Recinzione, cancelli, cancelli

Recinzione in pietra fai-da-te

La recinzione può essere costruita con materiali diversi e utilizzando diverse tecnologie, ma è la recinzione in pietra che è la più affidabile. Inoltre, la pietra rende la struttura attraente nell’aspetto. Molto spesso, i materiali naturali vengono utilizzati nella costruzione di recinzioni, ma i sostituti artificiali stanno guadagnando popolarità negli ultimi anni..

Quali sono i vantaggi di una recinzione in pietra:

  • sicurezza antincendio,
  • immunità a qualsiasi precipitazione e fenomeno naturale,
  • mancanza di decadimento, corrosione, ossidazione, ecc..,
  • rispetto dell’ambiente,
  • la possibilità di selezionare la tonalità desiderata,
  • disponibilità materiale,
  • durabilità.

A un principiante nel settore delle costruzioni può sembrare che solo un professionista possa realizzare da solo una recinzione di pietra. In realtà, non è così e quasi tutti faranno fronte al compito. Prima di iniziare a lavorare direttamente, devi assolutamente decidere il tipo di recinzione futura. Nella costruzione della recinzione viene utilizzato:

  1. Ciottoli o ghiaia grossolana. Materiali disponibili, ma a causa delle ridotte dimensioni l’intero processo richiederà molto tempo.
    Recinzione in pietra fai-da-te
  2. Arenaria. Tollera sia le basse che le alte temperature. Si nota anche la resistenza all’umidità.
    .Recinzione in pietra fai-da-te
  3. Massi e ciottoli. Uno dei materiali più economici e prontamente disponibili. In alcune aree, i ciottoli possono essere semplicemente trovati in natura e semplicemente schiacciati nella dimensione desiderata..
    Recinzione in pietra fai-da-te
  4. Calcare. Il materiale è facile da lavorare, ma a causa della sua porosità naturale non tollera bene l’umidità. Perché il calcare duri più a lungo, può essere rivestito con una speciale composizione chimica (isolante).
    Recinzione in pietra fai-da-te
  5. Dolomite. Si trova in natura in montagna, quindi il suo costo è lontano dal più basso. Tuttavia, la dolomite ha un aspetto molto resistente e attraente, il che spiega la sua alta popolarità nella costruzione di recinzioni.
    Recinzione in pietra fai-da-te
  6. Diamante finto. Fa concorrenza con successo al naturale. Una vasta selezione di colori e trame rende questo materiale molto popolare..
    Recinzione in pietra fai-da-te
  7. Pietrisco. Un tagliasiepi versatile che ha dimostrato il suo valore. Rappresenta singoli pezzi di grandi pietre ed è stata la sua forma insolita a causare un uso diffuso.
    Recinzione in pietra fai-da-te

Preparazione ↑

Quindi, c’è un obiettivo per costruire un recinto di pietra, resta da scoprire cosa è necessario per questo. Prima di tutto, devi preoccuparti dei materiali. Supponiamo che la pietra sia già stata acquistata, quindi rimane per ottenere una betoniera o un serbatoio per la miscelazione del cemento. Inoltre, per questa miscela avrai bisogno di pietrisco e sabbia, il cui volume dipende dalla lunghezza e dall’altezza della recinzione. Il cemento è meglio scegliere con una marcatura di 300, poiché è più adatto a tale costruzione. A proposito, per il dosaggio dei componenti avrai bisogno di una pala (pala) e per stendere la miscela finita una spatola da costruzione.

Inoltre, sono necessari pannelli e chiodi per la costruzione di casseforme e rinforzi per conferire alla struttura una buona rigidità. Se la recinzione è alta, allora avrai bisogno di un’altra saldatrice. Con esso, le barre di acciaio possono essere estese alla dimensione richiesta. Vale la pena acquistare un tubo con un diametro di 50 – 80 mm. Lei sarà «cuore» pilastri futuri.

Per la marcatura, sono necessarie roulette, piccole puntate e normale spago. Una volta determinata la posizione della recinzione, è possibile procedere al passaggio successivo..

