Per una superficie non danneggiata, a volte è sufficiente uno strato sottile di una miscela autolivellante, ma più spesso richiede l’acquisto di due tipi di livellatori: rettifica grossolana e finitura finale.

Quale livellatore da pavimento è autolivellante meglio

Le sfumature di scelta ↑

Studiando una vasta gamma di livellatrici per pavimenti, a volte è difficile determinare quale malta autolivellante sia la migliore. Quindi le tue azioni:

  • Identificare i fattori che influenzano la copertura. La miscela autolivellante all’anidride non è adatta per bagni, cucine o altri ambienti con elevata umidità. È meglio finire con cemento.
  • Esaminare i componenti dell’equalizzatore. Se la granulometria supera 1,5 mm, di conseguenza otterrai un massetto standard. La miscela autolivellante diventa, a condizione che la dimensione della frazione non sia superiore a 0,8 mm.
  • Conosci le specifiche tecniche. Oltre a secco, ci sono composizioni semi-secche che differiscono nella struttura quando si mescola la soluzione. Dopo la completa asciugatura, il loro aspetto diventa simile alle miscele secche..
  • Prestare attenzione allo spessore consentito di 1 strato. In genere, uno strato decorato con un livellatore non supera i 3 cm. Con un valore di 5-8 cm, tieni tra le mani i soliti polimeri contenenti DSP, il cui scopo è quello di accelerare l’indurimento della soluzione.
  • Con gli stessi parametri, dai la preferenza ai livellatori progettati per la finitura del riscaldamento a pavimento. Ciò aumenterà il livello di isolamento termico nella stanza..
  • È meglio non acquistare un livellatore autolivellante con una scadenza scaduta. Potrebbe perdere le sue proprietà e la base del pavimento risulterà di scarsa qualità..
  • Se si desidera creare una superficie resistente all’usura, è meglio optare per composti poliuretanici bicomponenti.

Il prezzo del prodotto è determinato dal numero di plastificanti nella miscela autolivellante, il loro alto contenuto garantisce la formazione di una superficie del pavimento di alta qualità e viceversa.

Mancia! Quando si acquista un livellatore, prestare attenzione al periodo di garanzia per il funzionamento di pavimenti sfusi. Ci sarà una differenza significativa nel prezzo tra i prodotti con un periodo di 50 e 30 anni, sebbene la qualità del rivestimento differisca poco.

Quale livellatore da pavimento è autolivellante meglio

Calcolo del flusso ↑

A causa del rapido indurimento delle miscele autolivellanti, è meglio impastare un tale volume di soluzione che è sufficiente per lavorare per 1/3 ore. Per preparare la composizione, viene presa acqua pura, il cui intervallo di temperatura è +5 – +20diC. Per 1 kg di livellatore, sono necessari 130-150 grammi di liquido. A seconda dello scopo della composizione autolivellante, il consumo di materiale stimato è il seguente (dal calcolo della soluzione finita):

  • Un livellatore ruvido con uno strato di 1 mm di spessore viene consumato in una quantità di 2-2,5 kg per 1 m2.
  • Per la miscela finale, l’indicatore è 1,5-1,7 kg per 1 m2 con strato millimetrico.
  • In media, la portata di una soluzione autolivellante con uno strato di 1 cm è di 20 kg per metro quadrato.

Quale livellatore da pavimento è autolivellante meglio

Panoramica del produttore ↑

Il mercato dei materiali da costruzione è saturo di un vasto assortimento di livellatori per pavimenti di vari produttori. Tra questi, puoi trovare una miscela autolivellante di alta qualità non solo di marchi famosi, ma anche di aziende sconosciute. Buoni consigli sono stati ricevuti dai marchi Bergauf, Volma, Plitonit.

A scelta dei consumatori, Bergauf offre:

  • Starter a base di cemento. Una malta autolivellante è caratterizzata da un’elevata duttilità, resistenza alle fessurazioni, nessuna contrazione, è la più adatta per decorare un pavimento caldo.
  • Livellatore alla rinfusa ad alta resistenza, la cui base forma il cemento. Fornisce un facile livellamento, consente di creare uno strato fino a 5 cm alla volta, ha un’elevata resistenza e resistenza alle crepe.
  • Pavimento autolivellante a rapido indurimento, che può essere applicato manualmente e utilizzando una macchina.
  • Livellatore autolivellante, che si indurisce completamente entro 4-8 ore.
  • Altre miscele per vari scopi.

Quale livellatore da pavimento è autolivellante meglio

L’attenzione merita i prodotti a marchio Volma. È meglio riempire anche le crepe profonde con Volma Rough, e Volma-Level-Express creerà la finitura perfetta.

Quale livellatore da pavimento è autolivellante meglio

Un pavimento sfuso di alta qualità è ottenuto con una livellatrice e composizione IVSIL TIIE-ROD «minatori» Di spessore. Nuovi arrivati ​​nel mercato dei composti autolivellanti «Plitonite» anche ricevere più recensioni positive.

Quale livellatore da pavimento è autolivellante meglio

La corretta selezione del livellatore garantirà riparazioni di alta qualità e un funzionamento a lungo termine del pavimento senza ulteriori interventi.

logo

Leave a Comment