Materiali di decorazione

La differenza tra intonaco e stucco murale

Se decidi di iniziare a riparare il tuo appartamento da solo, ma non l’hai mai fatto prima, probabilmente avrai una domanda su quale sia la differenza tra stucco e gesso. La particolarità dello stucco è che viene utilizzato prima della verniciatura, poiché ha una frazione più fine. In modo che durante la riparazione non ci siano problemi con la scelta del materiale di finitura, è sufficiente scoprire tutte le caratteristiche delle composizioni descritte.

La differenza tra intonaco e stucco murale

La differenza tra stucco e gesso ↑

Il mastice, oltre all’intonaco, è un materiale da costruzione utilizzato prima di fissare il materiale di finitura. Entrambe le miscele sono utilizzate per allineare pareti e soffitti, ma l’intonaco è progettato per eliminare urti o blocchi nelle pareti. Il mastice viene usato nei casi in cui è necessario sorvolare su difetti minori..

La differenza tra intonaco e stucco murale

Se è necessario coprire le crepe nelle pareti, tra i fogli di muro a secco, viene utilizzato lo stucco e quando ci sono irregolarità significative – intonaco. Anche una caratteristica distintiva dello stucco è la mancanza di restringimento. Vale la pena notare che l’intonaco è una composizione più resistente e quindi può essere applicato con uno strato spesso.

La differenza tra intonaco e stucco murale

La composizione dell’intonaco ↑

La differenza tra le miscele per le pareti sta anche nella loro composizione. Esistono diversi tipi di intonaco:

  1. Una miscela di cemento, sabbia e polimeri. Tali soluzioni aderiscono bene alla superficie e sono abbastanza flessibili. Spesso durante la preparazione della malta di cemento e sabbia viene aggiunta la colla PVA.
    La differenza tra intonaco e stucco murale
  2. Una soluzione con l’aggiunta di gesso e additivi stabilizzanti. Questo tipo di intonaco è più duttile..
    La differenza tra intonaco e stucco murale
  3. Composizioni di cemento e calce o argilla e gesso. Spesso, tali miscele sono preparate in modo indipendente, ma possono anche essere trovate nei negozi di ferramenta. Questo tipo di intonaco viene spesso utilizzato per decorare facciate di edifici..
    La differenza tra intonaco e stucco murale

Un modo per ridurre i costi di riparazione è utilizzare l’intonaco di argilla. Può essere utilizzato sia per la decorazione interna che esterna della casa. Con l’avvento delle miscele già pronte, questo tipo di intonaco iniziò ad essere usato abbastanza raramente. Oltre all’argilla stessa, alla miscela viene aggiunta sabbia. La preparazione della soluzione è la seguente:

  • ammollo dell’argilla per un giorno;
  • miscelazione del materiale gonfio;
  • argilla filtrante;
  • screening della sabbia;
  • aggiungendo sabbia e acqua all’argilla.

Il rapporto approssimativo di argilla e sabbia è da 1 a 4. Più grasso è l’argilla, più sabbia è necessaria. Dopo l’agitazione, la composizione in base alla consistenza dovrebbe assomigliare alla panna acida. Se l’intonaco preparato scivola via dalla cazzuola o dalla pala, puoi considerarlo pronto per l’applicazione. Se rimane parzialmente sullo strumento, vale la pena aggiungere acqua e un riempitivo.

La differenza tra intonaco e stucco murale

Spesso, i trucioli di legno vengono aggiunti come riempitivo. Aiuta ad aumentare la resistenza della soluzione e l’adesione del materiale. Molto spesso, tale intonaco viene utilizzato per le facciate delle case, poiché protegge la superficie dall’umidità.

La composizione dello stucco ↑

Anche il riempimento per pareti è suddiviso in diversi tipi:

  • cemento;
  • gesso;
  • acrilico.

La soluzione del primo tipo è costituita da cemento e sabbia, nonché plastificanti. Tale stucco viene utilizzato sia per superfici interne, pareti che per esterni. Una caratteristica di tali miscele è la resistenza all’acqua.

La differenza tra intonaco e stucco murale

Il mastice di gesso viene utilizzato solo in ambienti chiusi e non è destinato all’applicazione su pareti in ambienti soggetti a costante esposizione all’umidità. Ciò è dovuto al fatto che l’umidità inizia a rompere il gesso. In questo caso, questa sostanza agisce come riempitivo e componente legante.

La differenza tra intonaco e stucco murale

Lo stucco acrilico per pareti è creato sulla base di resina acrilica ed è destinato sia a lavori interni che esterni. Se si applicano correttamente tali soluzioni, dopo aver terminato il lavoro, assomigliano alla brillantezza.

La differenza tra intonaco e stucco murale

Oltre ai tipi elencati di composti, ce ne sono di meno comuni. Questi includono stucco a base di olio, che viene creato da olio di essiccazione naturale e additivi. C’è anche uno stucco adesivo composto da olio e colla essiccanti. Un’altra composizione esotica può essere chiamata una miscela a base di resina epossidica..