Attenzione! Prima di iniziare qualsiasi lavoro è necessario prendersi cura della sicurezza. Esegui tutte le azioni con guanti e stivali. Se la pietra si romperà sul posto, è meglio indossare occhiali di sicurezza. Per ogni evenienza, puoi preparare un kit di pronto soccorso con bende e disinfettanti.

Costruire le basi per la recinzione ↑

Per prima cosa devi scavare una trincea lungo la larghezza e la lunghezza della recinzione di pietra. In questo caso, una pala a baionetta o anche rottami possono tornare utili. La profondità della trincea dipende dalle condizioni specifiche, ma non ha senso farlo più di 700 mm. Non gettare il terreno dalla fossa, poiché successivamente dovrai riempire i bordi della fondazione.

Il prossimo passo è martellare le schede nella configurazione desiderata. Allo stesso tempo, le aste sono saldate nella stessa forma e posate in una trincea. I picchetti devono essere guidati lungo tutto il perimetro e le traverse dovrebbero essere inchiodate dall’alto dopo 1,5 – 2,0 metri. Questo viene fatto in modo che quando si riempiono le schede non vanno in pezzi.

Recinzione in pietra fai-da-te

La struttura risultante può essere versata miscela di calcestruzzo. Se non c’è esperienza nell’impastarla, ecco una piccola istruzione. È sempre necessario procedere dal volume del legante e solo successivamente aggiungere altri componenti. Quindi, una parte di cemento ha bisogno di due parti di sabbia e quattro parti di pietrisco. Tutti gli ingredienti vengono versati in una betoniera e mescolati..

Quando la miscela è pronta, può essere versata in un contenitore e trasportata attorno al perimetro della recinzione con secchi. Ma puoi agire in modo più astuto e scaricare la miscela direttamente nella cassaforma usando la grondaia. Inoltre, ogni nuovo lotto comporta il movimento di una betoniera!

Recinzione in pietra fai-da-te

Pre-segnare i punti per i pali e saldare un tubo in ciascuno di essi. L’altezza è meglio fare con un margine!

Dopo aver completato tutti i lavori concreti, la struttura deve essere lasciata sola per 15-20 giorni. Per un indurimento migliore e più uniforme, un isolante (film) viene posizionato sulla cassaforma. Altrimenti, la parte superiore della fondazione si asciugherà rapidamente e la resistenza del calcestruzzo sarà peggiore.

Costruttori inesperti in questa fase possono commettere un errore fatale. Dopo aver riempito le fondamenta a filo del terreno (o anche più in basso), successivamente non avrai problemi con l’acqua. Pioggia, neve sciolta, ecc. si accumulerà lungo il recinto, erodendo così il terreno e contribuendo alla formazione di muco e muffa. È meglio rendere la fondazione un po ‘più alta del livello del suolo e successivamente decorare il calcestruzzo o riempirlo con un sottile strato di terreno (pietra decorativa).

Realizzare paletti in pietra ↑

La costruzione dei pilastri inizia con la misurazione della distanza tra loro. Se è diverso, puoi tirare un po ‘o allungare i tubi con una corda. Le colonne di pietra per la recinzione sono leggermente più larghe delle campate, il che divide visivamente l’intero muro in sezioni.

Successivamente, la cassaforma viene realizzata sotto forma di un quadrato con la larghezza della colonna richiesta. Allo stesso tempo, l’altezza della cassaforma non deve superare i 40-50 cm. Quando tutto è fatto, viene disposto uno strato di pietre pelate e questo viene fatto il più vicino possibile (parallelo) al piano delle assi! Successivamente, tutte le cavità vengono versate in soluzione moderatamente densa. A proposito, la soluzione per la recinzione stessa è fatta di pietra in questo modo: 1 parte di cemento, 1,7 parti di ghiaia e sabbia! È importante assicurarsi che tutti gli spazi tra le pietre siano riempiti con una miscela legante, ma la soluzione stessa non si diffonde sulla colonna.

Recinzione in pietra fai-da-te

Pertanto, questa procedura deve essere eseguita su ogni colonna e lasciata indurire per uno o due giorni. Con la cassaforma per i pilastri della recinzione in pietra, puoi anche ingannare un po ‘. Per non raccogliere un nuovo quadrato ogni volta, puoi semplicemente aggiungerne un altro alla riga inferiore e così via! A poco a poco, l’altezza dei pilastri raggiungerà il livello desiderato, quindi potrai iniziare a posare i muri!

Mettiamo le pareti della recinzione ↑

Realizzare muri può essere fatto in diversi modi. Costruttori esperti tirano semplicemente il flagello, che diventa una linea guida per l’altezza e la deflessione della recinzione. Posano uno strato di pietre attorno al perimetro della recinzione, dopo di che tutti i vuoti vengono riempiti con una soluzione. Dopo un giorno, viene disposto il secondo strato, ecc. Ma in questo caso, c’è il rischio di ottenere un muro troppo irregolare, quindi è meglio usare la cassaforma.

Recinzione in pietra fai-da-te

Mancia: Se per la recinzione vengono utilizzate pietre rotonde di grandi dimensioni, la cassaforma non aiuterà. Sono meglio strutturati «circa»!

La cassaforma viene eseguita in modo simile ai pilastri, ma qui non è più necessario fissare saldamente le pietre alle assi. Sono ammesse alcune irregolarità, che danno asimmetria alla recinzione. Dopo aver posato il primo strato, le pietre vengono coperte con una soluzione e lasciate per uno o due giorni.

Importante: È meglio non rendere la cassaforma troppo alta, poiché ciò porterà a vuoti nella malta e scarsa qualità dell’intera struttura. Tutte le cuciture devono essere martellate con una spatola!

In modo che le campate della recinzione risultino uguali in altezza, più vicine all’estremità devono essere misurate con un metro a nastro. Variando la dimensione delle pietre, puoi arrivare a un solo livello dell’intero muro. Dopo aver completato la posa e lo smontaggio della cassaforma, è importante giuntare le giunture in tempo, altrimenti la miscela si indurirà.

Punto di recinzione ↑

Dopo aver versato, è necessario attendere circa 5 ore e iniziare a cucire le cuciture. Innanzitutto, con una spazzola grossolana, viene pulita tutta la soluzione residua, dopo di che viene utilizzato uno strumento speciale, il raschietto. È un rettangolo di metallo con una sporgenza uguale alla larghezza della cucitura desiderata.

Recinzione in pietra fai-da-te

MANCIA: Per dare volume alla recinzione, è meglio rendere le cuciture profonde. Se hai bisogno dell’effetto di un singolo monolito, i recessi delle cuciture dovrebbero essere minimi (non più di 2 cm)!

Il passaggio del ricamo è abbastanza semplice, ma è importante mantenere la precisione quando si approfondisce lo strumento. I costruttori esperti raccomandano dopo la giuntura di elaborare giunti e pietre con una soluzione di acido cloridrico (non più del 30%).

Recinzione in pietra fai-da-te

La stessa cucitura migliora in modo significativo l’aspetto della recinzione e consente di gestirla meglio.

Dettagli per la recinzione ↑

Il recinto in pietra naturale è pronto, le cuciture sono ricamate, la cassaforma viene rimossa. Ma in questa fase, il design sembra ancora incompleto! Il punto è nei dettagli che nobiliteranno la forma ruvida del materiale e conferiranno alla parete un aspetto ben curato.

Recinzione in pietra fai-da-te

Innanzitutto, è assolutamente necessario installare un cosiddetto tappo su ciascun pilastro. Sono venduti nei negozi o realizzati su ordinazione nelle officine del fabbro..

In secondo luogo, le cuciture dei pilastri possono essere colorate con un po ‘di vernice impermeabile, che dividerà visivamente la recinzione in campate.

Conclusione ↑

Fare una recinzione non è facile, ma, come diceva il classico, ci sarebbe un desiderio! Questo materiale mostra chiaramente che anche una persona lontana dal lavoro manuale può eseguire tutte le fasi della costruzione. Bastano poche cose e puoi iniziare la costruzione!

Se il costo di costruzione di un muro di pietra è troppo elevato, il materiale può essere trovato in modo indipendente e le fondamenta possono essere riempite con l’aiuto di amici! La cosa principale è non correre e poi avrai la recinzione più bella della strada!

Recinzione in pietra fai-da-te

logo

Leave a Comment