Tipi di stucco ↑

Molte persone confondono lo stucco con lo stucco per i muri, poiché spesso si trovano con qualcosa come lo stucco iniziale. Tale composizione non sostituisce l’intonaco, ma viene applicata su di esso. È progettato per creare una migliore presa della composizione di finitura con la base.

La differenza tra intonaco e stucco murale

Importante! Se si utilizzano i composti di finitura per chiudere le crepe, qualche tempo dopo la riparazione, i difetti appariranno di nuovo.

La differenza principale tra le composizioni di finitura da quelle di partenza è la loro coerenza. Il secondo tipo di miscela è a grana grossa. Se macini una composizione simile sulle dita, sembra che possa essere paragonata alla sabbia. Un tale stucco viene applicato sulla base per riparare profonde crepe nel muro ed eliminare piccole irregolarità.

La differenza tra intonaco e stucco murale

Le composizioni di finitura sono a grana fine e applicate all’inizio, il che aiuta a rafforzare la superficie. Quando si utilizzano tali soluzioni, vale la pena rendere lo strato non più spesso di 2 mm. Lo stucco di finitura deve essere di plastica e uniforme, altrimenti potrebbe non aderire bene allo strato precedente. Quando si utilizza lo stucco è impossibile mescolare la finitura e l’inizio, poiché ciò comporterà un cambiamento nelle loro proprietà.

Quando intonacare e quando stuccare ↑

Se è necessario livellare il muro, viene utilizzato l’intonaco. Ma è importante tenere conto delle caratteristiche della stanza e del materiale di finitura, che verrà fissato in seguito sul muro. Se si utilizza una composizione sulle pareti esterne progettata per la decorazione di interni, durerà un breve periodo di tempo.

La differenza tra intonaco e stucco murale

Importante! Se è necessario applicare uno strato di spessore superiore a un centimetro, viene utilizzato l’intonaco..

Dopo aver applicato l’intonaco sul muro, è necessario scegliere lo stucco giusto, come se la scelta sbagliata dei materiali di finitura possa aderire male alla superficie. L’uso di stucco è necessario prima di applicare carta da parati o vernice. Nel caso in cui il telaio per i materiali di finitura sia fissato alla parete o fissato con elementi di fissaggio, non è necessario stucco.

Come vengono applicate le miscele ↑

Dopo aver scelto un determinato tipo di composizione per le pareti, è necessario conoscere i metodi di applicazione, poiché con azioni improprie le composizioni possono attaccarsi male al muro. Per comprendere il principio di lavoro, è necessario considerare i metodi di applicazione dei tipi più popolari di miscele:

  1. L’intonaco di cemento non ha proprietà adesive, quindi quando lo si applica sulla superficie, è necessario utilizzare una spatola o un cucchiaio da costruzione. L’applicazione avviene a spruzzo sulla superficie. Va tenuto presente che il muro deve essere sufficientemente inumidito. In caso contrario, la composizione non si attaccherà ad essa. Ma con molta umidità, lo stucco non aderirà bene alla superficie.
    La differenza tra intonaco e stucco murale
  2. L’intonaco di gesso e lo stucco non vengono versati, ma si diffondono sulla superficie della parete. Prima di diffondersi, la soluzione viene spostata con una spatola stretta al centro. Successivamente, applicazione a parete e distribuzione uniforme sulla superficie.
    La differenza tra intonaco e stucco murale

Raccomandazioni per l’uso di intonaco e mastice ↑

Intonacare e stuccare le pareti non è un lavoro difficile, ma per escludere l’insorgenza di problemi durante la riparazione, vale la pena osservare le regole di base per l’uso di tali composti. La prima cosa da ricordare è che non è necessario fare troppa soluzione. Questa regola dovrebbe essere osservata a causa del fatto che la composizione cambia le sue proprietà e si solidifica se non viene utilizzata immediatamente dopo la preparazione.

La differenza tra intonaco e stucco murale

Inoltre, durante la riparazione delle pareti, devono essere considerati i seguenti punti:

  1. Uno strato di intonaco non deve superare un centimetro. Inoltre, l’intero rivestimento non deve essere più spesso di 5 cm, ma se è più spesso di 3 cm, l’applicazione si verifica con una rete di rinforzo.
  2. Putty dovrebbe essere avviato solo dopo aver applicato il primer. Ciò è dovuto al fatto che queste composizioni per pareti non aderiscono bene alla superficie..

Da tutto quanto descritto, possiamo concludere che le composizioni descritte differiscono per composizione e sono destinate a vari scopi. In molti appartamenti, lo stucco viene utilizzato come materiale di finitura. Ma ciò richiede una composizione con coloranti e additivi aggiuntivi.

logo

Leave a Comment